Home » Vacanze Grecia » Creta: consigli per le spiagge più belle (zone sud e ovest)

Creta: consigli per le spiagge più belle (zone sud e ovest)

La laguna di Balos
La laguna di Balos



La grande isola di Creta è una meta che a noi piace molto (i nostri lettori lo sanno!) soprattutto per il fatto che sa rispondere alle esigenze di tutte le tipologie di turisti. Inglesi e nord-Europei amano affollare  le lunghe e anonime spiagge della costa nord, a fianco delle città, con i grandi hotel e le discoteche…. lasciando per lo più libere le stupende spiagge e calette più lontane. Qui infatti troverete per lo più greci e italiani.
Con questo articolo ci concentriamo sulla metà di Creta situata ad ovest, la parte secondo noi più bella sia per le spiagge, che per le città, in primis Chania (chiamata anche: La Canea o Hania o Cania) e Rethymno.

Partiamo subito con le località da evitare: si tratta delle due lunghissime spiagge situate ad ovest di Chania: Maleme, Platanias, Agia Marina, e la zona ad est di Rethymno. Come dicevamo, qui si affiancano hotel delle grandi catene tutti con la propria porzione di spiaggia… il mare non è da sogno, per quando comunque godibile e ricco di servizi. Andate qui solo se cercate movida e se amate stare tra la gente… ma in tal caso forse sarebbe meglio dirigersi verso altre destinazioni greche, più consone ai gusti Italiani!

A nord, vi segnaliamo invece  la simpatica spiaggia di Balì. Mare non eccezionale ma si tratta di una località giovane e simpatica, piena di locali che si affacciano direttamente sulla spiaggia. Ci è piaciuta perché… sembra molto “demodè” ed è semi-deserta. Ideale se cercate mare “comodo”, servizi, ma non folla. Anche a Georgioupoli, più a ovest, troverete un ambiente del genere.

Spostiamoci a Sud, dove troviamo alcune delle cale più belle di tutta l’isola. La costa qui è montuosa e le profonde gole che attraversano le alture dell’isola in direzione nord-sud sfociano direttamente in mare dando origine a calette incastonate e scenari davvero suggestivi. Se soggiornate a Rethymno o ad Agia Galini dovete visitare le “magnifiche tre”: Agios Pavlos, Triopetra e Preveli. Quest’ultima è davvero particolare: un fiume di acqua freschissima sfocia direttamente sulla spiaggia (anche in agosto!) e da’ origine ad una vera foresta in stile tropicale, piena di palme. Si tratta di una delle rarissime foreste di palme naturali in Europa. Arrivare alla spiaggia di Preveli non è semplice, dovete dirigervi verso il monastero Moni Preveli e parcheggiare dove vedrete sicuramente già molte auto ferme… poi vi aspetta una camminata di circa 30 minuti lungo scale faticose… soprattutto al ritorno! Vi sconsigliamo invece la strada sterrata che dall’antico ponte porta direttamente al mare, alla pietrosa cala a fianco, essendo davvero lunga, malmessa e pericolosa.
Agios Pavlos è invece raggiungibile direttamente in auto: anche se il paesaggio non è incontaminato come a Preveli, l’acqua è incredibilmente pulita e azzurra e la scogliera a picco sulla quale è possibile salire per delle foto è davvero scenografica. Si dice che da qui si sia lanciato Icaro con le sue ali, ma in verità sono diversi i posti a Creta che rivendicano questo mito.
Triopetra, anch’essa facilmente raggiungibile in auto, è in verità un complesso di spiagge: la più bella è quella che sui vecchi cartelli in legno è denominata “blue lagoon”, ovvero Triopetra “piccola” (più ad est). Acqua bassa dal colore celeste vi aspetta qui, anche se non vedrete le tre grandi pietre (trio-petra, appunto), poste alla sommità del promontorio, ben visibili invece dalla più grande spiaggia ad ovest. Tutte e tre queste cale soffrono molto il vento, essendo esposte a Sud: per goderle, dovete scegliere i rari giorni nei quali non soffia il vento Meltemi estivo.

Sempre a sud, se avete tempo merita una visita Matala, famosa distesa di sabbia disseminata di grotte, mito degli hippy negli anni ’70. Per gli amanti della solitudine, segnaliamo alcune località raggiungibili solo via mare, tra queste l’isolato paesino di pescatori di Loutrò e Agia Roumeli, spiaggia di ciottoli raggiungibile dopo la lunga camminata attraverso le gole di Samaria.

Spostiamoci nella zona a nord: qui vi segnaliamo alcune belle località vicine alla grande cittadina di Chania. Si trovano nel promontorio di Akrotiri (quello con l’aeroporto). A Loutraki troverete un mare davvero bello, ma il posto è da evitare a causa del vicino grande hotel che porta confusione, molta gente e purtroppo… sporcizia. Simpatiche invece le due spiagge di Marathi, frequentate dalla gente locale. Merita una visita anche Stavros, la famosa spiaggia con scogliera a picco set del famoso film “Zorba il Greco”.

Ad ovest troverete invece il più bel mare di tutta l’isola. Anche qui sono tre i “must see”, e ve li elenchiamo in ordine di bellezza (secondo il nostro giudizio).
Falasarna è una spiaggia grandissima che guarda ad ovest, per fortuna riparata dal Meltemi anche se non mancano le alte onde provenienti dal mare aperto. Si raggiunge facilmente in auto e non ci saranno problemi di affollamento date le dimensioni. Segnaliamo che qui il mare è davvero freddo e popolato da molti pesci.

All’estremità sud-occidentale troviamo Elafonissi: raggiungerla in auto è semplice ma la strada è molto lunga ovunque sia il vostro hotel…. ma la “trasferta” sarà ben ripagata: vi aspetta un vero sogno in stile caraibico… un paesaggio completamente diverso dalle altre cale del sud e dalle spiagge della costa nord… la sabbia è bianchissima e il mare azzurro e basso per decine di metri: in pratica è una grande laguna racchiusa da lingue di sabbia e un’isola fatta di dune. E’ senza dubbio uno dei posti più affollati dell’isola, l’unico con ombrelloni in file di 10 e più e annesso mega parcheggio di pullman, ma neanche ci penserete. Eccezionale anche per lo snorkeling: nonostante la confusione, nuotando la’ dove il mare si fa più fondo troverete tanta fauna Mediterranea, anche in branco, che si avvicina a riva.

Chiudiamo con il posto a nostro giudizio più incredibile di tutta l’isola: Balos, all’estremità della penisola di Gramvousa, zona di parco naturale, selvaggia e protettissima (per fortuna). Avete due modi per raggiungere Balos: via mare, con una delle gite organizzate su motonave, oppure in auto percorrendo tutta la strada sterrata della penisola. A differenza di quanto segnalato sulle varie guide, la strada è fattibile con ogni auto e non è pericolosa, semmai solo un po’ scomoda. Quello che invece non potrete evitare è la camminata in discesa (e in salita al ritorno!) per arrivare al mare dal parcheggio… una fatica notevole sotto il sole, ma sarà l’esperienza più bella di tutta la vacanza! Il panorama di Balos dall’alto sarà la foto più bella della vostra vacanza. La spiaggia è grandissima e si affaccia su una vera laguna aperta solo per pochi metri, peraltro aggirabili con un breve quanto utile servizio di barchette (gratis). Davanti si staglia l’imponente isola e più a destra, l’imponente fortezza veneziana, costruita sulla sommità dell’isola di Imeri. Prendetevi un ombrellone e godete del posto in mattina e nelle ore finali del pomeriggio, perché nelle ore centrali arriveranno centinaia di turisti con le motonavi… lo spazio è comunque tanto e non sarà un grosso problema.

Dicevamo dello snorkeling: anche se per alcune di queste spiagge vi abbiamo segnalato una particolare abbondanza di pesci, fate in modo di avere maschera e pinne sempre con voi, perché un giro per queste cale è sempre piacevole. Per quanto riguarda altre “attrezzature”, ricordate che ovunque, in pieno stile Greco, troverete lettini ed ombrelloni a noleggio a pochi euro, fatta eccezione per Preveli che è selvaggia. Così come sempre (anche a Preveli) troverete taverne sul mare o almeno un chiosco con snack e bevande (“kantina”) , sempre  a prezzi molto bassi.


2015-04-27

16 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. giancarlo

    avrei individuato un resort sulla spiaggia di Plakias
    mi sai dire se in maggio è una zona molto ventosa ? se si mi sai indicare una zona meno ventosa possibile
    ciao grazie

    • Marco (staff)

      Maggio è piuttosto poco ventoso, e comunque la zona di Plakias, al sud, è sempre abbastanza riparata in quanto i venti estivi vengono da nord.

  2. giancarlo

    Ciao! siamo un gruppo di persone ,tutti adulti , avremmo programmato un viaggio di una settimana in Grecia nel periodo di maggio dal 13 al 20 ! abbiamo individuato Creta come meta! vorremmo visitare ,si, luoghi ma vorremmo fare soprattutto mere e stare insieme ai greci di cui amiamo le tipicità ,dalla cucina al modo di vita. Ci dovresti consigliare un posto ideale x il periodo (caldo e non ventoso) credo che tu sia la persona adatta a consigliarci in base alle non poche esigenze
    Saluti e grazie mille

    • Marco (staff)

      Grazie della fiducia! Maggio è ottimo per andare alla scoperta della tipicità di Creta e per godersi magari del bel sole, ma l’acqua del mare sarà ancora ben fredda per fare il bagno! Come itinerario, suggerisco la parte ovest: Chania, Rethymnon e la zona della costa sud proprio a sud di Rethymno.

  3. Giovanna

    Ciao a tutti io e la mia famiglia vorremmo andare a creta il anno fine agosto primi di settembre vorrei sapere dove alloggiare x visitarla al meglio nn ci piace la ressa in spiaggia, spiagge attrezzate si e tanta autenticita’ greca. Mi piace il porto alla mattina e nello stesso tempo il villaggio x avere contatti con la gente del posto,insomma mi iace la vit a greca a tutto tondo dove posso alloggiare? sia ovest che est .grazie

    • Marco (staff)

      Creta, come ricordiamo sempre, è grande e propone di tutto, da interi quartieri fatti di grand hotel, a paesini tipici. Per ritrovare l’immaginario Greco di paesini fatti di casette bianche non è la meta ideale, ma dirigendosi verso i paesini della costa sud (lato ovest) si può fuggire dalle masse e trovare tanta tipicità. Ma non è una destinazione semplice, complice strade difficili e complessità nel muoversi da una località all’altra. Chania e Rethymno, a nord, per quanto affollate e poco “villaggio Greco”, sono due città bellissime e da vedere, con una loro tipicità molto particolare.

      • Giowvanna

        Ciao Marco potresti consigliarmi dove alloggiare? Paese o villaggio vicino un centro dove posso girare delle spiagge abbastanza tranquille ed organizzate?

        • Marco (staff)

          Come dicevo, Creta ha la caratteristica di essere molto molto dispersiva, per cui non esiste un vero centro o città che sia strategica per tutto: la vacanza ideale qui è itinerante. Volendo fare base in un solo posto, io sceglierei Chania che è carinissima e ricca di taverne e cose da vedere, e ha molte spiagge a distanza ragionevole, in tutte le direzioni: a fianco della città gli spiaggioni ultra turistici e attrezzati; a nord le belle cale attrezzate della penisola dell’aeroporto (Akrotiri), e volendo le stupende Balos e Faliraki a un’ora e mezzo di auto a ovest.

  4. Tiziana

    Ciao, non so ancora dove trascorrere le mie ferie estive ma tornare in Grecia rimane un gran desiderio.
    Il primo assaggio lo scorso anno è stato con Santorini….splendida!
    Creta mi affascina molto da questi racconti , come letto più volte in questo topic molti amici sono andati nella costa nord con pacchetti all inclusive e han fatto 2-3 escursioni e non sono tornati particolarmente entusiasti.
    Noi avremmo a disposizione una ventina di giorni, potresti segnalarmi i luoghi in cui soggiornare in modo tale da vedere il meglio e fare un itinerario ben bilanciato ma comunque non troppo stressante (cambiare albergo ogni giorno non è poi così rilassante, sempre vacanze sono). Siamo amanti del bel mare ma non disdegnamo affatto le visite culturali nonchè immergerci nell’autentica cultura locale.
    Grazie mille per l’aiuto

    • Marco (staff)

      Rimanere delusi da un viaggio “all inclusive” a Creta è un classico. Posso dirti che Creta offre il suo meglio solo a chi ha grandi energie da dedicare alla visita in quanto le cose belle sono tutte disposte “ad arte” lontane tra di loro, in particolare le città belle sono lontane dalle spiagge belle. Mettete in conto di cambiare hotel almeno ogni 3/5 giorni e prendere l’auto per andare in spiaggia e verrà fuori una vacanza stupenda. Concentratevi sulla parte ovest dove ci sono le spiagge più famose e sulla parte a sud dove ci sono quelle più isolate e selvagge. Fate base a Chania, a Rethimno, ad Heraklion per le attrattive archeologiche e in qualche paesino del sud.

  5. Angela

    Ciao saro’ a Creta dal 19 al 26 luglio con mio marito e mio figlio di 6 mesi, mi hanno consigliato Malia (piu’ vicina all’aeroporto) con tanti servizi per le varie esigenze del bambino, potresti consigliarmi qualche spiaggia attrezzata o mi consigli di cambiare prenotazione e avventurarmi verso Cania?

    • Marco (staff)

      Vi ricordo che a Creta ci sono due aeroporti, Malia è vicina all’aeroporto di Heraklion. Si tratta di una zona iper-turistica con molti servizi e molta gente, praticissima ma che nulla ha di tipico. A livello spiaggia attrezzata, tutto il litorale è una enorme spiaggia attrezzata! Creta è una meta enorme e con tantissime possibilità, dipende da voi cosa cercate.

  6. Francesca

    ciao! vorrei visitare la zona sud-ovest di Creta dal 22/09 al 30/09…in questo periodo la temperatura è ancora buona??visto che amo il mare e saranno le mie uniche vacanze vorrei godermi ancora il sole estivo
    Grazie mille!!

    • Marco (staff)

      E’ la zona più calda di Creta e tra le più calde di tutta Europa, a meno di perturbazioni anomale secondo me puoi ancora goderti il mare, che sarà peraltro ben caldo in quel periodo!

  7. Francesco

    Non so se siamo stati alla stessa spiaggia ma, raggiungere Balos, èstata veramente un esperienza che non dimenticherò.,spiaggia meravigliosa con unla strada sterrato a strapiombo sul mare con tratti in cui o si insabbiano le ruote o rischi di spaccare la coppa dell’olio. Però, dopo 30/40 minuti di strada a 10km/ho si arriva. Una arrivati non resta che scendere per un sentirò di 2km formato da pietre che distruggono scarpe e pianta del piede, ma volendo si può fare lo sterrato polveroso e scivoloso. Il bello viene al ritorno risalire il sentier, che in salita diventa ripido e da marcia forzata. Naturalmente resta la strada, sterrata, da rifare a 10 kmh.

    • Marco (staff)

      Si, dalla tua descrizione sembra proprio Balos! La famosa spiaggia di Creta è poi riconoscibilissima dall’isola-penisola che le domina e che crea la laguna e dalla fortezza veneziana in rovina sull’isola sullo sfondo.
      Per quanto riguarda il raggiungimento, francamente secondo noi non è così difficile, ma la soggettività in questi casi è sempre alta, così come forse la variabilità da un periodo all’altro dell’anno. La strada è lunga e sterrata ma buona e larga, fattibile con ogni auto. A Creta abbiamo trovato di peggio, ad esempio la strada per raggiungere direttamente in auto Preveli! La scarpinata invece, quella si, è faticosa, specie al ritorno e se la giornata è di quelle calde come spesso accade… ma ne vale la pena!
      PS: è anche possibile arrivare via mare con i barconi turistici… sconsigliamo questo per due motivi: il primo è l’affollamento, mentre se siete indipendenti potete godervi le ore prima e dopo lo “sbarco” delle orde… il secondo motivo è che il panorama dall’alto è impagabile!

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)