Home » Vacanze in Montagna » Trentino Alto Adige » Val di Fassa in estate, la guida

Val di Fassa in estate, la guida

Guida della Val di Fassa in estate
Il gruppo del Sella visto dalla passeggiata del Sasso Piatto, sopra la Val Duron.


La Val di Fassa serpeggia sinuosa tra i più noti gruppi montuosi delle Dolomiti che, imponenti, sembra che la proteggano. Basta alzare un attimo lo sguardo per incontrare il ghiacciaio della Marmolada, ammirare il gruppo Catinaccio e impallidire di fronte all’imponenza del gruppo del Sassolungo e di quello del Sella.

La valle, grazie anche all’ottima ricettività, è una delle più importanti mete turistiche sia invernali che estive del Trentino Nord Orientale ed è un ottimo punto di snodo e di partenza per visitare le zone limitrofe come la Val Gardena, l’Alpe di Siusi e l’Alta Badia.

Come organizzare la vacanza in Val di Fassa

A chi è consigliata la Val di Fassa in estate

La Val di Fassa è una meta ideale per le famiglie: sono tantissimi i percorsi adatti ai passeggini e alle famiglie con i bambini ancora piccoli che fanno fatica ad intraprendere una passeggiata più impegnativa. Lungo la valle ci sono moltissimi percorsi in piano che si possono praticare facilmente sia a piedi che con le biciclette. Inoltre le famiglie potranno partecipare alle numerose attività ed iniziative che vengono organizzare ogni anno per coinvolgere i più piccoli: di solito si tratta di eventi che si svolgono in mezzo alla natura e agli animali.

La zona è talmente poliedrica che anche i gruppi di amici e le coppie troveranno perfettamente il proprio spazio: basta lasciare i paesi della valle per salire un po’ più in alto e percorrere alcuni dei sentieri più belli delle Dolomiti. Qui silenzio e tranquillità, saranno gli ingredienti di una vacanza perfetta. Gli amanti della vita di paese resteranno piacevolmente colpiti dagli eventi e dalle iniziative che vengono organizzate nelle diverse cittadine, dalle feste in piazza, ai negozi aperti fino a tarda notte, fino ai concerti di musica classica e agli appuntamenti enogastronomici.

Guida della Val di Fassa in estate
Il gruppo del Sella visto dalla passeggiata del Sasso Piatto, sopra la Val Duron.

Dove si trova e come raggiungerla

La Val di Fassa si trova nel Trentino Nord Orientale, a nord della Val di Fiemme. La valle comprende sei comuni: Moena, Soraga, Sèn Jan di Fassa, Mazzin, Campitello di Fassa e Canazei. Per raggiungere la Val di Fassa è possibile percorrere l’autostrada A22 Brennero in direzione del confine con l’Austria, imboccare l’uscita Egna Ora e proseguire verso nord in direzione Moena/Canazei. Altrimenti è possibile uscire anche a Bolzano Nord e proseguire verso Vigo di Fassa.

Si accede alla Val di Fassa anche dall’autostrada A27, imboccando l’uscita Belluno – Ponte delle Alpi e proseguendo per Agordo e poi Moena. Chi proviene da Arabba, può raggiungere Canazei percorrendo il Passo Pordoi, mentre chi proviene dalla Val Gardena dovrà percorrere il Passo Sella e raggiungere successivamente Canazei.

Chi preferisce i mezzi pubblici, non avrà alcuna difficoltà a muoversi con il servizio di autobus tra i paesini della Val di Fassa, a sua volta ben collegata anche alle città maggiori come Trento e Bolzano. Per quanto riguarda il treno, le stazioni più vicine sono quelle di Bolzano, Trento e Ora, collegate alla Val di Fassa dalle linee di autobus dalle compagnie Trentino Trasporti e SAD.

L’aeroporto più vicino è quello di Bolzano, distante circa 40 Km e raggiungibile con un’auto a noleggio e facendo affidamento ai servizi di taxi: il Fly Ski Shuttle, il servizio di transfer invernale, in estate purtroppo non è attivo.

Dove dormire in Val di Fassa

La Val di Fassa offre un alto numero di strutture ricettive di buon livello, dai classici hotel, ai garni fino agli appartamenti e ai residence, quest’ultimi consigliati a chi preferisce vivere la propria vacanza senza orari prestabiliti. Il numero delle camere disponili è talmente alto che non farete alcuna fatica a trovare una sistemazione anche nelle settimane più affollate dell’estate, ad esempio come quelle di metà agosto, anche “last minute”.

I vari paesi della valle sono davvero tutti carini, ma a nostro avviso due spiccano: Moena, il primo, col suo centro pedonale caratteristico, e Canazei, l’ultimo, anche per la sua posizione a ridosso del Sella e del Sassolungo. Qui la nostra guida a Canazei.

Le famiglie potranno fare affidamento sui Fassalandia Hotel, strutture che offrono servizi dedicati ai più piccoli. Ecco alcune strutture che ci sono particolarmente piaciute e che vi consigliamo per il vostro soggiorno in Val di Fassa.

Lo Chalet Vites è un boutique hotel che si trova a Canazei, leggermente decentrato rispetto alla strada principiale. I suoi caldi interni in legno e le camere finemente arredate sono i punti di forza di questa romantica ed accogliente struttura., dotata anche di un centro benessere. A circa 200 metri dall’hotel si trovano gli impianti di risalita di Alba Ciampac e Belvedere che portano rispettivamente verso Ciampac e Col dei Rossi. come la maggior parte degli hotel della Val di Fassa, anche lo Chalet Vites offre un trattamento di pernottamento e prima colazione.

L’Hotel Villa Rosella si trova nella stessa zona dello Chalet Vites, a Penia di Canazei, una delle nostre preferite. In questo caso si tratta di un tre stelle a gestione familiare caratterizzato da un giardino esterno perfettamente curato e da interni caratteristici della zona. Potrete scegliere tra un trattamento di pernottamento e prima colazione ed estenderlo a vostro piacimento con la mezza pensione.

L’Hotel Dolomiti si trova a Moena, in pieno centro cittadino. E’ un quattro stelle dotato di un centro benessere e di ben due ristoranti interni dove potrete assaggiare sia le specialità ladine che quelle della cucina regionale ed internazionale. L’hotel è in un’ottima posizione per andare alla scoperta dell’Alpe Lusia e altre zone limitrofe.

Per cercare un alloggio (ma anche per avere maggiori informazioni su eventi, escursioni e trasporti), fate riferimenti all’ottimo sito ufficiale della APT Val di Fassa.

Cosa Fare e Cosa Vedere in Val di Fassa in estate

Escursioni e sentieri

Nel giro dei 20 Km di lunghezza della Val di Fassa avrete a disposizione qualsiasi tipo di escursione, dalle semplici passeggiate adatte ai passeggini e a chi preferisce camminare tranquillamente senza intraprendere alcun dislivello, fino a sentieri più impegnativi, per approdare alle ferrate e alle arrampicate. Il paesaggio delle Dolomiti è così variegato che ognuno troverà facilmente il percorso giusto adatto alle proprie esigenze.

Chi preferisce una camminata semplice potrà percorrere le passeggiate di fondo valle, con terreni spesso asfaltati o poco sconnessi, entrambi di facile percorrenza. Un esempio sono le passeggiate lungo la Val Duron e la Val San Nicolò.

Chi ha intenzione di lasciare il fondo valle e di salire in quota, non avrà che l’imbarazzo della scelta: tra le escursioni più belle della Val di Fassa, vogliamo citare la ferrata verso il rifugio Re Alberto I alle Torri del Vajolet con partenza dal rifugio Gardeccia; il sentiero per esperti che porta dal Sass Pordoi al Piz Boè, dove vi muoverete attraverso un paesaggio lunare a quota 3.000 metri; la passeggiata dal rifugio Pertini fino alla Val Duron costeggiando il massiccio del Sassopiatto e il sentiero che dal rifugio Toni Demetz, passa dal rifugio Vicenza e costeggiando il Sassolungo arriva al passo Sella.

Altri spunti qui: escursioni in Val di Fassa.

Attività per bambini

In Val di Fassa sono tantissime le iniziative, gli eventi e le attività create su misura per i bambini: tutto questo insieme di appuntamenti prende il nome di Fassalandia. I bambini vengono suddivisi per fasce d’età.

I più piccoli dai 3 ai 6 anni vengono coinvolti in cacce al tesoro, poi potranno muoversi con i trenini su gomma e ancora giocare nei parchi giochi o partecipare insieme a mamma e papà ad escursioni create su misura per loro. I più grandicelli, dai 7 ai 12 anni potranno divertirsi nei parchi avventura, fare una girata con il pony o un’escursione a cavallo, giocare a minigolf e percorrere qualche sentiero più impegnativo verso una malga o un rifugio in quota.

In caso di brutto tempo, sia grandi che piccini, potranno visitare il Museo Ladino di Fassa, trascorrere la giornata nell’Acquapark di Canazei oppure nel Palaghiaccio di Alba.

Terme e relax

In tutta la Val di Fassa si contano ben 4 tra centri termali e aquapark. Di recente costruzione sono le QC Terme di Pozza di Fassa, perfette per trascorrere un pomeriggio di assoluto relax: l’ingresso è consentito solo ai maggiori di 14 anni, quindi è assolutamente consigliato alle coppie in cerca di un ambiente romantico e tranquillo.

Sempre a Pozza di Fassa, presso l’Hotel Antico Borgo, si trovano le Terme Dolomia, consigliate a chi vuole sottoporsi a trattamenti e cure termali. Per quanto riguarda le piscine e gli aquapark, potrete fare riferimento al centro acquatico di Canazei, il Dòlaondes, suddiviso in quattro aree tematiche, compresa la zona degli scivoli, e l’Aquapark Vidor di Pozza di Fassa, anch’esso con zona relax, scivoli e piscine.

Enogastronomia e Shopping

Tutti in paesi della valle hanno un centro caratteristico, di solito chiuso al traffico, con negozi tipici dove fare shopping. I centri più grandi sono certamente Canazei e Moena, mentre Campitello, Pozza e Vigo si caratterizzano più per i negozietti che vendono le specialità enogastronomiche. Da non perdere un assaggio di speck e una degustazione di Pinot Grigio e di Vino Santo.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)