Home » Vacanze in Montagna » Montagna in Lombardia » Valtellina in estate, la guida – cosa vedere

Valtellina in estate, la guida – cosa vedere

Guida alla Valtellina in estate
La bellissima valle di Bormio, nel cuore della Valtellina.


A differenza delle piccole valli Dolomitiche che corrono sinuose tra i monti per pochi chilometri, la Valtellina, zona montuosa della Lombardia, è considerata una vera e propria regione alpina caratterizzata da ben 5 zone diverse: Valchiavenna, Morbegno Bassa Valle, Sondrio Valmalenco, Tirano Media Valle e l’Alta Valtellina. Se le prime 4 zone sono caratterizzate soprattutto da paesaggi montani non troppo alti e impervi, è la parte dell’Alta Valtellina, quella che regala alcuni dei paesaggi e delle stazioni sciistiche più belle e rinomate dell’intera regione.

Organizzare una vacanza estiva in Valtellina significa immergersi non solo nella natura, ma anche nella storia che caratterizza questi luoghi: allo stesso tempo avrete la possibilità di provare delle piacevoli esperienze enogastronomiche e di concedervi qualche momento di relax in uno dei centri termali più conosciuti ed apprezzati d’Italia.

Se l’idea di trascorrere una vacanza in estate tra i monti e i paesi della Valtellina vi stuzzica, ecco un’utile guida con tanti consigli utili per organizzare la visita nella regione.

Valtellina – come organizzare la vacanza

A chi è consigliata la Valtellina in estate

La Valtellina è una meta ideale soprattutto per le coppie e gli amici in cerca di relax, tranquillità e bei sentieri da percorrere. E’ leggermente meno adatta per le famiglie, che potranno contare sulle attività dedicate ai più piccoli soprattutto nel paese di Livigno. Diversamente, nelle altre zone l’attenzione viene rivolta soprattutto alle attività sportive, ai percorsi enogastronomici e alla scoperta della storia della regione, tutte attività che coinvolgono certamente poco i piccoli.

Guida alla Valtellina in estate
La bellissima valle di Bormio, nel cuore della Valtellina.

Dove si trova e come raggiungerla

La Valtellina si trova nella zona nord orientale della regione Lombardia. E’ circondata dalle Alpi Orobie e dalle Alpi Retiche e confina al nord con la Svizzera. Come già abbiamo accennato all’inizio del nostro articolo, quando si parla di Valtellina, in realtà si fa riferimento ad una regione molto ampia e varia: è per questo motivo che prima di capire come arrivare in zona, è bene individuare quale sarà la vostra destinazione finale.

In linea di massima, comunque, conviene raggiungere Milano e proseguire verso Lecco percorrendo la SS36: una volta costeggiato e superato il Lago di Como, vi troverete alle porte della Valtellina, con la zona della Valchiavenna. Per raggiungere le zone montuose più alte come Tirano, Bormio e Livigno dovrete proseguire per la via che attraversa in lungo la valle della Valtellina, la SS38. Infine per raggiungere Livigno dovrete percorrere la SS301 che passa attraverso il passo del Foscagno.

Dove dormire in Valtellina

Le zone con il più alto richiamo turistico della Valtellina sono quelle dell’Alta Valtellina dove si trovano Santa Caterina Valfurva, Bormio e Livigno: in queste cittadine e nei paesi limitrofi non farete alcuna fatica a trovare la soluzione giusta per le vostre esigenze.

In tutte le altre zone, invece, le strutture alberghiere sono concentrate soprattutto nelle cittadine più grandi come Tirano, Sondrio e Chiavenna: difficilmente troverete tanta varietà nei paesini più piccoli come Grosio, Madesimo o Teglio, poco votate al turismo sia d’estate che d’inverno.

Le città di fondo valle, infatti, sono conosciute più che altro perché rappresentano le tappe della Strada del Vino della Valtellina. Comunque, sia che scegliate le alte vette di Livigno o le zone di fondo valle della Valchiavenna, ecco qualche struttura che ci è particolarmente piaciuta e dove vi consigliamo di pernottare.

Se viaggiate con i bambini molto probabilmente vi dirigerete a Livigno: l’Alpen Village Hotel si trova nel quartiere di Teola che domina tutta la valle di Livigno. Le camere sono arredate in stil alpino con mobili in legno e vista sui monti circostanti. Gli impianti di risalita del Mottolino si trovano a pochi metri dall’hotel, così come la fermata dei mezzi pubblici, utile per raggiungere il centro.

Chi preferisce rimanere in fondo valle, potrà optare per il grazioso affittacamere Dietro l’Angolo che si trova a Sondrio: si tratta di un appartamento per 3 persone composto da una camera da letto, un soggiorno e una cucina. Sondrio può essere un buon punto di partenza per andare alla scoperta della Valmalenco e delle due valli limitrofe.

Se cercate una sistemazione diversa in un paesaggio unico, allora optate per il Rifugio Garibaldi sul Passo dello Stelvio che offre camere arredate in stile alpino tradizionale all’interno di una struttura che ricorda un castello. All’interno avrete a disposizione anche un ristorante dove poter assaggiare i prodotti locali.

Valtellina: Cosa Fare e Cosa Vedere in estate

Sentieri ed Escursioni Top

La Valtellina offre una grande varietà di sentieri e di escursioni con vari livelli di difficoltà: dalle semplici passeggiate adatte anche ai passeggini, fino ai sentieri più impegnativi dedicati a chi è allenato e conosce bene l’alta montagna. Anche in questo caso, i sentieri sono concentrati soprattutto nella zona dell’Alta Valtellina, dove avrete maggior scelta tra dislivelli, paesaggi e lunghezze.

Ad esempio, i più esperti potranno concedersi la bellissima Alta Via della Valmalenco lunga 130 Km che può essere percorsa in otto tappe, oppure chi è alla ricerca di percorsi tematici potrà esplorare il Sentiero della Pace per ripercorrere i luoghi della Prima Guerra Mondiale o la Via dei Terrazzamenti che attraversa vigneti terrazzati di viticoltura eroica. Assolutamente da menzionare la porzione valtellinese della Via Alpina che in 14 tappe arriva dal Passo dello Stelvio alla Val Chiavenna.

Tra Bormio e Livigno avrete a disposizione una bella scelta di escursioni: a Bormio ricordiamo il sentiero della Grande Guerra, mentre a Livigno quello che porta ai Laghi di Cancano passando dalla Val Alpisella. La maggior parte di questi sentieri si possono percorrere anche in mountain bike.

Attività per bambini in Valtellina

Lo sport e la natura sono le attività principali rivolte ai bambini: a Livigno, Bormio, Santa Caterina e a Madesimo ci sono alcuni percorsi ciclabili pensati appositamente per i più piccoli. Tanti sentieri, soprattutto tra Livigno e la Valchiavenna possono essere percorsi anche a cavallo, con scuole e maneggi a disposizione per chi vuole provare questa attività.

Per quanto riguarda il divertimento più “adrenalinico”, i bambini potranno provare il Fly Emotion per volare letteralmente appesi ad un cavo da Albaredo a Bema. Altrimenti sarà possibile portarli nel parco Larix Park per un bel percorso avventura. Per i bambini c’è anche la possibilità di provare il rafting nella zona di Piateda dove l’Adda scorre a minore velocità. I bambini più interessati alla natura saranno coinvolti dai bellissimi paesaggi del Parco Nazionale dello Stelvio e il Parco delle Orobie Valtellinesi.

Terme e Relax

Chi cerca tranquillità e relax sarà subito accontentato: dirigetevi a Bormio dove potrete godere dei bellissimi Bagni Vecchi e dei Bagni Nuovi, entrambi centri termali con piscine all’interno e all’esterno, percorsi rigeneranti e zone relax dove avrete anche la possibilità di sottoporvi a trattamenti e massaggi. Se i bagni Vecchi e Nuovi sono più improntati al relax, le Terme di Bormio sono un vero e proprio centro di salute termale, anche se non mancano comunque piscine e percorsi rilassanti.

Un’altra occasione di relax  e anche di divertimento viene proposta all’Aquagranda di Livigno, una nuova struttura inaugurata da pochi anni suddivisa in quattro zone, divertimento, relax, sport e star bene. E’ perfetta anche per i bambini che potranno divertirsi sugli scivoli, mentre i genitori si rilassano in sauna.

Enogastronomia e Shopping

Gli amanti del vino potranno percorrere la caratteristica Strada del Vino, soffermandosi nelle cantine e nelle aziende agricole per provare i vari prodotti: questa zona è caratterizzata da un tipo di viticoltura eroica dove i vigneti sono abbarbicati sui pendii delle montagne. E’ dalle uve del Nebbiolo che si producono i vini della Valtellina. Altre eccellenze gastronomiche sono la bresaola, i pizzoccheri (un tipo di tagliatella fatta con il locale grano saraceno), le mele e il miele.

Chi volesse dedicarsi allo shopping potrà dirigersi a Livigno, zona extradoganale, dove sarà possibile trovare negozi di grandi marche a prezzi più bassi rispetto a quelli che si trovano in Italia.

Valtellina: contatti e informazioni

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale del zona turistica della Valtellina, dove potete trovare anche altre indicazioni per organizzare la vostra vacanza.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)