Marzamemi: cosa vedere e cosa fare

Marzamemi, cosa vedere e fare
Basse case in pietra e sedie colorate: ecco cosa vi aspetta a Marzamemi

Situata forse nella parte più meridionale d’Italia, nella frazione marinara del comune di Pachino, si trova la graziosa Marzamemi, un piccolo borgo di cui vi sarà difficile non innamorarvi.

Piante rampicanti, muri in pietra e casette basse: si presenta così Marzamemi, tra gerani dai colori accesi e vecchie sedie dipinte di blu. Un tappa da non perdere durante un viaggio alla scoperta della Sicilia sud orientale, tra Siracusa, Noto e l’isola di Ortigia.

Marzamemi: come organizzare la vacanza

A chi è consigliata

La Sicilia di per sé saprà rapirvi il cuore, ma se vorrete davvero lasciarvi coinvolgere dalle tradizioni più vere e dal tempo che sembra essersi fermato, allora Marzamemi è il post che fa per voi.

Un piccolo borgo dove passeggiare tranquilli, dove assaggiare le specialità gastronomiche locali e dove lasciarsi coinvolgere da qualche racconto di vita passata che rievocherà certamente l’antica tonnara. Perfetto per un viaggio romantico in due, per chi adora le tradizioni e per chi non vuole lasciarsi sfuggire una delle piccole perle della nostra penisola.

Marzamemi, cosa vedere e fare
Basse case in pietra e sedie colorate: ecco cosa vi aspetta a Marzamemi

Dove si trova Marzamemi

Marzamemi fa parte del comune di Pachino, in provincia di Siracusa, nella zona sud-orientale della Sicilia. Il borgo è nato come approdo e solo successivamente si è sviluppato intorno alla pesca.

La sua tonnara risale al tempo della dominazione spagnola nel 1600: ha avuto momenti di splendore commerciale intorno al 1700, per chiudere definitivamente nel 1969.

Come arrivare a Marzamemi

Il modo più comodo per scoprire la Sicilia meridionale è quello di noleggiare un’auto all’aeroporto di Catania. Percorrendo l’autostrada E45 sarete a destinazione in poco più di un’ora: basterà imboccare l’uscita per Noto e proseguire sulla strada statale verso Pachino.

Sono sconsigliati i mezzi pubblici: dall’aeroporto di Catania, il treno porta fino ad Avola, da dove dovrete proseguire con un taxi o con l’autobus.

Dove dormire a Marzamemi

Trattandosi di una meta molto turistica, non mancano le strutture ricettive: si tratta per lo più di B&B, camere e case in affitto. Più difficili da trovare gli hotel: non ci dimentichiamo, infatti, che si tratta di un piccolo borgo, quindi ben vengano le strutture a gestione familiare. Vediamone alcune che ci sono particolarmente piaciute:

Il B&B MaNanna si trova nella zona settentrionale del porto, a due minuti a piedi dalla spiaggia. Le camere rispecchiano il gusto della zona, ma con un tocco moderno. Ogni mattina viene servita un’ottima colazione.

Gli appartamenti Fuga Blu si affacciano direttamente sul mare: si tratta di due appartamenti, uno al piano terra e l’altro al primo piano dotati di un bel patio esterno con vista mare. Dotati di tutti i comfort per vivere la vacanza in totale libertà.

Infine vi suggeriamo Room45, sempre affacciata sul mare, ideale per un viaggio di coppia. Le camere sono in stile moderno, arredate con cura e dotate di tutti i comfort.

Le migliori spiagge di Marzamemi

Marzamemi non è solo tonnara e villaggio di pescatori, ma offre al visitatore delle bellissime spiagge dorate con acque cristalline e trasparenti. Magari non tutte sono situate nelle immediate vicinanze del paese, ma vale comunque la pena muoversi un po’ per scoprire le meraviglie di questa parte di costa della Sicilia. Ecco la top 5 della spiagge più belle da vedere a Marzamemi e dintorni, comprese quelle della Riserva di Vendicari:

  1. Spiaggia di San Lorenzo: a nord di Marzamemi, appena fuori della Riserva di Vendicari, si trova questa graziosa spiaggia caratterizzata da insenature rocciose e calette sabbiose. Grazie al fondale basso è ideale per i bambini che potranno giocare in tutta tranquillità. In loco potrete trovare servizi e strutture dove noleggiare ombrelloni e sdraio, anche per la giornata.
  2. Spiaggia di Calamosche: si tratta di una piccola cala dalla sabbia dorata che si trova proprio nel bel mezzo della Riserva di Vendicari. L’acqua è sempre molto calma perché riparata, quindi ideale per chi desidera fare snorkelling. Si può parcheggiare nella zona dedicata e arrivare alla spiaggia dopo una camminata di un chilometro.
  3. Spiaggia Marianelli: si tratta di una spiaggia naturista e non solo, isolata e quasi incontaminata. Il fatto che sia una spiaggia poco frequentata è dovuto al fatto che non è semplice raggiungerla, ma sarete ripagati dalla fatica.
  4. Spiaggia della Spinazza: possiamo dire che si tratta della spiaggia cittadina di Marzamemi, appena a nord del porticciolo. Frequentata sia dai turisti che dagli abitanti del posto. Il colore della spiaggia assume dei leggeri toni di rosa. attrezzata con ombrelloni e sdraio da poter noleggiare anche per un solo giorno.
  5. Spiaggia Cavettone: questa è l’unica spiaggia che si trova a sud del paese di Marzamemi. La sabbia è dorata e attrezzata con ombrelloni e lettini da poter noleggiare. Ideale anche per le famiglie con i bambini grazie ai servizi presenti in loco.

Altre spiagge da non perdere sono quella di Punta delle Formiche, Scalo Mandrie e quella della Riserva di Vendicari.

Marzamemi: cosa vedere e cosa fare

Attrazioni e luoghi di interesse

Marzamemi è un piccolo borgo che va scoperto a piedi, lentamente, esattamente come la vita che scorre tra le sue stradine. Certamente il simbolo indiscusso del paese è la sua tonnara, dismessa nel 1969, ma che ha scandito il tempo per circa tre secoli. Non sempre è possibile visitarla: potrete avere questa fortuna partecipando ad uno dei tanti eventi che talvolta vi vengono organizzati.

L’identità data dalla tonnara e portata in paese dalla famiglia Villadorata è legata anche alla chiesa di San Francesco da Paola, voluta anch’essa dalla famiglia, così come le piccole case in pietra che, nel 1700, si sono andate ampliando grazie alla presenza di lavoro e pescatori. Tra i futuri progetti c’è l’installazione del Museo del Mare che troverà la sua location proprio nella chiesa di San Francesco.

Durante una passeggiata nel centro non dovrete perdervi anche il Palazzo Villadorata che si affaccia sulla piazza più graziosa di Marzamemi: stiamo parlando di Piazza Regina Margherita dove potrete respirare la vita e l’atmosfera del paese.

Spostandovi verso il mare potrete visitare i porticcioli naturali, La Fossa e La Balata: quest’ultima è come una piccola piazza limitata da una parte dalla case e dall’altra dal mare. Una zona alquanto suggestiva. E’ qui che si trova la Vecchia Fabbrica, un edificio dove si produceva il ghiaccio. Accanto ad essa si trova Casa Cappuccio di proprietà del Principe di Villadorata ed oggi disabitata.

Infine, non perdetevi l’isola Piccola di Marzamemi: si, questo paese ha anche una sua isola che potrete vedere dal porto e che potrete raggiungere con escursioni in giornata.

Da vedere nei dintorni di Marzamemi

Le bellezze di Marzamemi non si fermano nel suo borgo, ma proseguono nei dintorni. Certamente è da visitare la Riserva Naturale di Vendicari: questo consiglio vale sia nel caso in cui vi rechiate in spiaggia, sia che vogliate dedicarvi alla scoperta dell’immediato entroterra.

Ricca sia dal punto di vista faunistico che floreale, la riserva è un gioiello dove immergersi: potrete avvistare cicogne, aironi, e anche fenicotteri. All’interno della riserva vale la pena visitare anche la Tonnara di Vendicari e la Torre Sveva.

Spingendosi oltre, vi consigliamo di non perdere l’occasione per visitare Noto, considerata la capitale del Barocco, e la bellissima Siracusa, con la sua isola di Ortigia. Tra le altre mete da inserire in un itinerario vi consigliamo Cavagrande del Cassibile, Avola, Puntasecca, Portopalo di Capopassero, Sampieri, Pozzallo e Marina di Ragusa.

Eventi estate a Marzamemi

Interessanti anche gli eventi in programma in estate a Marzamemi: a fine giugno potrete assistere al festival del pesce azzurro, due giorni dedicati alla scoperta e all’assaggio di questo pesce.

Altrimenti in programma da agosto, il Mercato Creativo con produzioni artigianali e infine a settembre potrete assistere al Festival Internazionale del Cinema di Frontiera.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.