Home » Vacanze in Grecia » Guida alle isole Cicladi “minori”

Guida alle isole Cicladi “minori”

Cicladi: isola di Amorgos
L'isola di Amorgos con i suoi caratteristici mulini e le case bianche



L’arcipelago delle Isole Cicladi è situato nella Grecia meridionale e comprende qualcosa come 220 tra isole e isolette disposte intorno a Delo, che si trova proprio nel centro dell’arcipelago. Alle isole più note ai turisti, si affiancano un alto numero di isole “minori”, situate nella parte est dell’arcipelago, non ancora prese d’assalto dal turismo di massa e dove è facile trovare ancora oggi paesaggi quasi intatti, spiagge semi deserte e natura brulla e incontaminata.
Notate che in questo articolo non parleremo delle Cicladi più note, ovvero Mykonos, Santorini, Paros, ne’ di Ios che qui sul nostro sito hanno approfondimenti dedicati, ai quali vi rimandiamo se volete sapere di più su di esse.

Come molte altre zone greche, anche in questo arcipelago le estati sono calde e secche, ventilate dal Meltemi che mitiga le alte temperature estive e rende il mare spesso mosso. A tutto ciò si associa la millenaria storia che pervade questi luoghi, dagli echi di Omero, fino alla famosa isola di Dedalo: un’occasione ghiotta per un’immersione nella storia greca.

Le isole principali sono collegate all’Italia tramite voli diretti charter e pure qualche low-cost. Anche le compagnie di bandiera greca, Olympic Air e Aegean Airlines, effettuano voli dalle principali città italiane, effettuando uno scalo ad Atene. Sempre partendo da Atene, sono molto interessanti i frequenti ed economici collegamenti di Ryanair con Mykonos e con Santorini. Per raggiungere le isole minori sarà necessario un ulteriore spostamento in traghetto; le compagnie principali sono Anek Lines, Supefast Ferries e Minoan Lines: le tre compagnie in genere effettuano vari percorsi ad anello tra alcune isole ed i porti di Atene.

Ma quale isola scegliere tra le Cicladi minori per trascorrere le vostre vacanze estive? Qual’è quella che si adatta meglio alle vostre esigenze? Per aiutarvi nella scelta andiamo a vedere da vicino le caratteristiche di ognuna: il mare, le spiagge e il paesaggio.

Andros

Cicladi: isola di Andros
Un panorama dell’isola di Andros

(“Andro” in Italiano). Andros è la più settentrionale dell’arcipelago e la seconda per estensione. Il paesaggio è brullo e montagnoso, infatti alcuni tratti della costa sono impervi e frastagliati, ma si alternano piccole ed incantevoli spiagge, spesso attrezzate con ombrelloni e sdraio, che lambiscono un mare cristallino e trasparente.

Proprio nel comune omonimo, Andros, si trova una tra le spiagge più belle delle isole Cicladi: sabbia bianca e mare pulito, quasi un sogno caraibico. Meritano la visita anche le spiagge di Yali e Pisso Yalia. Sull’isola non mancano le strutture ricettive: la zona di Batsi e Andros sono quelle più turistiche con villaggi e hotel affacciati direttamente sul mare. Inoltre nella cittadina di Andros potrete fare un salto nella storia greca andando alla scoperta dei musei di Hora e Paleopolis.

Milos

Cicladi: isola di Milos
Una bella spiaggia dell’isola di Milo

(“Milo” in Italiano). Associata alla Venere di Milo è proprio l’isola di Milos, situata nella parte meridionale dell’arcipelago. L’isola non è stata ancora interessata dal turismo di massa, anzi si mantiene tranquilla e riservata, ed è adatta al turista esigente in cerca di relax.

Come la precedente, anche le coste di Milos sono molto frastagliate, fenomeno dovuto soprattutto alla sua origine vulcanica. Esistono comunque molte insenature, dove potrete trovare delle bellissime spiagge come la famosa spiaggia di Sarakiniko, tra le più fotografate dell’arcipelago: non è una vera a propria spiaggia, infatti è composta da ciottoli e sassolini, che diventano abbaglianti sotto la luce del sole. Al solito livello si trova la spiaggia di Firiplaka, lambita da spiagge trasparenti e contornata da scogli di tutti i colori dall’azzurro, al giallo, al rosso.

Le cittadine che meritano una visita sono quelle di Adamas e Plaka dove troverete interessanti reperti archeologici.

Amorgos

Cicladi: isola di Amorgos
L’isola di Amorgos con i suoi caratteristici mulini e le case bianche

(“Amorgo” in Italiano). Amorgos incarna il sogno del viaggiatore e non del turista: qui siamo lontani dai villaggi turistici, dalle spiagge affollate e dallo shopping compulsivo.

Insieme all’isola di Folegandros sono tra le isole più tranquille dell’arcipelago, dove è possibile rilassarsi nel vero senso della parola. Le sue coste impervie non la rendono molto affascinante dal punto di vista del mare, qui è la natura la vera protagonista della scena, infatti potrete compiere lunghe camminate tra sentieri brulli e scogliere a picco sul mare, assaporando il silenzio più totale. Sull’isola potrete comunque raggiungere il mare, ma a patto di inerpicarvi tra scogli e calette: sarete ricompensati con gli scorci di Aegiali e Agia Ana.

In pratica, la spiaggia più rinomata non si trova sull’isola, ma su un piccolo isolotto vicino chiamato Mikro Viokastro: la spiaggia è composta da sabbia fine e lambita da un mare trasparente. Assolutamente da non perdere lo spettacolo del bianco Castello Veneziano che spicca brillante nel rosso della collina dove è adagiato anche il piccolo paesino di Amorgos.

Folegandros

Cicladi: isola di Folegandros
Paesaggi selvaggi a Folegandros

(“Policandro” in Italiano). Tranquilla come Amorgos, è l’isola di Folegandros dove la vita scorre ancora cadenzata dai ritmi della pesca e dell’agricoltura: in questo paesaggio brullo sarete lontani dalla caotica vita mondana e dai chiassosi turisti dei villaggi.

L’isola conta poche spiagge, ma tutte molto belle: da non perdere quella di Karavostassis e quella di Aghios Nikolaus, raggiungibile però con la barca o attraverso un sentiero impervio e sterrato.

Il capoluogo dell’isola, La Chora, è costruito a picco su una scogliera: il paesaggio e gli scorci naturali non vi deluderanno. Da provare le incantevoli taverne dove potrete assaggiare i piatti tipici delle isole.

Naxos

Cicladi: isola di Naxos
La città di Naxos, affacciata sul mare

(“Nasso” in Italiano). Naxos è l’isola più grande dell’arcipelago ed è densamente abitata. A differenza delle altre isole brulle e con scogliere a picco sul mare, il paesaggio di Naxos è più dolce e verdeggiante.

Le coste sono quasi tutte lambite da spiagge di sabbia bianca e fine e proprio sull’isola si trovano due delle più belle spiagge del Mediterraneo: Agios Prokopios BeachMikri Vigla, paradiso dei surfisti grazie al Meltemi che soffia costante durate tutto l’anno. Molte zone sono attrezzate con ombrelloni e lettini e alcune hanno anche strutture adeguate alle famiglie con i bambini al seguito: proprio per questo Naxos è gettonatissima tra le famiglie in cerca di una vacanza tranquilla.

Il cuore del turismo si trova a Apolonas, dove si trovano la maggior parte degli hotel e dei villaggi turistici.

Allora, avete deciso? Qual’è l’isola che fa per voi?


2016-04-27

23 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. Alessandra

    Ciao, andrò a Santorini e Milos ad agosto, pensavo di prenotare l’alloggio direttamente sul posto, secondo tee è fattibile? questo anche per il mezzo di trasporto… grazie delle informazioni

    • Marco (staff)

      Francamente io prenoterei da casa. Perchè perdere tempo sul posto, adattandosi magari a sistemazioni non ottimali o care? A maggior ragione se consideriamo che è alta stagione.

  2. alessandro

    ciao vorrei un consiglio su una o piu isole greche che possiedono la temperatura dell’acqua piu alta
    grazie 1000

    • Marco (staff)

      A mio giudizio trovi acqua più calda nelle isole Ionie (Corfù, Zante, Cefalonia).

  3. Elisabetta

    Buongiorno , vorremmo un consiglio sulla prima settimana di giugno. Io sarei propensa per una visita alla penisola calcidica o nel peloponneso ma non so se il periodo è’ giusto mentre mio marito preferirebbe visitare un’isola . Premetto che conosciamo gia Rodi Creta e Santorini.

    • Marco (staff)

      E’ bassa stagione, ma le temperature sanno buone e non ci sarà ancora vento, unico problema il mare ancora un po’ freddo. Io ne approfitterei per un giro nelle Cicladi, anche quelle più affollate in alta stagione come Mykonos.

  4. Sonia

    Ciao, blog davvero molto interessante!
    Ti chiedo un consiglio….viaggio di coppia in cerca di relax e privacy! Purtroppo il periodo è agosto!
    Missione impossibile o c’è un’isola in particolare che mi consiglieresti?
    Grazie mille!

    • Marco (staff)

      Assolutamente si! Tra quelle di questa pagina già qualcosa c’è, prometto poi di fare quanto prima una guida ad altre isole Greche turisticamente interessanti e ancora non troppo frequentate.

  5. Roberta

    Buonasera, io mio marito e la bimba di nove anni vorremmo andare in Grecia a giugno finita la scuola per una settimana, 9 giorni, e non siamo mai andati!! io sono un architetto quindi una tappa ad Atene di uno o due giorni è d’obbligo! Pensavamo quindi di fare aereo fino alla capitale e poi con un traghetto trascorrere il resto dei giorni in un’isola possibilmente non troppo brulla e con sabbia per la bimba. Quale isola ci consiglia visto che è la prima volta che ci andiamo e non conosciamo minimamente!! Grazie!

    • Marco (staff)

      Le migliori sono le Cicladi perché sono tra le più vicine ad Atene nonché le più belle, specialmente in bassa stagione, perché poi a luglio ed agosto diventano molto affollate. L’unica cosa è che in realtà sono molto brulle, ma è quello il loro bello! Spiagge sabbiose a volontà.

  6. Ilaria

    Ciao! Da amante della Grecia non posso che apprezzare questa guida..avrei bisogno di un consiglio, quest’anno purtroppo avrò le ferie dall’ultima di luglio alla prima di agosto quindi caos totale …ho già visitato molte isole ( in altri periodi per fortuna) e vorrei continuare a viaggiare alla scoperta di nuovi posti ma evitanod il caos ..nelle cicladi cosa mi consigli? Premesso che ho già visto Naxos Milos e Kimolos…Grazie!

    • Marco (staff)

      Te la butto li… e perchè fissarsi con le Cicladi? Che tanto in quel periodo sono affollate, care e ventose! Te lo dico perché hai già visto le migliori tra le minori, ed escludendo quelle principali come Santorini, rimangono delle mete che forse mi farebbero propendere per altre parti della Grecia, se non altro per variare. Sei stato in Calcidica? Se no, dai un’occhiata alla nostra guida e guarda se ti ispira!

  7. silvia

    ciao marco!io e il mio ragazzo vorremmo visitare la grecia nelle prime due settimane di agosto, lavoro permettendo; ci piace visitare, non siamo i classici turisti da città e divertimento (anche se in quelle due settimane vorrei visitare il più possibile), ci piacciono le calette nascoste, le passeggiate a cavallo e gli spostamenti in motorino. la mia domanda è: se pernottassimo a rodi, potremmo facilmente visitare poi santorini e le cicladi minori o il traghetto ci costa un assassinamento? valuterei nel caso di alloggiare in un’isola più trafficata (vedi mykonos o altre), ma che sia comoda per farmi raggiungere gli angoli nascosti della grecia! grazie in anticio, Silvia.

    • Marco (staff)

      Il problema non è il costo del traghetto, ma troppe cose per il tempo che avete! Dovete togliere Rodi che da sola necessita di una settimana. Il viaggio itinerante è infatti consigliatissimo in Grecia, ma sostando almeno 3 notti per isola, non tornando sempre alla base!

  8. Stefania

    Ciao, ho prenotato un volo easyjet su mykonos: andata 2 agosto – ritorno 16 agosto. Vorrei pernottare a mykonos solo 3 notti e trascorrere il resto della vacanza su un paio di altre cicladi “minori” che abbiano un mare cristallino e spiagge sabbiose, possibilmente poco battute dal meltemi. Che isole mi consigliate? Andros? Tinos? In che località pernottare? Quali sono le spiagge migliori? Grazie!!!

    • Marco (staff)

      Il Meltemi le spazza un pò tutte in quel periodo. Vista la lunga permanenza, io valuterei di arrivare fino a Santorini!

      • Stefania

        Grazie Marco! Santorini però non ha praticamente solo spiagge vulcaniche (=niente sabbia)?!? Non mi consiglieresti quindi né Andros né Tinos? Altre isole?

        • Marco (staff)

          Certo che c’è la sabbia, solo che… è nera! Comunque è stupenda l’isola nel suo insieme. Altre isole? Dipende dai giusti, quelle che hai citato sono certamente belle e più tranquille di Santorini Mykonos e Ios.

  9. Monica

    Grazie dell’interessantissimo blog!
    Io e mio marito (ultracinquantenni, ma abituati a turismo d’avventura, normalmente viaggiamo nell’auto attrezzata x dormire!) dal 26 agosto al 19 settembre saremo in Grecia (volo fino ad Atene); vorrei sapere se in queste date le mete tipo Santorini e Mykonos sono ancora affollate. Siamo infatti alla ricerca di posti tranquilli, con mare e natura, ma anche se possibile arte e storia. A creta vorremmo riservare un viaggio a parte, dedicato tutto all’isola. A parte una visita ad Atene, quali mete puoi consigliarci e soprattutto siamo già in un periodo meno incasinato di turismo o sono sempre da evitare le mete Santorini e simili? Grazie mille per la risposta

    • Marco (staff)

      Non troverete isole abbandonate, ma comunque il proprio spazio riuscite a riservarlo comunque. Certo, alla sera nel corso principale ci sarà da fare a spallate, ma anche quello ormai fa parte dell’atmosfera delle Cicladi. Come mete, visti i vostri gusti, farei al massimo 3 giorni a Mykonos e 3 a Santorini e poi dedicatevi alle isolette “minori”

  10. Antonio Albino

    ciao:)
    come sono i collegamenti tra le isole cicladi “minori”?
    ho come base di appoggio Atene e partirò il 10 agosto, sarà un problema troverà una sistemazione in queste isole?
    grazie per l’aiuto

    • Marco (staff)

      I collegamenti sono buoni, ovviamente meno frequenti rispetto a quelle principali, ma comunque effettuati con traghetti normali e veloci. Meglio però partire già con le idee chiare e fare il biglietto almeno il giorno prima perchè possono andare esauriti i posti, specie in quelli veloci dove si sta a sedere. Stessa cosa per l’hotel: è possibile trovare alloggio sul posto, anche in alta stagione, ma per evitare perdite di tempo e sistemazioni deludenti, io preferisco sempre scegliermi l’alloggio da casa, con calma e confrontando i prezzi.

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)