Home » Mare Italia » Toscana Mare » Follonica

Follonica

Follonica, la costa
Il tratto di costa scogliosa di Follonica da dove si intravedono le isole e la cittadina di Follonica.


Follonica è una vera e propria perla che regala ai molti turisti piacevoli emozioni. I suoi simboli sono sicuramente le spiagge bagnate dalle acque cristalline, e il tradizionale Carnevale che nasce alla fine degli anni Quaranta. Il suo nome deriva dal latino fullona che indica il luogo in cui si dipingevano i tessuti e il suo patrono, San Leopoldo, viene festeggiato ogni anno il 15 novembre.

Come organizzare la vacanza

Follonica: a chi è consigliata

Follonica è la destinazione perfetta per tutti coloro che desiderano vivere una vacanza fatta di sole, mare e divertimento, senza però perdere una buona occasione per arricchire il proprio bagaglio storico-culturale.

Follonica, la costa
Il tratto di costa scogliosa di Follonica da dove si intravedono le isole e la cittadina di Follonica.

Dove si trova e come raggiungerla

Follonica, cittadina toscana in provincia di Grosseto, vanta una connotazione fortemente turistica. Conta circa 20.000 abitanti ed è ubicata sulla costa tirrenica, al centro dell’omonimo golfo e di fronte all’Isola d’Elba. La località balneare può essere raggiunta in automobile, in treno e in aereo.

L’autostrada da imboccare, se arrivate da Nord-Ovest, è la A12: uscite a Rosignano, prendete la SS1 Aurelia in direzione Grosseto e proseguite fino a destinazione. Se provenite da Nord-Est dovete percorrere l’autostrada del Sole A1, uscire allo svincolo di Firenze Scandicci e spostarvi verso Livorno; rientrate sulla A12 a Collesalvetti e dirigetevi verso Roma. A Rosignano immettetevi sulla SS1 e muovetevi verso la meta prescelta. Le strade a pedaggio, se giungete da Sud, sono la A1 o la A24 fino a Roma; a seguire la A12 con uscita a Civitavecchia e la SS1 in direzione Follonica.

Potete, inoltre, viaggiare comodamente in treno: vi sono, infatti, diversi convogli sulla linea Genova-Roma che vi portano direttamente in città. Gli aeroporti più vicini e comodi sono, invece, quelli di Pisa, Firenze e Roma Fiumicino.

Dove dormire

Potete soggiornare in diversi tipi di strutture ricettive e tra queste trovate alberghi, appartamenti e bed & breakfast.

L’Hotel Letizia, sulla Strada Provinciale Aurelia Vecchia, gode di una posizione strategica; si raggiungono, infatti, facilmente le spiagge, le calette e i luoghi d’arte. Vi offre 30 ampie camere dotate di ogni genere di comfort (servizi privati con box doccia ed asciugacapelli, televisore, telefono e frigobar) e per iniziare bene la giornata consumate un’ottima colazione presso il bar interno.

L’Hotel ristorante Ausonia, in Viale Giacomo Matteotti, si trova nel centro cittadino tra la pineta ed il lungomare. Vanta 27 camere comprensive di molteplici servizi, un giardino, una spiaggia privata e un ristorante, aperto anche ai clienti esterni, dove vengono serviti piatti genuini della tradizione culinaria locale e una colazione di stampo continentale. La struttura è, inoltre, lieta di accogliere i vostri amici a quattro zampe.

L’Hotel Parrini, in Viale Italia, presenta 38 camere finemente arredate che mettono a vostra completa disposizione bagni accessoriati, climatizzatore, televisione e frigobar. Potete, inoltre, usufruire del ristorante e di una spiaggia privata.

Le Spiagge

La cittadina toscana si contraddistingue per il litorale lungo e spazioso che sorge nei pressi della pineta ed è costellato da diversi stabilimenti balneari. La zona vanta, inoltre, innumerevoli bar, gelaterie e ristoranti, dove potete degustare l’ottimo pesce fresco.

Le spiagge che il territorio offre sono innumerevoli e tra queste primeggiano Torre Mozza, Cala Violina, Cala Martina, il Boschetto, Pratoranieri e il Lido.

Torre Mozza, che dista circa 3 km dal centro cittadino, è guardata a vista da una torre risalente al 1500, che serviva per monitorare le possibili incursioni da parte dei saraceni. Cala Violina è un vero e proprio angolo di paradiso situato nel cuore della Maremma e per questo motivo è la meta prescelta da molti turisti.

Cala Martina si trova a circa 7,5 km dal centro abitato e potete giungervi in auto, ma ricordate che l’ultimo tratto di strada è interdetto ai mezzi a motore. Non dimenticate, inoltre, di portare con voi tutto il necessario: non vi sono, infatti, punti di ristoro e stabilimenti balneari. Il Boschetto, Pratoranieri e il Lido sono, invece, raggiungibili a piedi oppure in bicicletta. Nelle giornate più limpide il panorama è davvero mozzafiato e si scorgono l’Isola d’Elba, Montecristo e la Corsica.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Follonica

Attrazioni e luoghi di interesse

Vi sono diversi luoghi a Follonica meritevoli di essere visitati. La Chiesa di San Leopoldo, in stile neoclassico, è stata progettata da Alessandro Manetti e costruita tra il 1836 ed il 1838. Si presenta a croce latina e al suo interno potete ammirare il tabernacolo in marmo e la fonte battesimale di Lorenzo Nencini. Molte delle decorazioni che osservate sono state realizzate con la ghisa, un derivato del ferro impiegato molto spesso in questo territorio.

Il Palazzo Granducale, edificato tra il 1817 e il 1822, era impiegato come arsenale per i legnami e circa vent’anni dopo è stato oggetto di diverse ristrutturazioni. Ha ospitato il Granduca Leopoldo II e la sua consorte nel corso delle loro frequenti visite alla cittadina toscana e oggi è diventato la sede del Corpo Forestale dello Stato. L’interno è impreziosito con stucchi e soffitti affrescati, ma potete anche contemplare l’incantevole giardino adornato con piante monumentali e la suggestiva vasca da bagno, in marmo bianco, voluta da Napoleone Bonaparte e commissionata alla bottega del Canova. 

Se amate l’arte recatevi allora alla Pinacoteca Civica “Amedeo Modigliani”, nata nel 1995 per volere della cittadinanza e dell’Amministrazione Comunale. È stata allestita all’interno dei locali della Casa del Popolo, perfetto esempio di architettura tardo-liberty, e si trova nel cuore di Follonica a pochi passi dal lungomare. Ogni anno è sede di diverse mostre di arte moderna e contemporanea, mentre l’esposizione permanente vanta opere di tutto rispetto. Si contano, infatti, circa 180 tele e tra queste si annoverano quelle di artisti del calibro di Picasso, Annigoni, Dalì, Cicalini e molti altri ancora.

Potete concludere la vostra visita alla Pievaccia: si tratta, come testimoniato dai resti medioevali della torre, di un imponente complesso di ruderi di origine ecclesiastica. Se volete trascorrere una giornata all’insegna del divertimento, dovete sapere che a Follonica si trova il parco acquatico Acqua Village dotato di ampi spazi verdi, piscine e scivoli per i giovani e per tutta la famiglia.

Da vedere nei dintorni

Nei dintorni di Follonica sono custodite molte meraviglie della Toscana. L’elenco è davvero lungo e comprende Campiglia Marittima, Gavorrano, Grosseto e Piombino. Vogliamo allora darvene un piccolo assaggio sperando di incuriosirvi a sufficienza.

Campiglia Marittima vanta un centro storico medioevale, ma non mancano testimonianze risalenti al periodo etrusco e romano. Il borgo è, inoltre, circondato da aree verdi ed è il luogo ideale per fare una passeggiata a piedi, a cavallo o in bicicletta. Tra le cose che dovete assolutamente vedere ci sono il Teatro dei Concordi, la Pieve di San Giovanni e le Terme del Calidaro.

A Gavorrano concedetevi un giro tra le vie del centro storico e una visita al Teatro delle Rocce. Grosseto è ricca di posti magici da ammirare e tra questi il Duomo, le mura e Piazza Dante Alighieri.

Piombino si trova nel tratto finale della Costa degli Etruschi e merita una visita più approfondita. Potete iniziare dal centro soffermandovi sul Torrione, l’antica porta della città; accanto ad esso sorge il Rivellino, una costruzione militare innalzata a scopo difensivo. Spostatevi, quindi, lungo Corso Vittorio Emanuele e date un’occhiata al Palazzo Comunale con l’adiacente Torre dell’Orologio. Il vostro tour non può che finire da uno dei punti panoramici più belli in assoluto, la Terrazza di Piazza Bovio.

Eventi estate

L’evento più suggestivo si svolge nel mese di maggio ed è il Follos 1838, una rievocazione storica del Granducato di Toscana in costumi ottocenteschi. Nel corso della giornata viene celebrata la messa nella Chiesa di San Leopoldo e, successivamente, il corteo si trasferisce presso la vecchia residenza estiva del Granduca; la manifestazione si conclude nel pomeriggio dopo il Palio delle Bandiere e dei Territori.

A giugno si tiene, invece, la kermesse “Peperoncino in festa” nel corso della quale vengono allestiti diversi stand enogastronomici, dove potete degustare e acquistare diversi prodotti. Il 14 agosto Follonica saluta, invece, Ferragosto con un meraviglioso spettacolo pirotecnico.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)