Val di Funes in estate: cosa vedere e cosa fare

Val di Funes
Il bellissimo paesaggio della Val di Funes con il Parco Naturale Puez-Odle

Una vallata di soli 24 Km ai piedi delle imponenti cime del gruppo delle Odle, un turismo soft e sostenibile, piccoli paesi dove la vita scorre ancora lenta e tranquilla. Ecco come si presenta la Val di Funes, considerata una valle dolomitica fuori dal tempo, con ripidi pendii costellati da piccoli masi e caratteristiche chiesette dal campanile svettante.

In Val di Funes si va per camminare e per stare a contatto con la natura incontaminata del Parco Naturale Puez-Odle. Se non ci siete mai stati e volete scoprire questo piccolo gioiello, ecco quello che c’è da sapere per organizzare la vacanza estiva in Val di Funes.

Come organizzare la vacanza in Val di Funes

A chi è consigliata la Val di Funes

La Val di Funes è l’area dolomitica perfetta per chi vuole staccare la spina e per chi cerca le tradizioni e i sapori di una volta. Sarete lontani dai nuovissimi centri alpini riprogettati da famosi architetti o da centro benessere di lusso: la Val di Funes ha un’atmosfera agreste e incontaminata, tanto da essersi meritata l’appellativo di “Perla delle Alpi”.

Amata dagli appassionati di escursioni e di attività sportive, dagli amanti del turismo sostenibili e dalle coppie in cerca di tranquillità, è leggermente meno adatta alle famiglie che cercano attrattive particolari per i bambini. In questa valle, il protagonista indiscusso è il paesaggio.

Val di Funes
Il bellissimo paesaggio della Val di Funes con il Parco Naturale Puez-Odle

Dove si trova la Val di Funes

In Alto Adige, ad est tra Bressanone e Chiusa si snoda la piccola Val di Funes, lunga solo 24 Km. Comprende diverse località, tra cui Tiso, San Pietro, San Valentino, San Giacomo, Colle e Santa Maddalena, l’ultimo paese prima della fine della valle in corrispondenza del Parco Naturale Puez-Odle.

Come arrivare in Val di Funes

Per arrivare in Val di Funes c’è principalmente una sola strada, visto che nella parte orientale la valle, dopo Santa Maddalena, finisce a ridosso delle Odle. Percorrendo l’autostrada A22 del Brennero, è necessario imboccare l’uscita Chiusa-Val Gardena e proseguire sulla strada provinciale SP163 che nel primo tratto attraversa una stretta gola, mentre una volta superato il paesino di San Pietro si allarga per lasciare spazio alle cime dolomitiche.

Un po’ più scomodi i mezzi pubblici: il treno arriva alla stazione di Chiusa da dove dovrete proseguire con i servizi di pullman. Per quanto riguarda gli spostamenti potrete utilizzare bus e pullman gratuitamente grazie alla Dolomiti Mobil Card rilasciata dagli albergatori.

Dove dormire in Val di Funes

Tra malghe, agriturismi e piccole pensioni, in Val di Funes avrete l’imbarazzo della scelta per poter soggiornare in strutture tradizionali. Eccone alcune che ci sono particolarmente piaciute:

L’Agriturismo Putzerhof si trova nel paesino di Tiso, in una posizione centrale, da sfruttare come punto di partenza per camminate ed escursioni. Perfetto per le famiglie: sia grandi che piccoli potranno provare i buonissimi prodotti del maso.

L’Hotel Ranuimüllerhof è situato in una posizione centrale tra i prati verdi di Funes. Offre camere arredate in perfetto stile alpino e una servizio di mezza pensione dove poter assaggiare le specialità locali. C’è anche un parco giochi per i piccoli ospiti.

Il Residence Profanterhof è situato in una bellissima posizione nel piccolo paesino di Santa Maddalena. Offre graziosi appartamenti in un ambiente a conduzione familiare affacciato direttamente sul bellissimo gruppo delle Odle.

Le migliori escursioni della Val di Funes

Tra il Parco Naturale Puez-Odle e le zone limitrofe, le escursioni e le passeggiate da poter fare in Val di Funes sono davvero tantissime. Oltre che arrampicate e vie ferrate per gli amanti dell’avventura. Abbiamo fatto una selezione e abbiamo trovato le migliori escursioni da fare in Val di Funes:

  • Sentiero Adolf Munkel: uno dei sentieri più suggestivi dell’area dolomitica che si snoda ai piedi delle impressionanti cime delle Odle.
  • La cascata di Valluzza: percorso da poter fare con i bambini visto che ci impiegherete poco più di un’ora e mezzo. Si parte da San Pietro e si prosegue tra il sentiero 29A e il 31. Il dislivello è minimo e la lunghezza circa 6,7 Km.
  • Santa Maddalena – Rifugio Genova: la partenza è fissata alla malga Zannes da dove si prosegue sul sentiero 32 fino al Rifugio Genova. La camminata è abbastanza impegnativa visto che il dislivello è di circa 600 metri e ci vorranno circa 3 ore e mezzo.
  • Santa Maddalena – Odle: ci vorranno poco meno di 5 ore per percorrere questo sentiero circolare che parte da Santa Maddalena fino alle propaggini delle Odle. Il percorso è consigliato ai chi è abbastanza allenato.
  • Da San Pietro ai Prati di Monte: camminata tranquilla di circa tre ore non impegnativa, ideale per chi non vuole faticare troppo. La partenza è fissata dal paese di San Pietro, luogo natale dell’alpinista Reinold Messner.
  • Escursione alla malga Brogles: bellissima escursione tra prati verdi e piccole malghe. La partenza è fissata da Santa Maddalena e si prosegue verso il sentiero 28 che risale la valle. La durata è di circa 3 ore e mezzo per 10 Km di percorso totale.

Val di Funes: cosa vedere e cosa fare

Attività sportive

Tra le altre attività sportive molto praticate in Val di Funes ci sono il ciclismo, l’equitazione e l’arrampicata. La vera protagonista è però la mountain bike grazie ai numerosi sentieri che si snodano lungo la valle, fino a raggiungere alcune vette. c’è anche la possibilità di noleggiare le E-bike, soluzione ideale per chi non vuole rinunciare alla bicicletta, ma senza durare troppa fatica.

Luoghi di interesse in Val di Funes

La principale attrattiva di questa zona è la natura. Anche nel paesino principale, San Pietro, le attrattive principali sono la chiesa e il municipio, pur essendo il paese natale di Messner. Questo è senz’altro uno dei punti di forza della Val di Funes. Se cercate qualcosa di diverso dalla natura, spingetevi fino a Tiso dove si trova il Museo Mineralogico, mentre sul colle San Sepolcro si trova un bunker della Prima Guerra Mondiale.

Da vedere nei dintorni della Val di Funes

Dalla Val di Funes si possono raggiungere le zone limitrofe come il bellissimo Sass de Putia da dove partono tantissime e suggestive escursioni. Spingendosi verso nord potrete raggiungere anche i sentieri del monte Plose.

Eventi estate in Val di Funes

Durante l’estate vengono organizzate molte manifestazioni a carattere culturale, ma soprattutto enogastronomico. Sono, inoltre, in programma escursioni organizzate per i più piccoli che potranno andare alla scoperta della natura al seguito di esperte guide alpine.

Contatti e info Val di Funes

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale della Val di Funes dove potrete trovare anche i contatti utili per le prenotazioni.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)