Home » Vacanze ai Caraibi e Messico » Repubblica Dominicana: le spiagge più belle, i villaggi migliori

Repubblica Dominicana: le spiagge più belle, i villaggi migliori

Una vera spiaggia Caraibica a Santo Domingo
Una vera spiaggia Caraibica da sogno, a Santo Domingo



Pensando a spiagge bianche di sabbia finissima e a paradisi incontaminati, la mente non può che viaggiare verso una splendida isola situata nei Caraibi, in pieno Oceano Atlantico. L’isola in questione è la Repubblica Dominicana. L’isola si trova nel punto più a Sud dell’arcipelago dei Caraibi ed è un eccezionale esempio in fatto di paesaggi sia montani che marini; infatti per quanto riguarda il turismo, esso può essere indirizzato a differenti tipi di viaggi, sia dedicati all’esplorazione delle valli e dei monti, sia all’esplorazione delle bellezze marine e subacquee.

Questa varietà naturale è dovuta al fatto che l’isola stessa è formata a sua volta da molte altre isole e isolotti che si estendono lungo una lunghezza che è di circa 70.000 chilometri quadrati di territorio. La Repubblica Dominicana è una meta per viaggi e vacanze in grado di soddisfare qualsiasi desiderio o gusto, così come gli appassionati di bellezze paesaggistiche anche gli appassionati di storia e cultura trovano in quest’isola un mondo nuovo da conoscere ed esplorare, intriso di storia che risale all’arrivo dell’ammiraglio Cristoforo Colombo.

Repubblica Dominicana: info pratiche

Il Clima

Caldo e costante durante tutto l’anno con temperature che oscillano tra i 25° e i 30°: il periodo migliore per visitare la Repubblica Dominicana è quello che va da novembre a marzo, ma questo coincide anche con il momento di alta stagione, dove i prezzi vanno alle stelle.

Una vera spiaggia Caraibica a Santo Domingo
Una vera spiaggia Caraibica da sogno, a Santo Domingo

E’ proprio per questo motivo che vi consigliamo di prendere in considerazione un viaggio nel Paese durante il periodo estivo, quando i prezzi non sono poi così alti e al massimo dovrete ripararvi da qualche acquazzone passeggero. Per quanto riguarda gli uragani, fortunatamente la Repubblica Dominicana gode di una posizione privilegiata che la ripara da eventuali disastri.

Come arrivare?

Prenotando un pacchetto completo volo+hotel attraverso i tour operator si potrà usufruire dei voli charter che effettuano collegamenti diretti dall’Italia alla Repubblica Dominicana e nella maggior parte dei casi atterranno all’aeroporto di Punta Cana. Altrimenti, per quanto riguarda i voli di linea, è possibile consultare le offerte della compagnia Iberia, che con uno scalo a Madrid arriva fino all’aeroporto di Las Americas. Lo stesso vale per la compagnia Air Europe. Anche sull’aeroporto di Puerto Plata atterrano più che altro voli charter.

Come spostarsi

Una volta arrivati all’aeroporto vi consigliamo di noleggiare un mezzo proprio per potersi spostare in completa libertà alla scoperta del Paese. Le strade sono tutte ben asfaltate e non sarà difficile imbattersi in scorci e paesaggi meravigliosi da fotografare al volo, soprattutto nella zona tra Santo Domingo, Santiago e Puerto Plata. In alternativa conviene affidarsi ai taxi, presenti un po’ ovunque, sia nelle città che fuori: questi rappresentano il modo più sicuro ed economico per esplorare il Paese. Vi consigliamo di contrattare in anticipo il prezzo. Ovviamente non mancano anche mezzi di trasporto pubblici, sia autobus urbani che interurbani, fino a vere e proprie organizzazioni di ragazzi che mettono a disposizione il posto passeggero sulla moto per portarvi dove vorrete.

Dove dormire in Repubblica Dominicana

La Repubblicana Dominicana conta il più alto numero di strutture ricettive di tutti i Caraibi. Infatti sono davvero numerose le catene alberghiere più famose del mondo presenti sull’isola, a partire da Accor, passando per Hard Rock Hotel, fino a Riu e Sheraton, solo per citarne alcune. Spesso queste catene propongono degli splendidi hotel-resort sistemati nei luoghi più belli dell’isola.

Ma non temete: nella Repubblica Dominicana sono presenti anche numerosi hotel a gestione familiare e deliziosi boutique-hotel, lontani dagli ambienti impersonali delle catene alberghiere. Questi si trovano in particolar modo sul mare, anche se non mancano piccoli hotel anche nelle zone montuose e nelle città.

Le famiglie con i bambini saranno certamente più a loro agio nei villaggi che propongono il trattamento all-inclusive per una vacanza senza problemi, ma potranno anche scegliere la comodità dei residence e degli appartamenti per una vacanza in assoluta libertà.

Spiagge e cose da fare

Inutile dirlo, la Repubblica Dominicana è meta molto gettonata grazie alla presenza delle sue incredibili spiagge, che sono tra le più belle al mondo e patrimonio dell’UNESCO. Sulla Costa Nord, nella città di Puerto Plata ci sono spiagge da sogno dove praticare surf, snorkeling e sport vari. Le due spiagge più famose a Puerto Plata si chiamano Playa Dorada e Playa Grande. Il tutto è condito da insenature e scogli caratteristici.

A circa un’ora e mezzo da Puerto Plata, un’altra spiaggia incantevole è quella di Samanà, dove c’è una grande diffusione di mangrovie. Nella parte Sud dell’isola, ci sono le spiagge meno selvagge che meglio si prestano a vacanze in famiglia o con piccoli. La più famosa è Boca Chica, una spiaggia piena di servizi e di ristoranti e adatta a qualsiasi tipologia di turismo. In estate questa spiaggia, situata a pochi chilometri da Santo Domingo, si popola di persone che provengono dai più svariati angoli della Terra. In linea di massima comunque, qualsiasi spiaggia scegliate per le vostre vacanze, nella Repubblica Dominicana non resterete delusi: le spiagge sono tutte caratterizzate da sabbia fine e bianca e l’acqua è sempre cristallina e trasparente.

Numerose anche le attività che si possono praticare, a partire da quelle acquatiche come le immersioni e lo snorkeling fino a quelle più avventurose come il rafting, il volo con il parapendio, il canyoning, il tutto sfruttando il meraviglioso ecosistema che offre il Paese. Non mancano le iniziative per le famiglie, anche se la maggior parte delle attività sono riservate ai bambini al di sopra dei 14 anni: i più piccoli dovranno accontentarsi delle spiagge e del museo delle farfalle.


Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)