Home » Spagna, Baleari e Canarie » Viaggio a Tenerife: spiagge e natura

Viaggio a Tenerife: spiagge e natura

Tenerife: le migliori spiagge
Tenerife: una tipica spiaggia con sabbia di origine vulcanica



Sappiamo che le Canarie sono isole poliedriche dove è possibile alternare la vita sulle spiagge alle immersioni nella natura incontaminata dell’interno, che fa da contrasto alle coste lambite da acque chiare e pulite. Tenerife, l’isola più grande dell’arcipelago, è quella che meglio rappresenta questo connubio, infatti essa ospita il monte più alto della Spagna che con i suoi 3.718 m svetta sul paesaggio dell’isola. All’esatto opposto troviamo la costa meridionale colma di turisti che, ogni anno, occupano i numerosi resort disseminati sulle spiagge e si divertono nei locali della movida notturna che vanta la partecipazione di dj set internazionali.
Come avrete intuito, Tenerife è un’isola che soddisfa tutti i gusti.

Consigli pratici per organizzare il viaggio

Voli per Tenerife

A Tenerife gli aeroporti sono due, uno situato nella parte nord e l’altro nella parte sud: quello più turistico, dove atterrato la maggior parte dei voli, è quello meridionale. Qui atterrano decine di compagnie da tutta europa, molte delle quali charter o low-cost, in particolare dal Regno Unito, dalla Germania e ovviamente i voli di linea dalla Spagna. L’Italia è servita da Livingston e soprattutto da Ryanair che collega direttamente l’aeroporto di Tenerife con i maggiori aeroporti italiani come Pisa, Milano Orio al Serio, Bologna e Treviso: purtroppo non sono previste partenze dagli aeroporti del sud Italia.
Altrimenti potrete optare per i pacchetti turistici hotel+volo che vengono effettuati dalla compagine charter come Neos e Meridiana Fly. In realtà

Spostarsi a Tenerife

Una volta arrivati a destinazione potrete scegliere se noleggiare un’auto per avere completa libertà negli spostamenti, oppure optare per i mezzi pubblici che raggiungono comunque la maggior parte dei luoghi dell’isola. Tenete presente che nei giorni festivi può capitare che non tutte le corse vengano assicurate, quindi avere una propria auto risulta comunque la soluzione migliore. Una volta arrivati in aeroporto potrete noleggiare il vostro mezzo nelle numerose compagnie di autonoleggio locali, più economiche di quelle internazionali.

Hotel, appartamenti e altre tipologie di alloggio

Se avrete deciso di acquistare un pacchetto turistico presso un tour operator, la vostra vacanza sarà già pianificata, visto che probabilmente soggiornerete in un resort e sarete sempre assistiti. Altrimenti se siete alla ricerca di una vacanza “fai da te” avrete diverse possibilità di scelta: potrete pernottare in un appartamento per godere di totale libertà negli orari e nell’organizzazione delle vostre giornate, oppure potrete optare per il classico hotel che varia dalle modeste pensioni, consigliate ai giovani che non hanno problemi ad adattarsi, fino a quelli di alto livello.
Se siete alla ricerca di qualcosa che sia dagli schemi e volete assaporare la vera vita dell’isola, potete optare per le cases rurales o per i paradores. Le prime sono case di campagna o fattorie ristrutturate che vengono affittate ai turisti: la particolarità è che si trovano in alcune zone remote dell’isola, per questo raggiungibili soltanto con un mezzo proprio. Sono consigliate a chi è alla ricerca di una vacanza immersa nella natura e nella tranquillità. Le paradores non sono molto diffuse sull’isola, comunque sono hotel a gestione statale che offrono un lusso tutto particolare: informatevi bene perché propongono sempre delle ottime offerte.

Il Sud di Tenerife e le spiagge

La capitale dell’isola è Santa Cruz de Tenerife, ma al contrario di quello che potrete pensare non è il centro nevralgico del divertimento e neanche sede delle spiagge migliori. Se amate il mare, le spiagge e il divertimento dovrete rivolgere la vostra attenzione verso la parte meridionale dell’isola dove sono concentrati i luoghi più turistici come locali, parchi divertimento e lussuosi resort. Infatti Tenerife è una meta ideale sia per i gruppi di giovani in cerca di movida notturna, sia per le famiglie con bambini al seguito che si potranno sbizzarrire in uno dei tanti parchi creati appositamente per loro che spaziano dai classici parchi acquatici ai parchi tematici con i cammelli e molti altri animali.

Tenerife: le migliori spiagge
Tenerife: una tipica spiaggia con sabbia di origine vulcanica

Come appena accennato la parte più turistica dell’isola e che conta una concentrazione particolarmente alta di resort è quella di Los Cristianos, Playa de Las Americas e Costa Adeje. Il motivo di questa concentrazione non è banale, infatti l’azione del vento e quella del mare hanno trasportato la sabbia del deserto in questa zona meridionale con il risultato che le spiagge sono bianchissime ed il mare trasparente e poco profondo, con una temperatura superiore alla media degli altri luoghi.

In questa zona sono collocati molti ristoranti che offrono, oltre alla tipica cucina spagnola, un insieme di tradizioni culinarie diverse che spaziano dal caffè italiano, ai pub irlandesi fino alla cucina messicana. Il fulcro del divertimento è quello di Playa de Las Americas: vi consigliamo di recarvi in questa zona dell’isola solo se siete alla ricerca di una vacanza all’insegna del divertimento, infatti i palazzi e i resort hanno un gusto molto pacchiano, quasi in stile Las Vegas, stonando completamente con tutto il resto dell’isola.
Il cuore del divertimento notturno è quello al Centro Comercial San Telmo che si anima non appena scocca la mezzanotte.

Per quanto riguarda le spiagge, abbiamo una grande varietà di scenari, dalle baie rocciose alle spiagge di sabbia vulcanica, dalle spiagge “cittadine” e molto attrezzate a quelle selvagge e isolate. Vi segnaliamo una elenco delle 10 migliori spiagge di Tenerife su un sito specializzato che offre anche molti altri consigli sulla destinazione.

Il Nord di Tenerife ed il vulcano

Il nord è l’esatto opposto del sud, infatti la zona è molto meno turistica. Le spiagge paradisiache cedono il posto a spiagge nere di origine vulcanica, e conservano un fascino selvaggio e severo rispetto a tutto il resto della costa. Vi consigliamo di scegliere questi luoghi se siete alla ricerca della tranquillità e della quiete, ma siamo certi che una volta arrivati rimarrete colpiti dalla bellezza del luogo.

Gli amanti della natura non dovrebbero perdersi l’imponente monte di El Teide racchiuso nel parco nazionale omonimo che richiama milioni di visitatori all’anno. Il monte ha origini vulcaniche, infatti tutto il paesaggio dintorno è intriso della storia delle sue eruzioni con ciottoli di lava, calanchi e coni vulcanici. Dalla strada principale partono molti sentieri, alcuni dei quali portano direttamente sulla cima, ma se non vorrete durare fatica potrete prendere la funivia che in pochi minuti vi farà godere di un paesaggio mozzafiato su tutto il parco. E’ anche possibile affidarsi ad un’esperta guida che vi potrà portare ad esplorare i luoghi più remoti a altrimenti pericolosi o inaccessibili.

Cucina

Chiudiamo questa breve introduzione a Tenerife con un cenno alle numerose specialità culinarie. Qui la cucina è influenzata sia dalla Spagna che dalla cucina Araba con un utilizzo intensivo di spezie come il cumino e la paprika. Il piatto più diffuso per un breve spuntino a qualsiasi ora del giorno è il gofio, un misto di farine tostate che sostituisce il pane.

Le specialità dell’isola sono sia a base di carne, sia a base di pesce. Per quanto riguarda la carne, vi consigliamo di non perdervi il coniglio marinato a base di sanguinaccio, mentre per il pesce sono molto popolari gli sgombri giganti chiamati chicarreros.


2016-04-08

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)