Home » Tropici e Oceano Indiano » Seychelles: un paradiso di spiagge e natura

Seychelles: un paradiso di spiagge e natura

La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles
La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles



A pieno titolo, sono da sempre nell’immaginario collettivo del turista che sogna “la” meta tropicale di mare e relax. Le Isole Seychelles sono un paradiso per chi ama il sole, il mare, le spiagge meravigliose, le immersioni, ma anche le gite in bicicletta e le passeggiate tra le foreste.

Sono situate nell’Oceano Indiano vicino alla punta settentrionale del Madagascar e sono formate da un arcipelago comprendente 115 isole, di cui tre sono considerate le principali: Mahè, La Digue e Praslin.
Per soggiornare alle Seychelles ci si può affidare all’esperienza di un tour operator, oppure prenotare personalmente il volo e l’albergo. La prima opzione è da sempre la più scelta dai turisti Italiani, ma noi vi consigliamo di valutare anche le Seychelles “fai da te” in quanto, oltre a risparmiare, potrete assaporare al meglio l’atmosfera delle isole e la loro totale libertà.

Il periodo che va da giugno ad agosto è il migliore per organizzare una vacanza alle Seychelles, visto che le precipitazioni sono ridotte al minimo e le temperature non sono mai troppo afose. L’unica pecca di questo periodo è il vento che rende il mare leggermente mosso e quindi le spiagge migliori e ben riparate saranno quelle della zona di nord-ovest. Vista l’escursione termica di questo periodo, non dimenticate di portarvi una felpa leggera con cui ripararvi la sera e anche un anti pioggia nel caso di precipitazioni improvvise.

Come ulteriore aspetto da considerare, ve ne segnaliamo uno poco piacevole, per alcuni il vero difetto di questa destinazione e di altre nell’Oceano Indiano: i “mosquitos”. Con questo termine generico si indicano i sandflys, piccoli e fastidiosi insetti che si annidano sotto la sabbia. Sono piccole come moscerini, ma la loro puntura è davvero fastidiosa ed il prurito può durare settimane! Per limitare il problema è molto importante usare dei repellenti specifici che potete trovare sul posto, e magari anche informarsi dalle guide locali in merito alle spiagge che ne sono più popolate.

La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles
La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles

Passiamo ai consigli per l’organizzazione del viaggio. Se non vi affiderete ad un tour-operator con un pacchetto tutto compreso, vi consigliamo di prenotare il biglietto aereo con largo anticipo in modo da risparmiare sulla quota totale: di solito le migliori offerte proposte dalle compagnie aeree per il periodo invernale sono quelle che precedono la fine dell’anno precedente. L’aeroporto principale è situato a Mahè: le migliori compagnie che collegano l’Italia con le Seychelles sono quelle medio orientali come Emirates e Qatar Airways. Entrambe effettuano uno scalo tecnico nell’hub principale, quindi se vorrete volare non stop dovrete rivolgervi all’Air Seychelles o alle compagnie charter come Meridiana Fly o Blue Panorama che di solito riservano i posti per i pacchetti dei tour operator.

Come vi avevamo accennato le Seychelles contano 115 tra isole e isolette di cui soltanto tre sono considerate le principali. Per muoversi tra le isole è possibile utilizzare il catamarano o i piccoli aerei ad elica che effettuano voli giornalieri. Se vorrete sentirvi uno del posto potrete utilizzare i mezzi pubblici che sono in funzione tutti i giorni fino alle 19:00, ma dovrete partire ben attrezzati perché risultano essere iper-affolati e caotici e soprattutto sfrecciano tra dirupi e strade strette e sterrate… ma per alcuni di voi potrebbe anche essere anche una piacevole avventura, a voi la scelta! Altrimenti, per i meno temerari, potrete sempre noleggiare una macchina al vostro arrivo all’aeroporto, anche se dovrete essere in possesso della patente internazionale di guida rilasciata dalla motorizzazione della vostra città e soprattutto dovrete essere in grado di guidare a sinistra! Ovviamente se avrete prenotato un pacchetto all-inclusive in uno dei tanti resort delle isole, non avrete problemi a spostarvi: penseranno a tutto loro, venendovi a prendere direttamente all’aeroporto e trasferendovi comodamente al resort.

Oltre ai resort da sogno che sono illustrati nei cataloghi dei tour operator, è possibile pernottare nelle guesthouse gestite direttamente dagli abitanti del posto. In questo modo potrete assaporare il vero spirito delle Seychelles senza spendere un’esagerazione. Inoltre a differenza dei piatti generalmente internazionali della cucina dei resort, potrete assaggiare qualche specialità culinaria tipica della zona e fatta direttamente dai gestori delle guesthouse: avrete inoltre a vostra disposizione la cucina degli appartamenti che avrete affittato, così potrete cucinarvi senza problemi i piatti di vostro gradimento (formula “Self Catering”), ottima e simpatica alternativa ai ristoranti, molto costosi da queste parti. Prenotare le guesthouse è semplice: bastano pochi click su internet e il gioco è fatto.
Se invece non vorrete avere noie e soprattutto vorrete vivere una vacanza indimenticabile tra lusso e riservatezza, i tour operator sono quello che fa per voi: Best Tour e Eden Viaggi, specializzati in viaggi esotici di lusso, sapranno soddisfare le vostre esigenze, ma sappiate che se volete andare da turista in resort, non dovrete badare al portafogli, trattandosi di una meta costosa e dai prezzi tenuti volutamente alti per mantenere una certa esclusività. il livello dei servizi è comunque in genere adeguato alla spesa.

Capitolo spiagge e parchi. L’isola principale di Mahè è caratterizzata da roccia granitica e da spiagge di sabbia bianchissima come quelle famose di Anse Intendance, Anse Soleil e Anse Petit. Al suo interno l’isola racchiude il parco marino di Baie Ternay dove è possibile fare immersioni e snorkeling nella barriera corallina animata da migliaia di specie di pesci colorati e tartarughe marine. E’ possibile visitare anche il parco Morne Seychelles, che comprende foreste di mangrovie, foreste tropicali e zone palustri.
Spostandosi sull’isola di Praslin, la spiaggia assolutamente da non perdere è quella di Anse Lazio, considerata da molti tra le più belle di tutto l’Oceano Indiano. Inoltre da Praslin partono molte escursioni verso le isole minori e soprattutto verso l’isola delle tartarughe dove avrete la possibilità nuotarvi accanto. Anche l’isola di La Digue non è da meno: la spiaggia di Anse Source D’Argent è un piccolo paradiso terrestre, un po’ come l’isola stessa che conta soltanto 15 auto!

Insomma, le Seychelles sono un paradiso naturale e anche gastronomico: pesce fresco, coloratissima frutta tropicale e il latte di cocco bevuto direttamente dal frutto. E’ la bevanda nazionale!


2016-02-26

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)