Acireale: cosa vedere e cosa fare

Acireale: cosa vedere e cosa fare
La piazza di Acireale con la Basilica di San Pietro e Paolo

Emblema del Barocco in Sicilia, famosa per la sua cattedrale neogotica, un tempo rinomata stazione termale, ancora ricca di storia e vivace centro cittadino.
Tra le pendici dell’Etna, tra piante di agrumi e uno scurissimo terreno lavico, Acireale è una cittadina che schiude elegantemente le sue porte pittoresche, tipiche mediterranee, ai turisti che desiderano godere del suo sole e del suo bel mare.

Ecco come organizzare la vacanza ad Acireale, cosa vedere e cosa fare e le migliori spiagge della zona.

Acireale: come organizzare la vacanza

A chi è consigliata Acireale

Acireale è una destinazione perfetta per chi è in cerca di un ambiente dove trovare un perfetto connubio tra storia e mare, tra belle spiagge e un paesaggio tipico siciliano. Di gran richiamo per le coppie che potranno contare su un’accoglienza forte e decisa, di belle strutture e di ambienti ben curati.

Acireale è consigliata anche per le famiglie con i bambini, anche se chi cerca determinati servizi dovrà spostarsi verso la più grande Catania. Infine Acireale veste perfettamente i panni di chi desidera andare alla scoperta dell’entroterra della Sicilia, tra gli agrumeti dell’Etna e i suoi sentieri.

Acireale: cosa vedere e cosa fare
La piazza di Acireale con la Basilica di San Pietro e Paolo

Dove si trova Acireale

La cittadina siciliana di Acireale fa parte della provincia di Catania dalla quale dista pochi chilometri. E’ dall’altopiano di origine lavica, la Timpa, che Acireale domina il mar Ionio: piccole strade che scendono verso la costa la collegano al mare, anche se la maggior parte dei turisti, per godere delle spiagge e dei servizi degli stabilimenti si spostano verso la costa catanese. Acireale fa parte del territorio di Aquilia del quale fanno parte anche i paesi di Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Aci Castello, Aci Bonaccorsi e Valverde.

Come arrivare ad Acireale

Se si arriva dal nord penisola, il modo più veloce per arrivare ad Acireale è senza dubbio l’aereo facendo riferimento all’aeroporto di Catania dove atterranno la maggior parte dei voli nazionali diretti in Sicilia, compresi quelli low cost. Da Catania ci sono diversi collegamenti in pullman per Acireale.

Chi viaggia con mezzo proprio potrà percorrere l’autostrada A18 che collega Messina a Catania lungo la quale si trova l’uscita per Acireale. Infine si ricorda che Acireale si trova sulla tratta ferroviaria Messina – Siracusa.

Dove dormire ad Acireale

La disponibilità, per soggiornare ad Acireale è buona e varia. Ci sono strutture di alto livello, lussuose e ben curate, altre adatte per chi desidera trascorrere una vacanza all’insegna del risparmio, altre ancora dedicate alle famiglie con i bambini. Tra tutte quelle che abbiamo provato, ecco quelle che ci sono piaciute di più:

Le casette nel borgo è un affittacamere che propone sistemazioni vista mare leggermente fuori dal centro cittadino. Le sistemazioni si affacciano su un bel giardino dove verrà servita la colazione ogni mattina.

Chi cerca una sistemazione per tutta la famiglia potrà fare riferimento al Bellavista, una struttura che affitta interni appartamenti per gruppi di amici o famiglie numerose. Si trova in pieno centro a pochi minuti a piedi dal Duomo.

Chi cerca una sistemazione in hotel, invece, potrà fare riferimento al Best Western Santa Caterina, struttura appartenente alla rinomata catena alberghiera. Si trova in pieno centro, dotato di piscina e di una bella vista mare.

Le migliori spiagge di Acireale

Non sono tantissime le spiagge che sorgono di fronte ad Acireale, ma sono tutte bellissime e soprattutto verrete ripagati dagli sforzi che avrete fatto per raggiungerle. Ecco, quindi, la classifica delle top 5 spiagge di Acireale:

  1. Spiaggia del Mulino: è la spiaggia di riferimento della cittadina e vi si può arrivare attraverso alcuni sentieri o attraverso via Molino. Nella zona sassosa e scogliosa della spiaggia sorge uno stabilimento balneare su una piattaforma fissa, chiamato Bora Bora.
  2. Spiaggia della riserva naturale della Timpa: collocata a nord di Acireale c’è la Riserva Naturale della Timpa con una costa pressoché immacolata verso la quale si arriva per alcuni stretti sentieri. Non c’è sabbia fine, ma solo grandi sassoni.
  3. Spiaggia di Santa Maria la Scala: è la spiaggia cittadina caratterizzata da sabbia fine e dorata, poco frequentata dagli abitanti locali visto che non ci sono zone attrezzate con ombrelloni e lettini. Perfetta per chi cerca un angolo di relax.
  4. Spiaggia di Torre Pozzillo: si tratta di una spiaggia vicinissima ad Acireale caratterizzata da sabbia fine e dorata, non troppo estesa, ma perfetta per prendere qualche ora di sole senza allontanarsi troppo dalla cittadina.
  5. Spiagge di Catania: chi è alla ricerca di una spiaggia ampia e attrezzata potrà fare riferimento a quelle di Catania, perfette per le famiglie che sono alla ricerca di servizi e comodità.

Acireale: cosa vedere e cosa fare

Attrazioni e luoghi di interesse ad Acireale

Acireale era una colonia greca che purtroppo conserva pochissimo del suo storico passato a causa del terribile terremoto che la distrusse alcuni secoli fa. Da quel momento, da quando fu ricostruita, uno dei simboli di Acireale, divenne il Duomo in stile neogotico, risalente al sedicesimo secolo. Richiamano l’attenzione anche la Basilica di San Pietro e la Basilica di San Sebastiano, altri due importanti edifici religiosi di riferimento che si affacciano sulla stessa piazza del Duomo.

La cittadina siciliana ospita la più antica accademia della regione, l’Accademia dei Dafnici e degli Zelanti, risalente al 1671. All’interno dell’accademia si trova una Pinacoteca con una biblioteca unica che ospita alcuni libri antichi e di valore.

Chi desidera perdersi ad Acireale senza una meta predefinita non potrà non fare riferimento alle stradine e al centro di Acitrezza, il borgo reso famoso dal romanzo de I Malavoglia. Così come Aci Castello con il suo castello normanno. Lasciando il centro di Acireale vi ritroverete presto tra le meraviglie dell’entroterra siciliano, tra bellissimi agrumeti, particolari sentieri e un’intensa terra scura lavica.

Da vedere nei dintorni di Acireale

Nei dintorni di Acireale i luoghi da visitare anche per una gita in giornata non mancano di certo. Da non perdere il paese di pescatori di Santa Maria della Scala raggiungibile attraverso una piccola scala che domina un bellissimo panorama.

Altre zone da non perdere sono Catania, con il suo centro storico e le sue spiagge e per chi ha voglia di spingersi più avanti, potrà raggiungere Siracusa e l’isola di Ortigia, due mete molto suggestive.

Eventi estate ad Acireale

Anche se facciamo riferimento agli eventi estivi, non è possibile non nominare il Carnevale di Acireale, il terzo d’Italia e il primo della Sicilia, di origini antichissime, che si svolge dal Giovedì Grasso al Mercoledì delle Ceneri.

In estate, invece, la festa più importante è Santa Venera, la festa della patrona. Ad agosto si tiene il carenale estivo, mentre in piena estate si svolge il festival della granita.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.