Tour in Giordania: cosa vedere e fare

Giordania: cosa vedere e cosa fare
Il suggestivo sito di Petra, uno dei luoghi simbolo della Giordania

A sole 4 ore di viaggio dall’Italia, la Giordania accoglie i viaggiatori da tempo immemore, fin da quando le carovane con i cammelli percorrevano la Strada dei Re. Ancora oggi crocevia di tranquillità in un’area turbolenta, la Giordania ha una ricchezza immensa da offrire, varia e poliedrica: da lunghe distese sabbiose ad un mare cristallino, da frizzanti città in continua espansione ad antiche rovine di città romane.

Che vogliate partecipare ad un tour organizzato o che preferiate viaggiare in completa libertà, ecco tutto quello che c’è da sapere per organizzare un viaggio in Giordania.

Giordania: come organizzare la vacanza

A chi è consigliata

Viaggiare in Giordania significa immergersi nella storia e nella natura: gli appassionati di archeologia, di bellissimi paesaggi e di lunghe camminate, troveranno di che soddisfare le proprie aspettative. Anche coloro che non vogliono rinunciare al mare, troveranno in Giordania e in particolare ad Aqaba, un inconfondibile paesaggio sottomarino fatto di coralli e pesci colorati.

Perfetta per le coppie, per i veri viaggiatori, è un po’ meno adatta a chi viaggia con i bambini perché talvolta può apparire rude e selvaggia e, infine, è sconsigliata per i giovani in cerca di una meta dove tirar tardi fino all’alba.

Giordania: cosa vedere e cosa fare
Il suggestivo sito di Petra, uno dei luoghi simbolo della Giordania

Come arrivare in Giordania

Il mezzo più veloce per arrivare in Giordania è l’aereo: è possibile sfruttare i voli low cost della compagnia Ryanair che da qualche anno mette in collegamento i maggiori aeroporti italiani con Amman e Aqaba.

Prenotando con un certo anticipo è possibile riuscire a spuntare ottime offerte intorno ai 250,00 €/300,00 €. In alternativa potrete utilizzare i voli di linea delle compagnie di bandiera come la Egypt Air con uno scalo a Il Cairo o la Turkish Airlines con uno scalo a Istanbul. Volendo potrete volare anche con la Royal Air Jordanian senza scali, ma mettete in conto di spendere almeno tre volte tanto rispetto a Ryanair.

Come spostarsi in Giordania

La Giordania ha delle dimensioni abbastanza ridotte ed è quindi facilmente visitabile anche con un tour di pochi giorni. La Strada dei Re la attraversa in tutta la sua lunghezza: si tratta di un’autostrada ampia e ben tenuta con diverse stazioni di servizio dove fare rifornimento (da Petra a Aqaba sono meno frequenti).

Per questo motivo il Paese è facilmente visitabile con un’auto a noleggio: ci sono numerosi autonoleggi sia all’aeroporto di Amman che in centro città. Con l’auto potrete cogliere l’occasione per visitare anche i Paesi limitrofi come Israele e l’Arabia Saudita: ci sono diverse frontiere tra i Paesi che potrete attraversare senza troppa difficoltà.

In alternativa potrete sfruttare i taxi: quelli bianchi effettuano collegamenti fissi, mentre i taxi gialli si fermano facilmente per strada o si trovano fuori dai grandi alberghi.

Infine, per quanto riguarda i mezzi pubblici, ci sono degli ottimi collegamenti da Amman verso i maggiori siti di interesse del Paese: la compagnia di autobus si chiama JETT e vi accompagnerà a Petra, al Mar Morto e a Ma’in Hot Springs.

Dove dormire in Giordania

La Giordania offre sistemazioni per tutti i tipi di budget, dalle guest house a gestione familiare fino alle strutture super lusso situate sulle rive del Mar Morto. L’alta stagione, quindi i prezzi più alti, ci saranno nei mesi intermedi, ovvero tra settembre e ottobre e tra marzo e maggio. Da giugno a agosto, i prezzi sono tendenzialmente più bassi visto che si tratta di un periodo di bassa stagione: il caldo, soprattutto ad agosto, è davvero insopportabile.

Tra le sistemazioni più suggestive della Giordania ci sono certamente gli hotel e spa sul Mar Morto, dove potrete soggiornare tra lussi ed esclusività e, totalmente al contrario, i campi dei beduini nel deserto del Wadi Rum dove potrete pernottare all’interno di vere e proprie tende con una vista spettacolare sul paesaggio circostante.

Le migliori spiagge della Giordania

La Giordania è affacciata sul mare solo per un piccolissimo tratto che si estende per soli 27 Km tra Israele e l’Arabia Saudita. Il punto di riferimento di questa zona è Aqaba che occupa la maggior parte della zona settentrionale di questo tratto di costa.

Aqaba è affacciata sul Mar Rosso e in piena estate potrete godere di una temperatura del mare di circa 26°C: inoltre grazie alle maree, il mare è sempre molto limpido e cristallino. Ad Aqaba potrete cogliere l’occasione non solo per rilassarvi sotto l’ombrellone, ma anche per effettuare delle meravigliose immersioni: non avrete difficoltà a trovare un centro diving dove noleggiare l’attrezzatura e iniziare ad immergervi.

Da non perdere il Cedro Pride, un relitto situato tra due scogliere e il Giardino Giapponese, tra tartarughe, barracuda e tantissimi coralli.

Cosa vedere e cosa fare in Giordania

Storia e archeologia: non solo Petra

La Giordania è storia. Una volta arrivati nel Paese vi renderete conto quanta storia potrete respirare ancora oggi, tra rovine romane, antichi castelli e sperdute città. Nel nord del Paese, appena a 50 Km da Amman troverete due siti storici: Umm Qais dove le rovine sono circondate da fiori selvatici e la più conosciuta Jerash, tappa imperdibile durante un tour in Giordania.

Jerash è considerata una delle città dell’epoca romana meglio conservate al mondo: da resti di teatri, a fori, piazze pubbliche, ma anche bagni e case, tra colonnate e templi. Ve sembrerà di fare davvero un salto indietro nel tempo, a circa 40 minuti d’auto da Amman.

Proseguendo verso sud sulla Strada dei Re, un altro sito di interesse storico che si incontra è Madaba, la città dei mosaici: sarà possibile ammirare la mappa a mosaico di Gerusalemme e visitare il Museo Archeologico.

Prima di proseguire verso Petra sarà possibile fare una deviazione verso Azraq, antiche fortezze di solitaria bellezza che sorgono nel bel mezzo del deserto. Altrettanto imponente il castello dei crociati di Karak, visitabile al suo interno tra passaggi nascosti e volte a botte.

A questo punto il viaggio archeologico porta a Petra, meta assolutamente imperdibile durante un viaggio a Petra. Eredità dei Nabatei, vi toglierà il fiato grazie alla sua spettacolare posizione all’interno di una stretta gola dove spiccano i colori rosati e aranciati del deserto.

Infine Amman, l’accogliente capitale della Giordania, in continua crescita e fermento che potrete visitare prima di fare ritorno in Italia.

Natura e trekking

La Giordania offre anche bellissimi paesaggi naturali tutti da vivere ed esplorare. A pochi chilometri da Amman potrete visitare il Wadi Jadid, una valle costellata di antichi dolmen e poi raggiungere il Monte Nebo, per spaziare sui luoghi cristiani di Mosè.

Proseguendo verso sud sulla Dead Sea Highway arriverete sul Mar Morto, il punto più basso della Terra dove potrete fare immergervi nelle acque più saline in assoluto. E godervi un bel massaggio con vista sul Mar Morto in una delle tante spa che si vi affacciano.

Altrettanto suggestiva la riserva della Biosfera del Wadi Mujib, tra cascate, sentieri e itinerari unici. A pochi chilometri a sud potrete fermarvi anche nella Riserva della Biosfera di Dana, tra colline desertiche e oasi terrazzate.

Infine assolutamente da non perdere il deserto del Wadi Rum con i suoi colori suggestivi e la possibilità di pernottare in loco tra paesaggi lunari e una tipica accoglienza mediorientale.

Specialità gastronomiche

La Giordania punta molto anche sulle sue specialità gastronomiche: il pasto, per i giordani, è un’importante momento di aggregazione e di accoglienza. Cogliete, quindi, l’occasione per sedervi al tavolo con qualche giordano e per assaggiare le specialità tipiche locali.

Alcuni esempi? Iniziate dal Mansaf, il piatto nazionale a base di agnello cotto e yogurt secco servito con riso arabo e da mangiare con le mani. Altrettanto succulento è l’Al-Zarb, agnello cucinato in una buca che sprigiona un forte sapore di affumicato.

Contatti e info utili

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale del turismo della Giordania, molto chiaro ed esaustivo.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.