L’isola di Samos: spiagge, hotel e info utili

Isola di Samos, Grecia
Uno scorcio della costa dell'isola greca di Samos, alle porte della Turchia


L’isola di Samos è il punto di incontro tra Oriente ed Occidente, il luogo dove iniziano e finiscono le isole del Dodecaneso, ma anche dove inizia e finisce la Turchia lontana dall’isola un solo chilometro di mare. Situata nel Mar Egeo Orientale, Samos è lontana dall’idea delle aride Cicladi a cui somiglia soltanto per un tipo di turismo nordeuropeo che stona un po’ con il resto del verdeggiante ed accogliente paesaggio.

Dalle spiagge di sabbia fine al vulcano Kerkis che svetta a 1.440 metri, dai semplici villaggi di pescatori ad importati siti archeologici, a Samos avrete nelle vostre mani un paesaggio dal valore inestimabile, tutto da vivere, esplorare e conoscere.

Samos: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

A poco più di un chilometro dalle coste della Turchia, un po’ più distante dalle isole del Dodecaneso e situata nel Mar Egeo Orientale sorge l’isola di Samos. Dall’Italia ci sono alcuni voli diretti per Samos: questi sono operati dalla compagnia low cost Volotea in partenza da Venezia, mentre le compagnie charter Blu Express e Neos offrono collegamenti rispettivamente da Bologna e da Milano Malpensa e Verona. L’aeroporto di Samos è situato nella parte sud dell’isola a circa 15 Km da Samos Città.

Chi preferisce arrivare in traghetto potrà sfruttare i collegamenti con il porto del Pireo effettuati dalle compagnie Hellenic Seaways e Dodekanison Seaways. Una volta arrivati sull’isola, il nostro consiglio è quello di noleggiare un mezzo, scooter o auto, in modo da essere liberi di girarla in lungo e in largo. Volendo potrete usufruire anche dei mezzi pubblici anche se in questo caso avrete un po’ meno libertà per via degli orari.

Isola di Samos, Grecia
Uno scorcio della costa dell’isola greca di Samos, alle porte della Turchia

Dove dormire a Samos

Samos è una delle mete predilette dai turisti nordeuropei che di solito arrivano sull’isola con i pacchetti all inclusive già prenotati. Noi, invece, vi consigliamo di organizzare la vacanza per conto vostro: pernottare in uno studios o in un appartamento presso un privato sarà senz’altro un’esperienza più coinvolgente che pernottare in un resort più anonimo.

Prediligete Pythagorion se cercate un paese caratteristico e una vivace vita notturna: oltretutto si trova a pochi chilometri dall’aeroporto e gode di una bellissima baia costellata da taverne e negozietti dove passeggiare e soffermarsi a qualsiasi ora del giorno. Inoltre, Iero, uno dei siti archeologici più importanti dell’isola, si trova proprio vicino a Pythagorion.

Altrimenti salendo verso nordovest, c’è la capitale dell’isola, Vathi (Samos Città), perfetta per chi cerca una cittadina vivace e frizzante: è certamente il centro più turistico dell’isola. Se cercate, invece, la Grecia autentica e volete respirare un’aria tutta particolare, dirigetevi verso il grazioso paesino di Manolates oppure verso il villaggio dei pescatori di Kokari, entrambe situate nella zona settentrionale dell’isola.

Le spiagge di Samos

Le cose dell’isola di Samos sono costellate da bellissime spiagge, perfette per tutte le esigenze: tra le sue acque agitate della costa ovest, troveranno spazio i surfisti e gli amanti delle immersioni, mentre le famiglie potranno optare per il lato sudorientale dove si trovano le località più turistiche dell’isola con servizi anche per i più piccoli. Ci sono anche spiagge tranquille perfette per chi cerca un angolino per rilassarsi come quelle del lato nord occidentale dell’isola.

Sulla costa nord orientale troverete la bellissima spiaggia di Tsamadou, perfetta per i giovani e per gli adulti, meno per le famiglie, dato che, il sentiero per arrivarci è un po’ impegnativo, si tratta di una spiaggia per nudisti e la spiaggia è caratterizzata da ciotoli e sassolini. Perfetta anche per chi vuole esplorare il magnifico fondale, subito scoglioso e vario. E’ attrezzata con un piccolo chiosco. Dista 3 Km dal paesino di Kokari.

Sulla costa settentrionale troverete anche la spiaggia di Lemonakia, caratterizzata da ciotoli e sassolini, è l’ideale quando soffia il Meltemi. E’ per questo motivo che in estate è sempre molto affollata anche dai greci stessi. E’ presente il servizio di noleggio ombrelloni e lettini e anche una piccola taverna dove fermarsi per il pranzo.

Dirigendosi verso la zona nordoccidentale dell’isola si incontra la spiaggia di Potami, selvaggia e non attrezzata, perfetta per gli amanti della tranquillità e delle spiagge poco turistiche. E’ caratterizzata da ciotoli e sassolini bianchi e da un mare cristallino. Dalla spiaggia si possono raggiungere le cascate di Potami con una breve passeggiata. Dista 2 Km da Karlovasi.

Spingendosi ancora più a ovest, circa 4 Km oltre la spiaggia di Potami ci sono le due spiagge selvagge di Micro e Megalo Seitani raggiungibili attraverso un lungo sentiero e non attrezzate.

Sulla costa sudorientale si trovano le spiagge più turistiche ed attrezzate: la spiaggia di Psili Ammos è il paradiso delle famiglie e di chi cerca le comodità e per questo è sempre molto affollata. Spostandosi verso occidente c’è la spiaggia di Kambos caratterizzata da sabbia fine e dorata e dove si trovano anche graziose taverne e caratteristici negozietti.

Altre spiagge che vale la pena visitare sono quelle di Potokaki, situata nella zona meridionale dell’isola e quelle di Kerveli, Klima e Posidonio. Sono tutte attrezzate con taverne dove fermarsi a mangiare.

Cosa vedere e cosa fare a Samos

Samos ha anche tanto da offrire a chi vuole alternare bagni e spiaggia a storia e cultura. Piacevole e vivace è la cittadina di Vathi con il suo museo archeologico e il suo grazioso ed accogliente centro storico.

A 10 Km da Vathi c’è la graziosa cittadina di Kokari, rinomata per il suo caratteristico villaggio di pescatori: nelle vicinanze vale la pena visitare il borgo di Manolates e la Valle degli Usignoli. Ricca di attrattive turistiche è anche Karlovasi, situata nella zona nord occidentale dell’isola: tanti eventi culturali in programma, quartieri storici, rovine bizantine e chiese.

Gli amanti della storia di potranno dirigere verso Ireo dove si trova il sito archeologico più importante e ricco dell’isola: qui sono conservati i resti del Tempio di Hera considerato tra i più grandi dedicati alla moglie di Zeus.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)