Home » Mare Italia » Liguria Mare » Camogli

Camogli

Camogli in estate
La baia di Camogli in estate è sempre molto affollata di turisti. E che vista dalle case!


Camogli, in provincia di Genova, è un pittoresco borgo marinaro della Riviera di Levante, all’estremità occidentale del monte di Portofino. Il sol nome, Camogli, rievoca paesaggi che sembrano disegnati dal più romantico degli artisti. In effetti è un borgo incastonato tra la terra ed il mare, tra case color pastello, il porticciolo e tramonti indimenticabili della costa ligure.

Come organizzare la vacanza

Camogli: a chi è consigliata

Camogli non è certo una meta adatta a chi cerca sfrenati divertimenti e serate nei locali: questi ultimi non mancano, ma non sono certo la sua caratteristica. Il borgo è adatto a chi cerca relax e pace per il corpo e lo spirito, a chi ama visitare luoghi storici siti in un lussureggiante contesto naturalistico, da solo, con la propria famiglia oppure in coppia.

Proprio relativamente agli innamorati, si racconta che ogni 24 giugno, sul monte di Portofino si riuniscano le anime di coloro che non sono riusciti a suggellare il loro sogno d’amore: una leggenda struggente, ma anche suggestiva e romantica, esattamente come è Camogli.

Camogli in estate
La baia di Camogli in estate è sempre molto affollata di turisti. E che vista dalle case!

Dove si trova e come raggiungerla

La bellezza paesaggistica di Camogli è legata al suo essere nel cuore del Parco Naturale Regionale di Portofino e alle splendide acque sulle quali si affaccia parte dell’Area Naturale Marina Protetta di Portofino.

Se decidete di raggiungere Camogli in auto, imboccate l’A12, l’autostrada Dei Fiori, fino all’uscita per Recco e proseguite poi lungo la strada costiera. Ben più panoramica è la SP1, che vi regalerà spettacolari scorci sulla costa: in tal caso basterà uscire al casello di Rapallo.

Il borgo è dotato della stazione centrale Camogli-San Fruttuoso: si trova proprio davanti ad una terrazza panoramica con vista sulla ghiaiosa spiaggia di Camogli: potrete giungere attraverso la linea ferroviaria Pisa-Genova. Se invece atterrate all’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova, un servizio di autobus vi porterà fino a destinazione.

Dove dormire

Se il vostro desiderio è regalarvi un soggiorno romantico a Camogli, una valida opzione è rappresentata dalla Locanda i Tre Merli, posta proprio davanti al piccolo approdo delle barche che raggiungono Portofino o San Fruttuoso. La struttura offre camere arredate con sobria eleganza, una SPA dove poter rilassarsi tra idro-docce emozionali e massaggi ayurvedici, ma soprattutto una saletta dove fare colazione con vista mare.

Ugualmente affacciato sul golfo ed estremamente prestigioso è l’hotel Cenobio dei Dogi, a solamente un minuto dalla spiaggia: la sua chicca è lo chef dell’albergo che offre agli ospiti piatti tipicamente liguri o raffinate pietanze da gustare al ristorante panoramico. Le camere dell’hotel, peraltro pet friendly, sono arredate in stile mediterraneo con l’utilizzo di materiali quali legno e maioliche.

Il grazioso Hotel Casmona sorge invece in una villa ottocentesca sul lungomare di Camogli. Questa è la soluzione perfetta per soggiornare in un ambiente familiare e in una struttura tipicamente ligure, senza rinunciare a tutti i comfort, tra cui un solarium ed una terrazza con giardino.

Le Spiagge

La Riviera di Levante è il luogo perfetto per rilassarsi su splendidi lidi, bagnati da acque cristalline e abbracciati alle spalle dalla più rigogliosa delle vegetazioni.

La spiaggia di Camogli è costituita da ciottoli ed è abbastanza ampia, divisa opportunamente in un’area libera ed una privata. L’arenile costeggia il lungomare ed è a due passi dalla chiesa del paese. Qui l’acqua è talmente limpida che è possibile vedere i fondali: non mancate di armarvi di boccaglio e maschera per scoprirli.

Presso la spiaggia della baia di San Fruttuoso, sulla strada per Portofino, potrete godere del sole e del mare ligure all’ombra di pareti rocciose punteggiate da verdi arbusti e ai piedi della storica omonima abbazia color alabastro. Troverete qui sia una spiaggia attrezzata sia suggestive calette più isolate.

Giungendo a Portofino invece potrete godere della bellezza della Spiaggia di Paraggi: qui a regnare è la quieta e la natura che arriva a lambire quasi le acque turchesi. Si tratta di una delle poche spiagge sabbiose della zona ed inoltre potrete divertirvi ad ispezionare i fondali ricchi di fauna marina, ma anche di un relitto del 1917.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Camogli

Attrazioni e luoghi di interesse

La bellezza di Camogli è il suo essere rimasta immutata nel tempo: le sue alte case colorate e il porticciolo, antiche piazzette come quella delle Signore Secche e stradine strette chiamate carruggi o creuze sulla quali si affacciano persiane verdi e fiorite. Passeggiando per il piccolo ma pittoresco centro storico di questo borgo marinaro avrete sempre il mare blu cobalto sullo sfondo.

Il cuore di Camogli è la piazzetta antistante la Chiesa di S.Maria Assunta risalente al XII secolo: colpisce lo spettacolare mosaico che adorna la pavimentazione della piazza, realizzato con la tecnica risseu, che consiste nel prelevare i sassolini dalla spiaggia e disporli a formare disegni geometrici o floreali. Entrando nell’edificio religioso ammirerete un tripudio di arte barocca, tra stucchi, marmi e affreschi del Semino e del Barbino.

Dalla chiesa proseguite lungo una salita per raggiungere il torrione del medioevale Castel Dragone, dal nome dello sciabecco dei pirati Dragun. La struttura del XII secolo che sovrasta Camogli è nata per difendere il borgo dalle devastanti incursioni dei pirati turchi e saraceni. Fu poi prigione e magazzino, fino all’abbandono e al restauro negli anni ’50. In passato, prima della nascita dell’acquario di Genova, ha ospitato l’Acquario Tirrenico con numerose specie della fauna marina locale: oggi invece ospita eventi e mostre temporanee.

Se siete a Camogli, non potete non onorare la sua lunga tradizione marinara: la città dei mille velieri bianchi divenne, infatti, nella metà dell’800, una importante potenza marittima con una flotta di circa 700 natanti. Presso il Museo Marinaro Gio-Bono Ferrari potrete ammirare da vicino antichissime carte nautiche, strumenti di navigazione e diari di bordo. Ma la cosa che certamente vi affascinerà sono i modellini in legno di imbarcazioni e le navi in bottiglia: ve n’è una in particolare non solo con il veliero ma anche con il porticciolo.

Non c’è nulla di meglio poi che raggiungere il porticciolo al tramonto, quando tutto si colora di rosa ed arancio, con sciabordio del mare, l’infrangersi delle onde sui gozzi di legno e sulle barche dei pescatori ormeggiate. Dopo una romantica passeggiata, non perdete l’occasione di cenare in uno dei ristorantini di Via Garibaldi o di Piazza Cristoforo Colombo, gustando i piatti tipici del luogo: dalle trofie al pesto alle acciughe salate, dalla focaccia ligure ai pansotti fino ai dolcissimi bignè “camogliesi”.

Da vedere nei dintorni

La Riviera di Levante è ricchissima di gioielli da visitare, alcuni proprio a due passi da Camogli: Recco dove potete gustare la focaccia più buona al mondo; la frazione di San Rocco dalla quale parte un sentiero che, tra lecci secolari e una sosta alla bellissima Chiesa di S.Nicolò di Capodimonte dichiarata monumento nazionale, porta a Punta Chiappa, lingua di roccia protesa nel mare.

C’è poi la poetica baia di San Fruttuoso di Capodimonte, nel cuore del Parco del Monte di Portofino. Vi ritroverete in un microcosmo, con la sua spiaggetta, l’abbazia, le poche case dei pescatori e la torre dei Doria del 1662: tutto è racchiuso in un piccolo spazio tra il mare e la ricca vegetazione alle spalle. Potete raggiungere la baia solo via mare oppure a piedi via terra: a colpirvi sarà l’abbazia risalente all’anno 1000 e parte dei beni architettonici del FAI. Della struttura, di cui colpisce la torre nolare tra le più antiche della Liguria e l’abside scavata nella pietra, potete visitare la cripta del XIII secolo, il chiostro del XII secolo e il sepolcro della famiglia genovese dei Doria.

Immancabile una visita a Portofino, con la famosa piazzetta a ridosso del porto, incastonata tra le case colorate ed il mare, e il Castello Brown dell’anno 1000 dalla cui torre potrete godere del più bel panorama sul Golfo del Tigullio.

Eventi estate

Giungendo a Camogli all’inizio di agosto, avrete la possibilità di vivere la suggestiva festa di Stella Maris, dedicata all’effige della Vergine Maria protettrice dei marinai. Un colpo di cannone dà il via alla processione in mare delle barche, con a capo l’imbarcazione Dragun che porta il parroco verso Punta Chiappa, dove si trova l’altare della Stella Maris. La sera il corteo torna a Camogli, sulla cui spiaggia i fedeli, nell’attesa, lasciano scivolare nell’acqua tanti lumini.

A fine luglio invece nella baia di San Fruttuoso si svolge la Festa del Cristo degli Abissi, in memoria dei morti in mare: durante la celebrazione, dopo la benedizione delle acque, i subacquei si immergono per deporre una corona d’alloro alla bronzea statua del Cristo alta 15 mt e deposta sul fondale: nelle giornate senza vento, le acque sono talmente limpide che potete intravedere la statua dalla superficie.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)