Home » Vacanze in Europa » Vacanze in Francia e Corsica » Biarritz: vacanze al mare tra i surf

Biarritz: vacanze al mare tra i surf

Biarritz consigli per il surf
Biarritz: la spiaggia con le sue inconfondibili onde... la patria del surf!


Elegante centro turistico e balneare della Francia, Biarritz è stata una località a lungo frequentata dalle teste coronate europee ed oggi invece è meta di appassionati di sport ed amanti della natura e della salute.
Negli ultimi decenni, da piccolo villaggio di pescatori,  il comune costiero dell’Aquitania (regione del sudovest della Francia) si è rapidamente trasformato nella “California d’Europa”: Biarritz è infatti la località più amata dai surfisti del Vecchio Continente che giungono qui da ogni parte per cimentarsi con le gigantesche onde dell’Oceano. Ma sono anche tanti altri gli sport acquatici che si possono praticare a Biarritz grazie anche alle organizzate, lunghe e profonde spiagge, agli ottimi servizi ed alle infrastrutture, che ne fanno una meta ambita anche per le famiglie.

Informazioni Utili su Biarritz

Come Arrivare?

La cittadina ha un proprio aeroporto internazionale, ma scarseggiano i voli (anche low cost) dall’Italia. E’ praticamente d’obbligo uno scalo in un grande aeroporto del centro Europa (Parigi, Bruxelles, o anche Londra) a prescindere che si utilizzi una compagnia low cost come Ryanair e Easyjet, o una compagnia come Alitalia e Air France.
Altrimenti è possibile sfruttare l’occasione per un viaggio con l’auto verso Biarritz, costeggiando prima la caratteristica Costa Azzurra, per poi dirigersi verso la zona nord del Paese, poco prima dei Pirenei.
Sicuramente viaggiare con un furgone camperizzato al posto dell’auto, farebbe tanto… surfista!

Biarritz consigli per il surf
Biarritz: la spiaggia con le sue inconfondibili onde… la patria del surf!

Dove Dormire

L’alloggio più trendy è sempre lui, il furgone Volkswagen… ma non pensiate che sia una località ad uso esclusivo di “figli dei fiori”: nella bella cittadina della costa Basca potete trovare molti hotel di ogni categoria. Vi consigliamo di orientare la scelta su quelli delle grandi catene di tre stelle francesi (Mercure, Ibis) per il buon rapporto qualità/prezzo. Se volete il lusso, orientatevi invece su Sofitel e Radisson a circa 300,00 € a camera al giorno, in estate.
Tra le tante scelte possibili non manca neanche quella di soggiornare in un veri e propri castelli e residenze d’epoca: certamente i prezzi non sono economici, ma potrete vivere una vacanza davvero fuori dalle righe.

Biarritz: cosa da fare e da vedere

Innanzitutto dobbiamo specificare che trascorrere una vacanza al mare a Biarritz significa anche godere di un ottimo clima, soleggiato ma mai afoso con temperature che difficilmente superano i 26°: ideale per prendere il sole e rilassarsi sulle spiagge dorate anche in estate piena. Preparatevi però ad un mare con temperature costantemente fresche, visto la cittadina si affaccia, ricordiamolo, non sul Mediterraneo, bensì sull’Oceano Atlantico.

Mare e Surf

Il luogo è leggendario tra gli amanti del surf di tutta Europa, e non solo. Le spiagge qui sono grandi e le onde lunghe e sempre presenti. E’ davvero un “hot-spot” di quelli giusti, e la costante presenza di appassionati di surf lo rende un luogo davvero imperdibile per gli appassionati, e vivace e curioso per tutti gli altri.

Tra le spiagge più belle e frequentate della cittadina dei Paesi Baschi francesi ci sono La Grande Plage, Le Port Vieux, La Cote des Basques, la spiaggia di Milady e quella di Marbella. Negli anni passati la città di Biarritz ha intrapreso una politica di miglioramento delle spiagge e della zona balneare in modo da renderla accessibile a tutti, ma soprattutto pulita e conforme alle direttive richieste per la qualità dell’acqua.

Lungo tutte le spiagge si trovano numerose scuole di surf, sponsorizzate dai più famosi marchi commerciali, che da aprile a novembre organizzano lezioni per i principianti e i meno esperti.

Sport

A parte il surf, a Biarritz si praticano anche sport non acquatici tra cui spiccano il golf, la pelota basca ed il rugby. In città vengono organizzati numerosi tornei e competizioni professionistiche di queste discipline. Vi consigliamo di non perdervi una partita di pelota basca, lo sport più praticato dopo il surf: esistono più di 20 varianti di tale gioco e il più spettacolare è considerato il “Cesta Punta” organizzato durante il torneo del “Guanto d’Oro” che si tiene sempre in estate.

Benessere

Biarritz è famosa anche per la talassoterapia, importata nella cittadina negli anni ’70 da un rinomato medico: grazie all’alto livello di iodio che si trova nell’acqua di mare e ai benefici di un clima mite e marittimo, Biarritz è un centro molto frequentato per tale pratica. I due punti di riferimento sono il Thalmar e Thalassa Biarritz, dove oltre alla talassoterapia è possibile ricevere delle cure personalizzate, compresi massaggi, trattamenti di bellezza e cure estetiche.

Non mancano numerosi centri dove è possibile semplicemente rilassarsi nella sauna e nella zona relax: la maggior parte di essi si trovano sia sul lungo mare che nella vicina località di Anglet, ideale per una visita fuori porta di mezza giornata.

Nightlife

Come abbiamo detto la cittadina francese attrae numerosi giovani durante tutto l’arco dell’anno e proprio per questo motivo gode di una vivace vita notturna che ruota intorno ad eleganti club ed al casinò, considerato il locale più famoso della zona e luogo di ritrovo dei personaggi del jet set internazionale: se vorrete avvistare qualche VIP, questo è il luogo giusto.

Sempre per quanto riguarda i giovani, consigliamo di non perdere le numerose manifestazioni che si tengono ogni estate sul lungo mare della cittadina: il più rinomato è il Biarritz Surf Festival che richiama surfisti famosi e non, da tutte le parti del mondo. Non mancano anche concerti e manifestazioni a sfondo musicale.

Musei e attrazioni

Dal punto di vista culturale, Biarritz offre anche alcuni interessanti scorci: per i più piccoli segnaliamo il Museo Marittimo, situato all’interno di un edificio in stile Decò, dove potranno ammirare squali, foche e molti altri pesci che li lasceranno a bocca aperta, mentre per gli adulti consigliamo la visita all’Hôtel du Palais, il vecchio palazzo imperiale voluto dalla consorte di Napoleone III, ma soprattutto una visita a Villa Belza, considerata un po’ il simbolo del lungo mare della cittadina.

Infine, prima di ripartire, non si può non ammirare lo scoglio della Vergine: un enorme scoglio, collegato alla terra ferma da un ponte, forato da Napoleone III con lo scopo di farci un rifugio, alla cui sommità fu collocata una statua della Madonna. Da qui si ha una vista meravigliosa su tutta la città!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)