Home » Toscana » Traghetti per l’Isola d’Elba: come spendere meno

Traghetti per l’Isola d’Elba: come spendere meno

Traghetti Elba: come risparmiare
Ecco tutte le promozioni e le offerte in corso per risparmiare sui traghetti per l'Isola d'Elba

Fino a qualche anno fa, i traghetti “inavvicinabili” erano quelli diretti in Sardegna e in Corsica. Adesso anche per andare all’Isola d’Elba ci vuole un… mutuo! In questo caso la vecchia storia della domanda e dell’offerta non vale affatto: sono aumentate le compagnie che effettuano il tragitto tra Piombino e Portoferraio, ma sono aumentati di pari passo anche i prezzi di listino. Il punto è che le due maggiori sono dello stesso proprietario! Sembra incredibile vero? Eppure il risultato è una delle tratte di mare più costose del mondo! Ma il modo per risparmiare c’è sempre.

Purtroppo sono ben lontane le innumerevoli offerte ad 1 euro che le compagnie proponevano anni fa. Allora per risparmiare cosa si deve fare? Bisogna seguire non tanto le offerte, che sono poca cosa, quanto piuttosto adottare alcuni accorgimenti. Prima di cominciare cerchiamo di fare chiarezza su quali sono le compagnie che effettuano i collegamenti da e per l’Isola d’Elba.

Collegamenti con l’Isola d’Elba

Intanto, da dove si parte? Nel caso della Sardegna e della Corsica, vi avevamo detto di essere flessibili rispetto al porto di imbarco, in questo caso la scelta è quasi del tutto obbligata, visto che tutti i collegamenti partono da Piombino. E’ un vero peccato che non ci sia più neanche lo storico collegamento dal capoluogo Livorno.

Traghetti Elba: come risparmiare
Ecco tutte le promozioni e le offerte in corso per risparmiare sui traghetti per l’Isola d’Elba
  • Elba Ferries: le navi gialle della Corsica Ferries hanno creato anche il marchio dedicato all’isola toscana. Offrono collegamenti della durata di 40 minuti in partenza da Piombino e da Bastia.
  • Moby Lines: la compagnia napoletana di Vincenzo Onorato, ormai presente sulla nostra penisola da tantissimi anni, collega Piombino con Portoferraio, Cavo e Rio Marina (i porti principali dell’Isola d’Elba).
  • Toremar: era la compagnia statale sulla tratta Piombino-Portoferraio. Offre non solo i collegamenti classici, ma da Piombino va anche a Rio Marina Cavo e collega anche Portoferraio con Cavo. Ormai è un tutt’uno con la Moby.
  • Blu Navy: l’ultima arrivata sulla tratta toscana, ha portato una ventata di novità anche nelle tariffe. Collega Piombino con Portoferraio, ma ha un’unica (grande) nave, e quindi poche corse.
Leggi anche:  Capraia: guida per una vacanza sull'isola remota

Accorgimenti per risparmiare

Se per la Sardegna e per la Corsica vi abbiamo consigliato di prenotare con largo anticipo (almeno 6 mesi prima della partenza), difficilmente vi possiamo dire la stessa cosa per l’Isola d’Elba. Questo perché non ci sono promozioni ed offerte per chi prenota prima. Il risvolto positivo è che si può improvvisare una vacanza all’Elba anche all’ultimo momento, sempre ammesso di trovare un alloggio, in alta stagione. E allora, se prenotando in anticipo non cambia niente, come si può risparmiare sui traghetti per l’Isola d’Elba?

Innanzitutto evitate di viaggiare nei periodi di alta stagione: ad agosto, ad esempio. Ovviamente questo è possibile soltanto se non avete ferie obbligate. Se proprio dobbiamo dirvela tutta, vi consigliamo di evitare anche il mese di luglio, ormai divenuto anch’esso un periodo affollato dove i prezzi sono alle stelle. Optate invece (se potete), per il mese di giugno (vanno bene anche le seconde due settimane) o addirittura per settembre. Oltre alle cifre più ragionevoli per traghettare da Piombino a Portoferraio, avrete anche l’immenso piacere di godervi l’isola senza la ressa dell’alta stagione!

Un’altra dritta, molto sfruttata dai Toscani, è quella di andare in moto anziché in auto. Si risparmia parecchio e inoltre la moto (o lo scooter) sono ottimi per girare l’Elba e parcheggiare anche nelle spiagge più difficili.

Le tariffe sono molto ribassate per i residenti sull’isola. Pensate che chi possiede una seconda casa, spesso elegge residenza sull’isola in modo da poter beneficiare di queste tariffe! Può anche capitare che qualche albergatore, o avendo specifiche conoscenze, anche al turista venga offerta la “tariffa residenti” sottobanco, ma è bene ricordare che è una cosa irregolare.

Altra dritta: se vi recate all’Elba in occasione di uno dei frequenti eventi sportivi o culturali, cercate se l’organizzatore propone una tariffa convenzionata: in genere c’è.

Leggi anche:  Isola di Gorgona: cosa vedere, visite guidate e prezzi

E per il gran finale vi diamo un altro consiglio spassionato: non viaggiate nel fine settimana! Dal venerdì pomeriggio alla domenica sera, i porti di Piombino e di Portoferraio sono più trafficati e le tariffe sono le massime. Per traghettare la propria auto nei giorni feriali occorrono circa 35,00 € per tratta, mentre nei giorni festivi si spendono più di 50,00 € per tratta!

Traghetti per l’Isola d’Elba: le offerte

Adesso che vi abbiamo dato una prima infarinatura generale, vediamo in dettaglio quali sono le (poche) offerte e promozioni messe in atto dalle varie compagnie.

Offerte di Elba Ferries

La prima cosa che vi diciamo è quella di iscrivervi al sito di Elba Ferries: così facendo beneficerete subito di uno sconto di 4,00 €. Meglio che niente! Poi, la compagnia navale francese, opera degli sconti davvero interessanti per i residenti sull’isola e per chi abita nei comuni della Val di Cornia (coniugi e figli compresi). Non ci sono altre promozioni in corso per recarsi sull’isola toscana.

Per darvi un’idea della spesa, abbiamo provato a fare una simulazione di viaggio: per una famiglia di 4 persone con auto al seguito si spendono circa 150,00 € andata e ritorno. Ecco il sito ufficiale Elba Ferries con tutte le promozioni.

Offerte di Moby

Se proprio vogliamo dirlo, Moby non fa nessuna offerta. L’unica promozione interessante è quella che riguarda chi viaggia con il camper dove ci sono agevolazioni e sconti per 1 passeggero con un camper. Altrimenti effettuando la simulazione di viaggio per una famiglia di 4 persone, ci siamo resi conto che si spendono circa 195,00 € andata e ritorno nel mese di settembre, viaggiando infrasettimanale. La nota positiva è che Moby collaborando con Toremar offre collegamenti frequenti, per non dire continui: addirittura, se arriverete al porto con anticipo e troverete posto nel traghetto con partenza prevista prima del vostro (Moby o Toremar che sia), potrete partire con anticipo rispetto alla vostra tabella di marcia. Qui trovate tutte le informazioni.

Leggi anche:  Vacanza in Corsica: ecco la guida alle spiagge!

Offerte di Toremar

In questo caso qualche offerta c’è! Innanzitutto potrete usufruire della tariffa Pex che riguarda 1 passeggero che viaggia con l’auto al seguito. Poi ci sono anche degli sconti per i bambini: dai 4 ai 12 anni hanno diritto ad uno sconto del 50% rispetto alla tariffa intera, mentre sotto i 4 anni viaggiano gratuitamente. Inoltre se siete più di 18 (una bella comitiva, eh!), avrete diritto a forti sconti. Anche in questo caso con la nostra simulazione, abbiamo speso 195,00 € andata e ritorno: non a caso la stessa cifra proposta da Moby. Le promozioni le trovate qui.

Offerte di Blu Navy

La nuova nata è quella che effettua più promozioni. Vediamo quali sono. Innanzitutto estende gli sconti anche a chi possiede una seconda casa all’Isola d’Elba e vi assicuriamo che sono davvero tanti gli italiani che trascorrono le proprie vacanze sull’isola perché proprietari di una casa delle “vacanze”. Lo sconto arriva a ben 30% in meno rispetto alla tariffa ordinaria. L’altra promozione di cui parliamo è interessante per i giovani: più si è e meno si paga. Infatti per chi viaggia in 4 in auto, avrà uno sconto del 30% sul 4° passeggero, mentre chi viaggia in 5, avrà uno sconto del 40% sul 5° passeggero.

Se viaggiate spesso verso l’Isola d’Elba, vi consigliamo di fare la card fedeltà della Blu Navy: accumulerete una cifra pari al 10% di ogni biglietto acquistato. Una volta che avrete raggiunto la quota per il prezzo di un biglietto intero, potrete viaggiare gratuitamente per una volta. Inoltre potrete accedere sempre a sconti e promozioni varie. Passiamo, infine, alla nostra simulazione: la Blu Navy si è rivelata la più economica per la tratta tra Piombino e Portoferraio: “soli” 135,00 € andata e ritorno. Lato negativo: come dicevamo, c’è una sola nave e poche corse di conseguenza. Qui trovate il link al sito ufficiale Blu Navy.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)