Home » Consigli di Viaggio » Meglio Residence oppure Hotel?

Meglio Residence oppure Hotel?

Hotel VS Residence
Hotel VS Residence: quale la soluzione migliore?



State per prenotare le tanto attese vacanze estive, al mare o in montagna, ed ecco spuntare un dilemma che tutti, almeno una volta, abbiamo affrontato: meglio il Residence o l’Hotel?

Affrontiamo la diatriba concentrandosi su alcuni pregi dei residence, dato che da molti vengono visti come un hotel con dei servizi in meno. La formula residence rispetto al classico alloggio in hotel, è una sistemazione che, al contrario, a noi piace molto, e tra poco scoprirete perché.
Chiariamo subito che stiamo parlando di vacanze balneari o in montagna di almeno una settimana, il classico soggiorno estivo insomma, perché per viaggi brevi i vantaggi dell’hotel sono decisamente superiori!

I residence: cosa sono e dove si trovano

Meglio Residence oppure Hotel?
Meglio Residence oppure Hotel? Vediamo i pro ed i contro!

Partiamo dall’analizzare i tipi di residence che potete trovare a seconda delle destinazioni. Se lo standard degli hotel è internazionale, la “filosofia” degli appartamenti varia addirittura da regione a regione. I migliori residence potete trovarli in montagna soprattutto nelle zone del Trentino e Alto Adige: solitamente sono strutture di 20-30 appartamentini, con servizi di tipo alberghiero (riassetto giornaliero, piscina, reception, aree comuni), molto puliti e ben arredati, una ottima sistemazione per vacanze in montagna sia in estate che in inverno. Il “residence” propriamente detto è questo.

Al mare ne troverete pochi sulla costiera adriatica, dove imperversano in alternativa hotel low-cost, un po’ di più su quella tirrenica, ma soprattutto sotto forma di appartamenti in veri condomini turistici. In Francia è abitudine costruire dei veri palazzi anche molto alti di residenze turistiche in condominio, da noi sono per fortuna generalmente piccole strutture. Nell’entroterra troverete appartamenti soprattutto negli agriturismo, in particolare in Toscana, in Umbria, in Piemonte, in Sardegna ed in Sicilia.

Nelle città italiane è difficile trovare appartamenti, più facile nelle capitali estere (es. Londra e Parigi), che hanno una ampia scelta di appartamenti in periferia, per lo più orientati a soggiorni di media durata (mesi), ad esempio per lavoro. In Austria pure ci sono residence, ma spesso risultano più convenienti gli hotel. In Grecia esiste la particolarità degli “studios”, standard nazionale in alternativa ai grandi hotel internazionali, sono piccoli hotel a gestione familiare dove nelle camere è sempre presente un piccolo angolo cottura e sono una vera via di mezzo tra hotel e residence.

Vantaggi del residence

Analizziamo il primo aspetto a favore del residence: il risparmio. A parità di categoria è sempre presente ma talvolta non è così marcato, anzi, talvolta alcuni residence sono costosi anche più dell’hotel, ma mentre i prezzi degli alberghi sono sempre molto livellati, quelli degli appartamenti possono variare anche di tanto per cui con una attenta ricerca è possibile avere una certa convenienza. Convenienza che è tanto maggiore quante più persone partecipano alla vacanza, ad esempio due coppie di amici che condividono uno spazioso bilocale avranno un grosso risparmio rispetto ad avere due camere matrimoniali, idem se parliamo di famiglie con 2 o 3 figli, mentre è quasi nullo il risparmio se si viaggi da soli o in due.

Veniamo al secondo aspetto, secondo noi più importante: un residence garantisce una qualità della vacanza migliore, per vari motivi. Primo tra tutti, la libertà di non avere orari, spesso molto rigidi per colazione e cena in hotel, insieme all’obbligo di dover essere sempre ben vestiti e presentabili, anche se magari si è appena tornati stanchissimi da una “dura” giornata di mare e si preferirebbe cenare in bermuda.
Poi, un residence è un alloggio molto più grande di una camera d’albergo: anche un monolocale di solito ha le dimensioni di una suite, con comodità quali divano e ampi spazi living che difficilmente troverete in un hotel: quando si deve soggiornare per lungo tempo, questo è un aspetto molto importante!

Molti hotel offrono servizi aggiuntivi che possono essere decisivi per la scelta: piscina, area fitness, SPA, animazione… bene, da alcuni anni anche le strutture residence si sono organizzate per offrire uno standard di servizi pari a quello degli hotel, anzi, spesso sono gli stessi hotel che diversificano la scelta per i clienti proponendo sia camere che mini-appartamenti. E’ proprio in queste strutture che vi consigliamo di soggiornare per avere un buon livello di servizi!

Passiamo agli svantaggi

Veniamo agli svantaggi: scartate subito quello del doversi portare la biancheria e del riassetto, dato che ormai molti appartamenti prevedono questi servizi, quello principale è il dover cucinare. Questo però non è un obbligo, perché… è una ottima scusa per andare a cena fuori e visitare così ristoranti tipici, magari anche lontano dall’hotel dove invece saremmo costretti ad essere presenti all’ora di cena, tutti i giorni… Ma c’è dell’altro: avere una cucina permette di inserirsi meglio nel luogo della vacanza, conoscendo il fornaio e il fruttivendolo, e permette magari di cucinare un pesce pescato da noi, o i funghi che abbiamo raccolto nel bosco… tutto questo fa si che la vacanza sia un’esperienza molto più intensa della semplice “pensione”.

Certo, la colazione degli hotel di livello è un piacere a cui è difficile rinunciare… e allora perché non cercare una formula residence con colazione? Molte strutture la prevedono o comunque offrono un servizio di pane e latte fresco alla mattina.

E voi cosa preferite, residence oppure hotel? Dite la vostra!!


2 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. mary

    residence

  2. kokko67

    io voto hotel tutta la vita!!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)