Home » Vacanze in Europa » Vacanze in Nord Europa » Danimarca e Copenaghen: guida di viaggio per l’estate

Danimarca e Copenaghen: guida di viaggio per l’estate

Copenaghen (Danimarca) in estate
Copenaghen (Danimarca): in estate esplode la natura e... la movida!


La Danimarca è il più piccolo dei Paesi Nordici ed è composto, oltre che dalla iconica penisola che si protende verso la Scandinavia, anche da molte isole, alcune più famose come Sealand e Fiona, altre tralasciate dal turista affrettato che rivolge la propria attenzione verso la Norvegia e la Svezia.
La Danimarca racchiude molte meraviglie naturalistiche ed una vita animata, caratterizzata da giovani vivaci e calorosi che animano le serate dei paesini e della capitale, Copenhagen. Anche ad un viaggiatore disattento la Danimarca si presenta da subito in tutta la sua bellezza ed ordine.
Per avere più tempo a disposizione grazie alle giornate lunghe ed interminabili, la Danimarca è una meta perfetta da scoprire in estate. A maggior ragione se consideriamo che, probabilmente la maniera migliore per scoprirla è girarla in bicicletta usufruendo delle numerose piste ciclabili, di cui lo stato danese è uno dei precursori europei.

Informazioni utili

Il clima

Nel periodo estivo le temperature oscillano tra i 18°C e i 25°C e giugno è il mese meno piovoso in assoluto anche rispetto a luglio ed agosto, quando qualche scroscio irrompe dal cielo. Proprio durante i mesi estivi si assiste all’esodo dei danesi verso il mare, ma attenzione a non farvi attirare dal canto delle sirene perché il Mare del Nord è freddo anche ad agosto con temperature massime intorno ai 20°C… insomma, una vacanza di mare in Danimarca non è cosa per turisti Italiani, abituati al caldo Mediterraneo!

Copenaghen (Danimarca) in estate
Copenaghen (Danimarca): in estate esplode la natura e… la movida!

Come arrivare

Per arrivare in Danimarca potrete utilizzare le compagnie low cost che qui abbondano in tratte dai prezzi economici: come sempre, è importante prenotare con largo anticipo per assicurarsi delle buone quote di andata e ritorno. Ma vediamo in dettaglio le compagnie che collegano gli aeroporti italiani con la Danimarca. Al terminal CPH Go, atterrano espressamente le compagnie low cost come la Ryanair che collega Copenhagen con Roma Ciampino, Bologna e Milano Orio al Serio, mentre la Easyjet la collega solo con Milano Malpensa.

Oltre alle compagnie low cost, potrete arrivare a Copenhagen con la compagnia di bandiera italiana Alitalia e quella danese SAS. Ma la maggior parte dei voli low cost atterra a Billund, aeroporto situato a 260 Km dalla capitale, dove atterrano i voli da Pisa, Roma Ciampino e Milano Orio al Serio.

Come spostarsi

Esistono moltissimi modi diversi per muoversi in Danimarca, dal semplice noleggio dell’auto, all’avventuroso autostop. L’auto è molto comoda (soprattutto se atterrate a Billund!) ma dovrete fare i conti con l’elevato costo di parcheggi e dovrete far attenzione ai limiti di velocità che da queste parti sono particolarmente rispettati e controllati tramite i radar.
Il treno è comunque una valida alternativa: puntuale ed efficiente e potrete eventualmente contare sulle tariffe ridotte per i giovani. Esistono alcune card con le quali potrete usufruire di sconti e utilizzare varie linee scandinave collegate tra loro. La maggior parte delle isole danesi è collegata con i battelli, ben attrezzati con servizi e caffetterie. Gli autobus di linea sono anch’essi comodi, visto che collegano anche le parti più remote della regione.

Dove dormire

Soggiornare in Danimarca è alquanto costoso, così come nella maggior parte dei Paesi Scandinavi. Quindi, se vorrete trovare una soluzione a buon mercato, dovrete gioco forza rivolgervi agli ostelli che spesso offrono delle ottime soluzioni con un buon rapporto qualità prezzo. Durante il periodo estivo vi raccomandiamo di prenotare almeno un mese prima della vostra partenza, non tanto per convenienza, quanto perché, soprattutto dopo ferragosto, rischiereste di non trovare neanche una camera disponibile, in particolar modo a Copenaghen.

Copenhagen: una guida della città

Copenhagen è una città tutta da scoprire, soprattutto con l’ausilio della bicicletta che vi permetterà di raggiungere qualsiasi posto che vi interessi in poco tempo, senza lo stress del parcheggio. A differenza delle grandi capitali europee, Copenhagen è considerata una piccola cittadina, ma con il dinamismo e l’importanza di una metropoli. Infatti la capitale è intrisa di interessanti musei e manifestazioni che si concentrano soprattutto nel periodo estivo, mentre per quanto riguarda la movida notturna, non mancano discoteche e locali alla moda.

Sicuramente la Sirenetta è il simbolo danese che richiama ogni anno migliaia di turisti: non fatevi grandi aspettative: è piccola e potrebbe apparirvi un monumento insignificante. Un luogo sicuramente da visitare prima di lasciare la città è la zona di Christiania, quartiere autogovernato che vi mostrerà un esempio significativo di tolleranza. Copenhagen è una città monarchica che potrete vivere durante il cambio della guardia presso la piazza Amalienborg, delimitata da quattro palazzi settecenteschi.

Avevamo detto che la capitale è effervescente anche di notte: moltissimi giovani escono infatti anche solo per bersi un boccale di Carlsberg, la famosa birra danese, e per fare due chiacchiere nei molti pub disseminati nel centro dove potrete ascoltare musica dal vivo e qualche interessante concerto. Non a caso proprio nella capitale viene organizzato il Copenhagen Jazz Festival che durante i mesi estivi richiama quasi 70.000 persone.

Scoprire la Danimarca

Ma non c’è solo la capitale: l’isola Sealand per esempio è un territorio che racchiude la vera essenza della Danimarca. Numerosi castelli, chiese meravigliose e paesaggi verdi che potrete osservare lungo la litoranea che da Copenhagen vi porterà dritti a Helsingor, cittadina affacciata sul mare e punto più vicino alla Svezia. Allo stesso modo interessante, sempre disseminato di chiese e castelli immersi negli spazi verdi è l’arcipelago di Fyn che racchiude la terza città più grande della Danimarca, Odessa, famosa perché dette i natali ad Hans Christian Andersen ricordato grazie al museo allestito all’interno della sua casa d’infanzia: troverete disegni, schizzi, giochi e alcune attività organizzate per i bambini.

Proprio per questi motivi, questo scorcio di Danimarca è consigliato alle famiglie con i bambini piccoli che qui si divertiranno di sicuro. Sempre dedicato ai bambini, ma anche agli adulti appassionati c’è Legoland: è proprio in Danimarca che è nato il famoso mattoncino che qui è portato alla gloria dal parco a tema situato a Billund. All’interno è tutto costruito con i mattoncini, comprese le attrazioni; inoltre sono esposte costruzioni colossali che ricalcano i monumenti  più importanti d’Europa. Una particolarità: qui potrete acquistare i mattoncini Lego a peso!

Dicevamo anche della Danimarca come terra verde ed incontaminata: ecco, se vorrete assaporare del tutto la natura vi consigliamo di non perdervi le zone del nord come le isole Faroe (o Far Oer), dove l’azione dell’uomo è sempre stata limitata al minimo, lasciando il paesaggio intatto. Grazie ai piccoli paesini di pescatori immersi in un paesaggio mozzafiato, le isole sono state elette come meta ideale anche dalla rinomata rivista della Nationlal Geographic. Infatti anche se sono molto piccole, le isole offrono tante opportunità di escursioni e attività che variano dal birdwatching alle lunghe camminate lungo i sentieri e le scogliere.
Durante l’estate potrete assistere all’evento cult, il Summerfestival, appuntamento stravagante e divertente che si tiene nella cittadina di Klaksvik.

Se vorrete ampliare la vostra conoscenza sulla nazione vi consigliamo di dare un’occhiata al sito ufficiale del turismo Danese, VisitDenmark (in Italiano) sul quale potrete prenotare la vostra sistemazione e scoprire cose nuove per la vostra vacanza.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)