Kastellorizo: guida per l’isola di “Mediterraneo”

Kastellorizo, isola Grecia
Il grazioso porticciolo di Megisti sull'isola di Kastellorizo.


Se cercate un’isola greca dove potervi lasciare andare al piacere del non far niente, Kastellorizo è la risposta. Probabilmente la ricorderete come il set del film di Salvatores Mediterraneo: vi assicuriamo che dopo quasi trent’anni, l’isola non è cambiata poi molto, a differenza di quanto paventato dal film.
Il tempo scorre così lentamente che vi sembrerà di entrare in un’altra dimensione, fatta di tranquillità e di relax. Non ci sono voli diretti dall’Italia, ma solo collegamenti via mare dalle altre isole del Dodecaneso, Rodi compresa.

Se vi stuzzica l’idea di fare due passi nei luoghi dove è stato girato il film ed immergervi in una dimensione dove la parola d’ordine è relax, allora vediamo come organizzare la vacanza sull’isola di Kastellorizo.

Kastellorizo: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Due chilometri di mare la separano dalle coste della Turchia della quale ne subisce passivamente le influenze riuscendo a amalgamarle amabilmente con quelle greche. E’ la più remota delle isole del Dodecaneso e dista da Rodi quasi 70 miglia nautiche. Arrivare a Kastellorizo richiede certamente un po’ di pazienza, ma probabilmente il suo fascino risiede anche nel suo trovarsi al di fuori delle classiche mete turistiche greche.

Vi abbiamo già detto che non ci sono voli diretti dall’Italia che atterrino a Kastellorizo, quindi l’alternativa è quella di passare per Rodi e proseguire via mare o con i voli interni. L’aereo è certamente il mezzo più veloce per raggiungerla: da Rodi in poco meno di 40 minuti sarete a destinazione e di solito, le tariffe sono abbastanza contenute. I collegamenti aerei sono serviti dalla compagnia di bandiera greca, Aegean/Olympics.

In alternativa, se vi piacciono le cose più lente e tranquille, sfruttate i collegamenti via mare operati da Blue Star Ferries e Dodekanisos Seaways: la traversata dura circa 4 ore e mezzo dal porto di Rodi, mentre da Atene ci impiega un giorno.

Una volta arrivati sull’isola, sappiate che a Kastellorizo non ci sono auto: oltre ad andare a piedi, il mezzo migliore per muoversi è la barca, utilizzata anche per raggiungere alcuni punti di interesse turistico come la Grotta Blu.

Kastellorizo, isola Grecia
Il grazioso porticciolo di Megisti sull’isola di Kastellorizo.

Dove dormire

In linea con lo spirito tranquillo dell’isola, le strutture dove soggiornare sono poche e tutte molto caratteristiche, tante delle quali gestite direttamente dai locali. Le sistemazioni sono concentrate nella zona di Megisti, la città principale, e unica, dell’isola, quella che probabilmente già conoscerete grazie alle inquadrature del film. Ecco, comunque, alcune soluzioni che potrete prendere in considerazione per soggiornare durante la vostra vacanza.

Perfetti per chi viaggia in due sono i monolocali di Agnanti Studios, graziosi appartamenti attrezzati con tutti i comfort, cucina compresa. Si trovano a soli 500 metri dal centro dove sono concentrate le taverne e i negozi. Lettini e ombrelloni sono situati in un piccolo patio di cemento affacciato sul mare e sono a disposizione gratuita degli ospiti.

Situati fronte spiaggia e a 300 metri dal porto di Kastellorizo, gli appartamenti Poseidon sono perfetti sia per le coppie che per le famiglie più numerose che potranno soggiornare negli appartamenti più grandi dotati di tutti i comfort. La colazione è inclusa.

Chi cerca una sistemazione più classica, potrà optare per il Megisti Hotel che si trova sul lato est del porticciolo. E’ dotato di un affaccio privato sul mare dove poter fare il bagno. La colazione èè inclusa nella quota.

Le spiagge di Kastellorizo

A Kastellorizo il bagno si può fare tranquillamente al porto, dove potrete godere di un’acqua pulitissima e cristallina. Ovviamente, il nostro consiglio è quello di muoversi per raggiungere gli angoli più remoti dell’isola, su spiaggette dove potrete essere soli anche in pieno agosto!

Se cercate una spiaggia sabbiosa dirigetevi a Mandraki, situata ad est del porto. Altrimenti vale la pena raggiungere la spiaggia di Plakes che potrete conquistare scendendo dal promontorio di Faros, nella parte ovest rispetto al porto.

Da Kastellorizo partono tutti i giorni dei collegamenti con gli isolotti davanti, Ro e Strongili, dove troverete delle bellissime spiagge. Da non perdere anche la visita alla Grotta Blu raggiungibile in barca dal porticciolo di Megisti.

Cosa vedere e cosa fare a Kastellorizo

Poco abitata, minimale, semplice: Kastellorizo vi stupirà senz’altro con una quasi nullità di cose da vedere. Pensate che bello: non avrete altro da fare che prendere il sole, nessun obbligo turistico, nessuna movida serale, niente di niente e a noi piace proprio per questo.

Comunque sappiate che Megisti è il paese principale e anche l’unico: approfittatene per esplorarlo tutto e per fermarvi a pranzo o a cena in una delle tante taverne che costellano il grazioso centro. Se volete immergevi nella storia raggiungete il Castello dei Cavalieri di San Giovanni, al cui interno si trova il museo archeologico, mentre da fuori potrete godere di una vista bellissima sulla baia sottostante.

Infine vale la pena raggiungere l’area dove si trovava l’antica capitale di Kastellorizo, Palaiokastro e il monastero di Agios Georgios, dove si può visitare una cappella sotterranea. Se volete immergervi nella cultura greca, segnatevi queste due date: il 20 luglio è la festa del Profeta Elia, mentre il 1 agosto è la festa patronale.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)