Home » Montagna Estate » Vacanza in montagna: cosa mettere in valigia/zaino

Vacanza in montagna: cosa mettere in valigia/zaino

Montagna: cosa portare nello zaino?
Una escursionista ben attrezzata: scarponi, abbigliamento tecnico, e zainetto



Come i nostri lettori più affezionati sanno bene, noi siamo appassionati di montagna, e nella nostra sezione dedicata alle vacanze “verdi” non manchiamo mai di darvi consigli sulle migliori mete del nostro Arco Alpino e per l’Appennino… Una delle domande che spesso ci fate riguarda cosa mettere in valigia, per cui abbiamo pensato di dedicare a questo delicato aspetto un articolo di approfondimento.

E allora… ecco cosa portare in valigia (e nello zaino!) per una vacanza estiva in montagna!

1- Scarponi

La cosa in assoluto più importante, che può fare la differenza tra una vacanza piacevole ed un piccolo “incubo”, sono gli scarponi da montagna. Sono assolutamente necessari e non sostituibili con scarpe da ginnastica o stivali da città, rischiereste di scivolare a causa della suola… meglio allora delle normali scarpe con suola a “carrarmato”, che però risulterebbero scomode. Occorre avere uno scarpone dedicato da montagna, magari economico, ma specifico e tecnico… e soprattutto, comodo per il vostro piede. Questa è la prima caratteristica! Le altre:

  • Suola rigida (più è rigida e più è adatta a terreni accidentati)
  • Impermeabilizzazione, meglio se in Gore-Tex
  • Tomaia alta sopra la caviglia
  • Leggerezza
  • Suola antiscivolo (Vibram)

Non pensiate che siano utili solo per escursioni impegnative: anche in una semplice camminata su un facile sentiero di fondovalle possono fare la differenza tra camminare bene, godendosela, e patire per vesciche e dolori vari. Ribadiamo che non è importante la marca o il prezzo, ma è importante scegliere una scarpa che sia comoda per il proprio piede, e rodarla un po’ prima di andare in vacanza. Nel dubbio, sceglietela più rigida (potete provare la rigidezza semplicemente provando a piegare la suola tra le mani), anche rigidissima, non ve ne pentirete.

Montagna: cosa portare nello zaino?
Una escursionista ben attrezzata: scarponi, abbigliamento tecnico, e zainetto

Se avete problemi a trovare gli scarponi, potete anche acquistarli sul posto, dato che ogni località di montagna ha negozi sportivi fornitissimi, tuttavia sappiate che i prezzi sono in genere più alti che nei grandi centri commerciali di città, e che… dovreste fare l’acquisto come primissima cosa al vostro arrivo!
Non dimenticate di abbinare agli scarponi dei calzini tecnici da camminata, con appositi rinforzi, e di provare gli scarponi con questi calzini, perché fanno cambiare molto la calzata.

Sono sempre più diffuse le scarpe da trekking urbano e gli scarponi leggeri, praticamente scarpe basse o alte da ginnastica con suola “da sterrato”: secondo noi vanno bene solo per camminate facili, su sentiero battuto. Vanno bene come “dopo-scarpone”, da indossare dopo l’escursione, cambiandosele all’auto. Al proposito, un paio di scarpe da ginnastica o simili per quando vi togliete gli scarponi, sono molto utili ma, ripetiamo, non usate scarpe da ginnastica per le escursioni!

2- Abbigliamento tecnico

Passiamo oltre. Rimanendo in tema di abbigliamento, l’ideale sarebbe avere abbigliamento tecnico da escursione. e organizzarsi in più strati in modo da modulare la copertura in base alle condizioni meteo mutevoli.

Ai vari Decathlon e simili trovate molta scelta di ottima qualità a prezzi molto bassi. Vi suggeriamo pantaloni tecnici elasticizzati (lunghi o corti a seconda della vostra preferenza) e maglie o camicie tecniche, con tessuti sportivi che favoriscano l’evaporazione del sudore.
Sia al giorno durante le escursioni, che alla sera, dovrete avere con voi almeno un paio di strati per il freddo e/o pioggia o vento. L’ideale è avere una giacca wind-stop impermeabile con leggera imbottitura e cappuccio e, se andate in alta montagna o è previsto freddo, anche un pile, di quelli da sci. Va bene anche avere un pile ed una giacca impermeabile leggera, tipo K-Way.

Un paio di sovrapantaloni impermeabili sono altresì consigliabili per fronteggiare improvvisi acquazzoni: assieme alla giacca e alle scarpe in Gore-Tex, vi renderanno totalmente impermeabili e vi consentiranno di proseguire l’escursione come se fosse bel tempo! Molto meglio dell’ombrello, che francamente potete lasciare in hotel.

Un cappellino è assolutamente indispensabile: a noi piacciono quelli tipo pescatore, con laccio di sicurezza anti-vento, e ovviamente occhiali da sole.

3- Vestiti casual di ricambio

La vacanza in montagna non è però solo escursioni, ma anche un po’ di vita di paese e magari qualche cena elegante, specie se soggiornate in grand hotel. Portatevi quindi vestiti casual, jeans e polo o felpe andranno benissimo, ma anche un ricambio migliore per la sera. Per gli uomini basterà una camicia, a meno che non soggiorniate in un 5 stelle!

Costume, ciabatte e telo da mare vanno portati, perché quasi sicuramente avrete a disposizione una piscina o una sauna, o comunque vi verrà voglia di andare in uno dei numerosi centri benessere. L’odiosa cuffia per fortuna è sempre meno richiesta!

4- Lo zaino

Veniamo adesso alle attrezzature, da portare nello zaino. Iniziamo dallo zaino stesso… lui sarà il compagno fedele di tutta la vacanza, quindi anche in questo caso uno zaino tecnico specifico può essere utile, in quanto ha dei sistemi di areazione della schiena e lacci vari per distribuire meglio il carico. Per escursioni in giornata, andrà comunque bene anche il classico “Invicta”, ma dovrete mettere in conto di avere la schiena… sudatissima per tutto il giorno.

Oltre agli indispensabili strati aggiuntivi (impermeabile o giacca e pile o felpa), nello zaino dovrete mettere anche qualche accessorio che può tornare utile:

  • Borraccia per l’acqua (non rimanete mai senza!)
  • Qualche alimento energetico: cioccolata, frutta secca, barrette
  • Cartine della zona con i sentieri (almeno quelle gratuite che trovate all’ufficio del turismo)
  • Coltellino multiuso
  • Un robusto cordino in nylon, qualche metro… può essere utile in varie occasioni
  • Un telefono cellulare a persona (non lasciateli mai in hotel, possono salvare la vita in caso di emergenza!)
  • Stringhe di ricambio per gli scarponi
  • T-shirt e calzini di ricambio
  • Crema solare e burro di cacao
  • Cerotti idro-colloidali Compeed o simili per le vesciche ai piedi
  • Un piccolo kit di pronto soccorso e i vostri medicinali di uso comune
  • Un sacchetto per portare a valle i vostri rifiuti

Questo vale per un zainetto da escursione giornaliera… se fate del vero trekking con pernottamento in rifugio o in bivacco, vi serviranno ben altri equipaggiamenti, ma non ha senso parlarne in questa pagina! I bastoncini da “Nordik Walking” sono un accessorio al quale, se vi abituate, non farete più a meno: se ne trovano anche di economici e vi consigliamo di provarli. Comprateli telescopici.

Se soggiornate in residence, dovrete portare anche qualche attrezzatura per la casa. In genere la biancheria è sempre presente (comprese tovaglie e asciughini). Valutate se portare una piccola spesa da casa, almeno per le cose di uso comune quali olio, zucchero, pasta, condimenti… poi affidatevi ai prodotti genuini del luogo! Carte e giochi da tavolo saranno utili per le serate in apaprtamento, specie se avete bambini.

Ultima cosa da non dimenticare, importantissima: la macchina fotografica, per immortalare i panorami più belli della vostra vita!


8 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. mara

    buongiorno quest’anno passero le vacanze in alta valtrebbia a gorreto noi siamo gente di pianura e qualsiasi suggerimento sulla preparazione della valigia e’ ben accetto .Noi siamo abituati a fare escursioni ad alta quota qui si tratta di un altezza massima di 1600 metri con rientro alla sera in hotel .l’abbigliamento che usiamo di solito può’ andar bene o ci vuole qualcosa di più’ semplice ?
    grazie mara

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Nell’articolo trovi un po’ di consigli, comunque le cose indispensabili secondo me sono scarpe adeguate, un impermeabile ed uno strato caldo.

  2. Mauro

    Ciao a tutti, quest’anno con mia moglie e mia figlia di nove anni trascorreremo una settimana al Sasso di Stria (Passo Falzarego). Siamo cittadini “di mare”…per cui ogni suggerimento, soprattutto su abbigliamento, tempo libero e quant’altro è ben accetto. Sono molto entusiasta poichè torno in quell’hotel dopo circa 40 anni dalla mia ultima vacanza! Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Si tratta di una location di alta montagna e siete distanti una ventina di minuti dal paese più vicino: al passo non c’è infatti praticamente niente ed essendo alto può fare anche molto freddo. Ma essendoci già stato queste cose probabilmente le sai! In zona ci sono molte escursioni da fare, anche se, va detto, non facili, essendo un ambiente molto aspro. Imperdibile per la bambina il percorso delle gallerie del Lagazuoi, facile ma da fare con un minimo di cautela. Per un po’ di vita, avete a disposizione San Cassiano da una parte e Cortina dall’altra, con relative escursioni a decine. Tra tutte, non mancare una puntata sull’altopiano dell’Alta Badia che in estate è super-attrezzato per i bambini.

  3. loredana bernasconi

    Buongiorno,
    Venerdi 7 agostonio mio marito e la nostra bimba di cinque mesi partitiamo per sestriere. Abbiamo voluto scegliere la montagna perche vogliamo che nostra figlia ami la natura. Ci potresti consigliare qualche passeggiata nei dintorni.
    Ci eravamo attrezzati di zaino per poter mettere la nostra pulce, ma la pediatra ci ha detto che è troppo piccola per lo zaino e quindi dovremo tenerla ne marsupio davanti. Abbiamo anche comprato un supermega passeggino a tre ruote ammortizzato x poter passeggiare anche su terreni sterrati in comodità.
    Grazie mille Loredana e Camilla

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ottima attrezzatura! Vi consiglio di andare subito all’ufficio del turismo della cittadina e farvi spiegare bene i dintorni dagli addetti, sempre gentilissimi, che sicuramente vi suggeriranno le escursioni adatte a voi e vi daranno le carte dei sentieri.

  4. Elisabetta Masti

    Buongiorno vorrei andare in Val d’Aosta non ci sono mai stata vorrei fare belle passeggiate e magari anche qualche bagno, ci sono terme? Ci può consigliare escursioni senza ferrate o sentieri complicati grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Certamente, nella Val d’Aosta trovi le famosissime (e costose) terme di Prè Saint Didier e anche quelle di Saint Vincent. Di escursioni ce ne sono a centinaia e di ogni livello di difficoltà, anche se, va detto, rispetto ad altre località forse c’è da faticare un poco di più a causa dei dislivelli. Non perderei la salita al Monte Bianco con la nuovissima funivia panoramica, e magari una discesa a piedi, almeno per un tratto. Per escursioni nel verde invece prediligo la zona di Cogne e anche quella di Valtournenche.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)