Home » Puglia » Vacanze estive nel Salento: mare e masserie

Vacanze estive nel Salento: mare e masserie

Salento: una delle tipiche masserie vicine al mare
Salento: una delle tipiche masserie in campagna ma vicine al mare



Parliamo di una meta di mare in Italia tra le più belle, mai abbastanza apprezzata dai turisti del Bel Paese, forse a causa della grande distanza della Puglia, ma proprio per questo affascinante ed incontaminata: stiamo parlando del Salento, un’ottima scelta per le vostre vacanze estive se quello che cercate è mare azzurro, panorami mozzafiato, tipicità, ma anche un po’ di vita.

La penisola salentina in Puglia è una terra di mare, sole, vento e tradizioni che accoglie a braccia aperte chi decide di visitarla. La zona è famosa per le sue coste e le sue spiagge, sia sul versante Adriatico, sia su quello Ionico.
La costa Adriatica offre spettacoli unici con scogliere a picco sul mare cristallino, nelle quali si aprono grotte uniche come quella di Zinzulasa a Castro: qui, in un paesaggio dominato da stalattiti e stalagmiti sembra di entrare in un’atmosfera fiabesca, dominata da bizzarri cromatismi. L’acqua, infatti, vira dall’azzurro al verde a seconda dei momenti.
Lungo il mare Ionio, invece, le coste sono ampie e sabbiose ed abbracciano acque trasparenti, caratterizzate da riflessi e cromatismi più propri di latitudini tropicali.

Vacanze nel Salento: la spiaggia di Gallipoli
Vacanze nel Salento: la spiaggia di Gallipoli

Tra le spiagge sabbiose più note ci sono quelle di Marina di San Giovanni, presso Ugento, dove la presenza delle dune fa pensare di trovarsi su un’isola deserta; quella di Baia Verde, a sud di Gallipoli: qui la spiaggia è bianchissima e l’acqua talmente cristallina e popolata di pesci che sembra di essere ai Caraibi! Porto Cesareo, poi, è da non perdere. Qui i fondali presentano un caratteristico ambiente sub-tropicale con flora marina e fauna molto particolari e tipiche dei mari caldi.

Dicevamo della tipicità. Non dimenticate di lasciarvi trascinare dalle tradizioni salentine, sarà l’esperienza migliore della vostra vacanza! Quelle culinarie innanzitutto, caratterizzate da piatti a base di verdure e pesce (davvero freschissimo!) accompagnati da vini DOC, come il Negramaro ed il famoso Primitivo di Manduria. Oltre alla deliziosa cucina, per immergersi pienamente nell’atmosfera di questi luoghi è poi necessario farsi trasportare dalle manifestazioni folkloristiche, diffusissime, ma con una in particolare… se ad agosto vi trovate nei comuni della Grecìa Salentina (Corigliano d’Otranto, Melpignano), non perdete la “Notte della Taranta”, ossia un festival dove la pizzica, cioè la musica tradizionale salentina, la fa da padrona. Passerete ore ed ore a ballare ed il ritmo travolgente vi accompagnerà anche dopo il vostro ritorno a casa!

Per chi, invece, vuole riscoprire il passato del Salento, non resta che visitare alcuni borghi e città di questa zona. Ugento, innanzitutto: i suoi tre musei, il parco regionale dei Bacini, e l’area archeologica, ne fanno un luogo di grande interesse per le bellezze artistiche artificiali e naturali. E poi, il caratteristico borgo di Ostuni, con le sue viuzze che si inerpicano e si insinuano tra le tipiche case in calce bianca. Il centro storico di Lecce, è ricchissimo di opere d’arte ed è esso stesso un museo a cielo aperto.

Salento: una delle tipiche masserie vicine al mare
Salento: una delle tipiche masserie in campagna ma vicine al mare

Ma il Salento non è solo mare e borghi. Lasciatevi affascinare anche dal suo interno, dalle sue campagne dominate da distese interminabili di oliveti. Quello che noi vi suggeriamo è di evitare gli hotel della costa, (peraltro ottimi) e di provare una sistemazione tipica nell’immediato entroterra: le masserie. La campagna salentina, negli ultimi tempi, è stata infatti riscoperta, grazie soprattutto all’opera di privati che hanno rilevato e ristrutturato le antiche masserie, ossia le fattorie fortificate poste al centro dei singoli latifondi, adibendole a strutture ricettive. Possono ricordare non i veri agriturismi, bensì i “country hotel” di Toscana ed Umbria. Immerse nel verde, ubicate in luoghi sopraelevati da cui si può ammirare il paesaggio circostante, queste masserie possono diventare il posto ideale dove trascorrere una vacanza all’insegna del puro relax, ma a due passi dal mare e dalla vita mondana della costa. Eccovi qualche link di approfondimento e per le prenotazioni:

I prezzi di queste sistemazioni in estate sono di circa 40-50,00 euro a persona al giorno, trattamento bed &breakfast in strutture ristrutturate con piscina e servizi degni di un buon 3 stelle, ma ci sono masserie impostate come veri hotel di lusso e con un’attenzione al cliente indimenticabile che potranno chiedervi fino a 200,00 euro ed oltre. Ben spesi, se ve li potete permettere!

 


2014-06-03

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)