Home » Vacanze in Europa » Vacanze in Grecia » Isola di Chio: la perla selvaggia del Mar Egeo

Isola di Chio: la perla selvaggia del Mar Egeo

Isola di Chio Grecia
La costa brulla e selvaggia dell'Isola di Chio, nel Mar Egeo.


Davanti alle coste turche, ai margini del mare Egeo centrale, sorge la selvaggia, inesplorata e autentica isola di Chio. Quest’isola schiva al turismo di massa deve la sua fama e la sua storia agli alberi di lentisco, da dove viene estratta la mastiha, una resina preziosa, utilizzata sia a scopi alimentari che farmaceutici, cosmetici e industriali. Basta lasciare un momento l’entroterra dove sono custoditi questi preziosi alberi all’interno di villaggi medievali fortificati, per affacciarsi su una costa mozzafiato, fatta di piccole spiagge racchiuse in graziose baie, mai affollate neanche ad agosto.

Chio è un’isola lontana dai villaggi bianchi e blu delle isole Cicladi: è più austera, seria, autentica. In poche parole è un’isola vera, ancora tutta da scoprire, sicuramente una delle isole Greche più belle, perfetta per chi cerca una vacanza rilassante, tra alloggi curati e forte ospitalità.

Isola di Chio: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Adagiata nel Mar Egeo Centrale, e lontana dal resto delle isole greche più frequentate, l’isola di Chio è dotata di un aeroporto internazionale dove atterrano i voli da Atene, Salonicco e Rodi. Questi collegamenti sono coperti da diverse compagnie: Olympic, Sky Express, Aegean e Astra Airlines. Da Atene il volo diretto dura circa 40 minuti e i collegamenti sono giornalieri e frequenti. Grazie anche al fatto che non ci sono collegamenti diretti con gli aeroporti italiani, l’isola conserva ancora il suo fascino lontano dal turismo di massa.

In alternativa potrete arrivare con il traghetto dal porto del Pireo: per coprire questa distanza il traghetto impiega 9 ore, mentre le isole di Lesbo, Salonicco e Samos sono più vicine a Chio. Così come i collegamenti dal porto di Cesme in Turchia. Le compagnie a cui potrete fare riferimento sono la Hellenic Seaways e Blue Star Ferries. Una volta arrivati sull’isola, il nostro consiglio è quello di noleggiare un’auto: l’isola è grande e non avrete problemi di traffico o parcheggio, quindi l’auto è senz’altro preferibile ad un mezzo a due ruote, soprattutto se avete un bel bagaglio con voi.

Isola di Chio Grecia
La costa brulla e selvaggia dell’Isola di Chio, nel Mar Egeo.

Dove dormire a Chios

La maggior parte delle strutture ricettive è concentrata nella zona centrale dell’isola, a Chio città. Nella parte settentrionale non ci sono quasi strutture, così come nella parte meridionale. Ma il bello di quest’isola sta proprio tutto qui.

A Chio città, potrete optare per il Grecian Castle Chio che si trova a soli 100 metri dalla spiaggia di Bella Vista, a circa 1 km dal centro della città. Le camere sono spaziose ed arredate finemente e alcune si affacciano sulla bella piscina esterna della struttura. Il ristorante interno offre le specialità culinarie della zona, sia per pranzo che per cena e al mattino viene servita un’ottima colazione.

Nella parte meridionale dell’isola, abbiamo scovato il Seaside Luxury House, una casa vacanze affacciata direttamente sulla spiaggia di Komi: è perfetta per 4 ospiti ed è dotata di una cucina attrezzata, un bagno, un barbecue e un bel giardino esterno.

Se cercate una sistemazione lontano da tutto e da tutti, optate per lo Zorbas Appartament, situato sulla costa nord occidentale dell’isola, nel piccolo villaggio di Volissos. Le camere sono affacciate direttamente sul mare e non troppo distante si trova il monastero di Agia Markella.

Chio: le spiagge più belle

Le spiagge più conosciute e frequentate sono quelle che si trovano vicino a Chio città: stiamo parlando della zona di Karfas dove si alternano spiaggette di ciotoli e sassi. Sul versante occidentale si trovano le spiagge di Lithi e Agia Irina, entrambe attrezzate con ombrelloni e lettini a noleggio. L’acqua è sempre molto limpida e la spiaggia è di sabbia fine e dorata. Lo stesso vale per la spiaggia di Votos, situata sul versante orientale dell’isola, attrezzata con un colorato beach bar.

Nel nord dell’isola, invece, vi consigliamo la spiaggia di Nagos, caratterizzata da sassi bianchi e ciotoli dove potrete immergervi in un’acqua cristallina. Praticamente su tutte le spiagge, ombrelloni e lettini a parte, si trovano le immancabili taverne greche per un pranzo in riva al mare.

Chio: cosa vedere e cosa fare

La cittadina, cuore dell’isola, è Chio città: stradine in stile greco, taverne, e un lento scorrere della vita. E’ anche una cittadina dai forti contrasti: vivace la sera e lenta durante il giorno, mostra edifici moderni accanto alle antiche mura del castello. Si può visitare il museo archeologico, il centro culturale e il Museo Bizantino.

Oltre alle spiagge, a Chio c’è tanta storia e tradizione. Villaggi e monasteri. Se vi fermate una settimana, dedicate almeno un giorno alla scoperta di questa particolare isola. Iniziate la visita dai famosi villaggi realizzati in mastiha. Si tratta di 20 villaggi medievali situati nella zona meridionale dell’isola che servivano per difendere gli alberi di lentisco e il loro raccolto. Fermatevi a Pyrgi e Mesta, oppure a Vessa e Armolia: il momento migliore è il mese di agosto quando gli alberi iniziano a lacrimare la loro resina preziosa che viene stesa e lasciata a riposare nelle fattorie della zona.

Villaggi medievali, certo, ma anche antichi monasteri: il più famoso è Nea Mori, risalente al XI secolo, un monastero bizantino famoso per i suoi mosaici che ricordano quelli di Agia Sofia, ad Istanbul. Sempre bizantini sono i castelli di Anavatos e Volissos. Ad Anavatos è possibile anche visitare il borgo abbandonato che conserva ancora una vecchia scuola e la struttura con la sua Rocca.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)