Home » Vacanze in Montagna » Trentino Alto Adige » Guida alle vacanze estive a Moena

Guida alle vacanze estive a Moena

Guida vacanze estate a Moena
Uno scorcio sulle bellissime vette dolomitiche che dominano la Val di Fassa e Moena.


Moena è una piccola perla incastonata tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Dal grazioso centro cittadino è possibile ammirare l’imponenza dei Monti Pallidi che l’abbracciano e i boschi e i prati dell’Alpe Lusia e della Val San Pellegrino che l’avvolgono.

Se in inverno è particolarmente rinomata per la sua posizione strategica rispetto alle belle piste innevate di vari comprensori, in estate Moena è apprezzata per le piacevoli passeggiate e i percorsi di mountain bike che si snodano anche a partire dal paese. Le tradizioni del territorio, a Moena, sono forti e sentite, soprattutto nel caso della cucina e dei sapori: è proprio di questa zona il famoso formaggio Puzzone con il suo inconfondibile sapore (e odore) intenso.

E’ per tutti questi motivi e non solo per questi che Moena è una delle cittadine ideali per chi cerca una vacanza estiva fatta di tranquillità e relax ai piedi delle più famose cime delle Dolomiti.

Come organizzare la vacanza a Moena

Dove si trova e come raggiungerla

Moena è il primo paese che si incontra una volta entrati nella Val di Fassa. Per arrivare si può percorrere l’autostrada A22 Brennero in direzione Nord e imboccare l’uscita Egna Ora. Dopo aver superato la Val di Fiemme e aver percorso circa 50 Km si incontra il paese di Moena. Altrimenti è possibile uscire a Bolzano Nord e percorrere la SS241, la Grande Strada delle Dolomiti, poi superare il passo Carezza per arrivare a Vigo di Fassa: ad questo punto si prosegue verso sud in direzione Soraga e Moena.

Secondo noi è davvero consigliabile venire qui in auto, ma chi preferisce i mezzi pubblici potrà affidarsi all’efficiente rete di autobus: Trentino Trasporti collega Trento e Bolzano con tutti i paesi della Val di Fassa. Per raggiungere Moena è possibile utilizzare la linea 101 e la linea 123.

L’aeroporto più vicino è quello di Bolzano, distante 40 Km dalla Val di Fassa, mentre le stazioni ferroviarie più comode sono quelle di Trento, Bolzano e Ora.

Guida vacanze estate a Moena
Uno scorcio sulle bellissime vette dolomitiche che dominano la Val di Fassa e Moena.

Dove dormire: hotel, garni e appartamenti

Moena, come del resto tutti i paesi della Val di Fassa, può contare su un’ampia offerta ricettiva di buon livello e fortemente diversificata tra hotel, appartamenti, garni e residence. Sono molto graziosi ed accoglienti le strutture che si trovano nel valorizzato centro cittadino di Moena, vicino alla piazza principale, consigliate per chi predilige la vita di paese.

Le Suite della Nonna Teresina è un bellissimo appartamento che si trova nel centro di Moena. La casa è finemente arredata secondo i dettami dello stile alpino moderno con rifiniture di legno chiaro con travi a vista e un bel bagno con una vasca idromassaggio. L’appartamento è perfetto per due persone.

Lo Sport Hotel S.Vigilio si trova anch’esso nel centro di Moena a pochi minuti d’auto dagli impianti di risalita dell’Alpe Lusia. Offre camere ampie e arredate in stile moderno. All’interno della struttura si trova un centro benessere con sauna, bagno turco e vasche idromassaggio. A disposizione degli ospiti ci sono anche due ristoranti, uno specializzato nelle specialità del Trentino e l’altro che propone 4 menù diversi.

Il Garni Sayonara si trova leggermente fuori dal centro di Moena a 5 minuti a piedi.  Le camere sono arredate secondo il classico stile alpino con legno chiaro e travi a vista. All’esterno della struttura c’è un ampio giardino dotato di barbecue a disposizione degli ospiti e una terrazza dove poter prendere il sole.

Escursioni e camminate

Da Moena partono molti itinerari adatti sia agli escursionisti esperti che a tutti coloro che preferiscono dedicarsi ad una camminata a fondo valle tra prati e torrenti. Perfetto per le famiglie e i bambini è il sentiero degli animali che parte dalla stazione a monte della cabinovia Le Cune e scende verso valle passando attraverso il percorso chiamato “Tana dolce Tana”: percorrendo il sentiero n.614 si incontrano, di volta in volta, alcune statue degli animali che raccontano la storia della fauna locale. Si arriva a fondovalle, a Valbona, dopo circa un’ora e un quarto di cammino per una lunghezza totale di 3,5 Km.

Un itinerario più impegnativo è quello che parte sempre dalla stazione a monte dell’impianto di risalita Le Cune e prosegue sul sentiero n.614 fino all’incrocio con il n.633, da dove si prosegue costeggiando la pista da sci Lastè e si arriva poco dopo sulla Cima Lastè dove si possono scorgere alcune trincee della Prima Guerra Mondiale. Da qui si arriva ai Laghi Lusia e successivamente alla Sforcela de Boce. Si torna indietro dallo stesso percorso. Il sentiero è lungo 11 Km, con difficoltà media e un dislivello di 380 metri.

Se cercate un sentiero difficile, potete avventurarvi in quello che parte da Pozza di Fassa e arriva al Passo San Pellegrino passando dalla Val Monzoni e dal Passo Selle: dovrete mettere in conto un dislivello di 1.224 metri e circa 13 Km di lunghezza. Chi ha un buon passo potrà coprire la distanza in 5 ore e mezzo.

Trovate altri consigli nel nostro articolo sulle migliori camminate in Val di Fassa.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Moena

Il paese di Moena è così grazioso che non si può fare a meno di trascorrevi almeno qualche pomeriggio. Gli amanti dello shopping potranno dedicarsi alla loro attività preferita tra negozi di artigianato locale, di enogastronomia e botteghe tradizionali. Da non perdere l’assaggio del Puzzone di Moena, il tipico formaggio prodotto in questa zona.

La passione per la cucina e le tradizioni locali, a Moena, è molto sentita: non a caso è proprio in questo paese che prendono vita due rassegne enogastronomiche che coinvolgono alcuni ristoranti locali che propongono specialità del territorio riviste e corrette secondo i canoni moderni.

Per quanto riguarda i punti di interesse religiosi, si ricordano la Chiesa di San Vigilio e la Chiesa di San Volfango, mentre nel caso delle architetture civili meritano una visita il Museo della Prima Guerra Mondiale e la Fontana del Turco, quest’ultima ospitata nel rione dei Turchi, reso famoso dall’intrigante ricostruzione storica che vede protagonista un famoso personaggio turco che, a Moena, trovò rifugio e venne accolto dai suoi abitanti.

Da vedere nei dintorni

Da Moena si raggiungono facilmente tutti i paesini della Val di Fassa e in poco tempo anche quelli della Val di Fiemme. Se siete amanti delle terme e del relax, vi consigliamo di spingervi fino a Pozza di Fassa dove si trova il nuovo complesso termale QC Terme Dolomiti, perfetto per trascorrere una giornata di totale tranquillità e benessere. Le famiglie con i bambini troveranno il loro spazio a Canazei, presso il Centro Acquatico Dòlaondes con tanto di scivoli d’acqua e grandi piscine per tutti.

Dal punto di vista naturalistico, ricordiamo che da Moena si può arrivare anche al bellissimo Lago di Carezza percorrendo la SS241 in direzione Nova Levante.

Eventi estate

In estate sono davvero tanti gli eventi e le manifestazioni che prendono vita tra le strade di Moena. Ricordiamo che a metà luglio si tiene la Festa de Ciajeòle, una sagra di paese, mentre ad agosto non potrete mancare all’appuntamento con la Festa di Turchia dove potrete assaggiare anche alcuni piatti tipici del Paese. A settembre si tiene la manifestazione Val di Fassa Bike, evento di rilievo che richiama, ogni anno, numerosi partecipanti.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)