Seychelles: cose da fare e consigli “fai da te”

La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles
La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles

A pieno titolo, sono da sempre nell’immaginario collettivo del turista che sogna “la” meta tropicale di mare e relax. Le Isole Seychelles sono un paradiso per chi ama il sole, il mare, le spiagge meravigliose, le immersioni, ma anche le gite in bicicletta e le passeggiate tra le foreste.

Sono situate nell’Oceano Indiano vicino alla punta settentrionale del Madagascar e sono formate da un arcipelago comprendente 115 isole, di cui tre sono considerate le principali: Mahè, La Digue e Praslin.

Per soggiornare alle Seychelles ci si può affidare all’esperienza di un tour operator, oppure prenotare personalmente il volo e l’albergo. La prima opzione è da sempre la più scelta dai turisti Italiani, ma noi vi consigliamo di valutare anche le Seychelles “fai da te” in quanto, oltre a risparmiare, potrete assaporare al meglio l’atmosfera delle isole e la loro totale libertà.

Seychelles: come organizzare la vacanza

Che tempo fa in estate?

Il periodo che va da giugno ad agosto è il migliore per organizzare una vacanza alle Seychelles, visto che le precipitazioni sono ridotte al minimo e le temperature non sono mai troppo afose.

L’unica pecca di questo periodo è il vento che rende il mare leggermente mosso e quindi le spiagge migliori e ben riparate saranno quelle della zona di nord-ovest. Vista l’escursione termica di questo periodo, non dimenticate di portarvi una felpa leggera con cui ripararvi la sera e anche un anti pioggia nel caso di precipitazioni improvvise.

Come ulteriore aspetto da considerare, ve ne segnaliamo uno poco piacevole, per alcuni il vero difetto di questa destinazione e di altre nell’Oceano Indiano: i “mosquitos”. Con questo termine generico si indicano i sandflys, piccoli e fastidiosi insetti che si annidano sotto la sabbia.

Sono piccole come moscerini, ma la loro puntura è davvero fastidiosa ed il prurito può durare settimane! Per limitare il problema è molto importante usare dei repellenti specifici che potete trovare sul posto, e magari anche informarsi dalle guide locali in merito alle spiagge che ne sono più popolate.

La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles
La vera spiaggia tropicale è alle Seychelles

Come arrivare alle Seychelles

Passiamo ai consigli per l’organizzazione del viaggio. Se non vi affiderete ad un tour-operator con un pacchetto tutto compreso, vi consigliamo di prenotare il biglietto aereo con largo anticipo in modo da risparmiare sulla quota totale.

L’aeroporto principale è situato a Mahè: le migliori compagnie che collegano l’Italia con le Seychelles sono quelle medio orientali come Emirates e Qatar Airways. Entrambe effettuano uno scalo tecnico nell’hub principale, quindi se vorrete volare non stop dovrete rivolgervi all’Air Seychelles o alle compagnie charter come Meridiana Fly o Blue Panorama che di solito riservano i posti per i pacchetti dei tour operator.

Come spostarsi alle Seychelles

Come vi avevamo accennato le Seychelles contano 115 tra isole e isolette di cui soltanto tre sono considerate le principali.

Per muoversi tra le isole è possibile utilizzare il catamarano o i piccoli aerei ad elica che effettuano voli giornalieri. Se vorrete sentirvi uno del posto potrete utilizzare i mezzi pubblici che sono in funzione tutti i giorni fino alle 19:00, ma dovrete partire ben attrezzati perché risultano essere iper-affolati e caotici e soprattutto sfrecciano tra dirupi e strade strette e sterrate: decisamente un’avventura.

Altrimenti, per i meno temerari, potrete sempre noleggiare un’auto al vostro arrivo all’aeroporto, anche se dovrete essere in possesso della patente internazionale di guida rilasciata dalla motorizzazione della vostra città e soprattutto dovrete essere in grado di guidare a sinistra!

Ovviamente se avrete prenotato un pacchetto all-inclusive in uno dei tanti resort delle isole, non avrete problemi a spostarvi: penseranno a tutto loro, venendovi a prendere direttamente all’aeroporto e trasferendovi comodamente al resort.

Dove dormire alle Seychelles

Oltre ai resort da sogno che sono illustrati nei cataloghi dei tour operator, è possibile pernottare nelle guesthouse gestite direttamente dagli abitanti del posto. In questo modo potrete assaporare il vero spirito delle Seychelles senza spendere un’esagerazione.

Inoltre a differenza dei piatti generalmente internazionali della cucina dei resort, potrete assaggiare qualche specialità culinaria tipica della zona e fatta direttamente dai gestori delle guesthouse: avrete inoltre a vostra disposizione la cucina degli appartamenti che avrete affittato, così potrete prepararvi i piatti di vostro gradimento (formula “Self Catering”), ottima e simpatica alternativa ai ristoranti, molto costosi da queste parti. Prenotare le guesthouse è semplice: bastano pochi click su internet e il gioco è fatto.

Se invece non vorrete avere noie e soprattutto vorrete vivere una vacanza indimenticabile tra lusso e riservatezza, i tour operator sono quello che fa per voi: Eden Viaggi, Alpitour e molti altri ancora, sono specializzati in viaggi esotici di lusso e sapranno soddisfare le vostre esigenze.

Sappiate, però, che se vorrete andare da turista in resort, non dovrete badare al portafogli, trattandosi di una meta costosa e dai prezzi tenuti volutamente alti per mantenere una certa esclusività. Il livello dei servizi è comunque in genere adeguato alla spesa.

Le spiagge e i parchi naturali delle Seychelles

Visitare Mahè

Capitolo spiagge e parchi. L’isola principale di Mahè è caratterizzata da roccia granitica e da spiagge di sabbia bianchissima come quelle famose di Anse Intendance, Anse Soleil e Anse Petit.

Al suo interno l’isola racchiude il parco marino di Baie Ternay dove è possibile fare immersioni e snorkeling nella barriera corallina animata da migliaia di specie di pesci colorati e tartarughe marine. E’ possibile visitare anche il parco Morne Seychelles, che comprende foreste di mangrovie, foreste tropicali e zone palustri.

Scoprire Praslin

Spostandosi sull’isola di Praslin, la spiaggia assolutamente da non perdere è quella di Anse Lazio, considerata da molti tra le più belle di tutto l’Oceano Indiano. Inoltre da Praslin partono molte escursioni verso le isole minori e soprattutto verso l’isola delle tartarughe dove avrete la possibilità nuotarvi accanto.

Seychelles, le spiagge
L’isola e la spiaggia di Praslin, piacevole e silenziosa

Raggiungere La Digue

Anche l’isola di La Digue non è da meno: la spiaggia di Anse Source D’Argent è un piccolo paradiso terrestre, un po’ come l’isola stessa che conta soltanto 15 auto! Assolutamente da provare per una giornata di assoluto relax.

Insomma, le Seychelles sono un paradiso naturale e anche gastronomico: pesce fresco, coloratissima frutta tropicale e il latte di cocco bevuto direttamente dal frutto. E’ la bevanda nazionale!

Seychelles, cosa vedere e fare
L’isola di La Digue, solitaria e riservata, per un perfetto relax

Contatti e info utili

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale del turismo delle Seychelles. E voi, siete pronti a partire?

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.