Home » Sicilia » San Vito lo Capo: consigli e spiagge

San Vito lo Capo: consigli e spiagge

San Vito Lo Capo e la sua spiaggia
San Vito Lo Capo, la sua famosa spiaggia è tra le più rinomate in Sicilia



San Vito lo Capo è una rinomata località balneare della Sicilia settentrionale, a metà strada tra Trapani e Palermo.

Il paese, affacciato su una meravigliosa spiaggia di sabbia bianca che l’ha reso famoso tra i turisti di tutta Europa, è racchiuso tra un altopiano ad ovest e un promontorio ad est, che grazie alla loro azione contenitiva rendono il mare sempre placido e tranquillo. Oltretutto il suo clima mite tutto l’anno e la sua vicinanza con la Riserva Naturale dello Zingaro, fanno di San Vito lo Capo, una meta ideale sia d’estate che d’inverno. A maggior ragione durante l’estate, quando oltre a poter godere del meraviglioso mare, è possibile assistere anche ai numerosi eventi che vengono organizzati in occasione del “Cous Cous Fest”, manifestazione che richiama moltissimi artisti del panorama italiano e internazionale.

Come arrivare

Per arrivare a San Vito lo Capo è possibile scegliere tra diverse alternative a seconda di come vorrete impostare la vostra vacanza: se non vi interessa visitare la Sicilia con il vostro mezzo, l’aereo è la scelta più adatta, visto che il paese è equidistante dagli aeroporti di Trapani e Palermo. In entrambe le città atterrano i voli della compagnia low cost Ryanair che le collega con la maggior parte degli aeroporti italiani a prezzi davvero irrisori.

San Vito Lo Capo e la sua spiaggia
San Vito Lo Capo, la sua famosa spiaggia è tra le più rinomate in Sicilia

Una volta giunti a destinazione, potrete scegliere se noleggiare un’auto o utilizzare i mezzi pubblici: in questo caso è attivo un servizio pubblico di autobus sia da Palermo che da Trapani. Per avere a disposizione il vostro mezzo di trasporto vi consigliamo la nave: al porto di Palermo attraccano ben tre compagnie diverse che salpano da Genova, Napoli, Salerno, Livorno, Civitavecchia e Cagliari.

Certamente avere un mezzo a disposizione per visitare la zona resta la soluzione migliore, visto che in pochi chilometri di costa si trovano spiagge meravigliose, siti archeologici e riserve naturali tutte da scoprire. Probabilmente in piena estate il mezzo da prendere in considerazione per evitare lo stress delle code e dei parcheggi è lo scooter, anche se è attivo un ottimo servizio di navetta che collega San Vito lo Capo, Macari, Baia Santa Margherita e Castelluzzo.

Le spiagge più famose

La spiaggia più famosa e frequentata è proprio quella del paese: la sabbia è fine e dorata e il mare degrada dolcemente verso il largo rendendola perfetta per i bambini che potranno giocare sulla battigia senza pericoli. La spiaggia è attrezzata con ombrelloni e lettini, ma è anche possibile stendere il proprio asciugamano in libertà e per chi non vuole rinunciare ad assaggiare qualche specialità culinaria siciliana, sono collocati diversi punti di ristoro per tutto il lungo mare. La particolarità della spiaggia di San Vito lo Capo è che è illuminata anche di notte, adatta a chi non vuole rinunciare ad un bagno neanche durante le ore serali. Il posto è ben collegato con il resto del paese e con i parcheggi limitrofi da un frequente servizio di navetta.

La spiaggia di San Vito fa registrare il più alto numero di turisti nel mese di agosto, quando risulterà difficile trovare anche solo un posto libero dove stendere l’asciugamano. La valida alternativa alla spiaggia di paese, diventa quella della Baia Santa Margherita situata a pochi chilometri da San Vito provenendo da Castelluzzo. La spiaggia della baia è uno dei tratti di costa più fotografati della Sicilia, incastonata tra il golfo di Monte Cofano e le falesie di Cala Mancina. Anche in questo caso l’acqua trasparente del mare degrada dolcemente verso il largo e la rende agevole ai bambini e ai meno esperti. Per chi invece voglia dedicarsi allo snorkeling basta avventurarsi leggermente al largo per ammirare le meraviglie che offre il mare siciliano. Lungo la spiaggia è possibile affittare ombrelloni e lettini ed è presente un bar per le consumazioni. E’ possibile lasciare il proprio mezzo in uno dei due parcheggi presenti in zona e raggiungere la baia utilizzando il collegamento gratuito del Treno Ercolino che prima di arrivare a destinazione si snoda tra calette di ciottoli e sabbia, circondati da una natura incontaminata.

Adatta agli adulti in cerca di tranquillità è la spiaggia acciottolata di Cala Bue Marino, anch’essa a pochi chilometri da San Vito lo Capo. La zona non è attrezzata e non vi sono punti di ristoro. E’ particolarmente consigliata agli amanti dello snorkeling che potranno andare alla scoperta delle grotte a pelo dell’acqua e delle piccole insenature che si affacciano sulla adiacente spiaggia dell’Isulidda.

Tra tutte queste spiagge ed insenature, spicca a ragion veduta, la famosa Riserva dello Zingaro, situata tra San Vito lo Capo e Scopello, che si estende per 7 Km lungo la costa siciliana. La riserva è tutto un’alternarsi di paesaggi: dalle calette più nascoste e difficilmente raggiungibili, a promontori a picco sul mare, fino ad una vegetazione tipicamente mediterranea caratterizzata dalla palma nana, simbolo di questa zona. Per entrare ed accedere alla calette della riserva è necessario pagare un biglietto di ingresso pari a 5 € per gli adulti e 3 € per i bambini.

Eventi e cose da fare

Durante un soggiorno a San Vito è possibile praticare diverse attività, ma certamente la più consigliata è l’immersione: antistante alla costa siciliana è possibile andare alla scoperta di alcuni dei fondali più ricchi di storia di tutto il Mediterraneo. Proprio davanti a San Vito è adagiato il relitto del Kent, un nave carica di libri, affondata nel 1948: i più esperti potranno visitarla anche all’interno. Inoltre i fondali sono ricchi di reperti ed anfore riconducibili ad un epoca tra che varia dal IV secolo a.C. al V secolo d.C..

L’estate di San Vito è costellata di eventi e sagre paesane che richiamano ogni anno sia turisti che abitanti dei paesi limitrofi. Come già suggerito in precedenza, un evento assolutamente da non perdere è il Cous Cous Fest, manifestazione gastronomica che si tiene ogni anno da quasi 20 anni nel mese di settembre. In questo caso il cous cous diventa un piatto di integrazione e condivisione tra popoli, visto che con il pretesto di cucinare questa prelibatezza, provengono chef da tutto il mondo pronti a dare ognuno la propria interpretazione di questa specialità. Ma non è tutto: per l’occasione vengono organizzati alcuni concerti di artisti famosi, sia italiani che stranieri. Gli altri appuntamenti estivi sono la festa del patrono di San Vito lo Capo che si tiene il 15 giugno con una pittoresca processione che attraversa le vie del paese e da luglio a settembre, il festival dei libri.


2016-07-25

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)