Home » Mare Italia » Marche Mare » Ancona

Ancona

Ancona in estate
Ancona in estate vive di turismo: non solo per il porto ed i traghetti, ma anche per le belle spiagge nei dintorni.


Ancona è spesso il punto di partenza per tutti quei vacanzieri che vogliono godersi le spiagge della bellissima Riviera del Conero nelle Marche o raggiungere la costa croata.

La città vanta anche un notevole patrimonio storico-artistico, espressione della sua storia lunga più di 2400 anni: è stata fondata dai greci siracusani nel lontano 387 a.C., successivamente è stata città romana (l’Arco di Traiano si staglia nel porto a ricordare colui che contribuì maggiormente allo sviluppo dell’antico porto) ma sopratutto Repubblica Marinara dall’XI secolo al XVI secolo.

Come organizzare la vacanza

Ancona: a chi è consigliata

Ancona è una città tutta da scoprire e da vivere: i giovanissimi non si annoieranno vista la presenza, sia in città che nei dintorni, di spiagge assolate dove poter praticare sport acquatici e di locali notturni presenti sul lungomare, nella centrale Piazza del Papa o al Passetto, dove poter trascorrere serate all’insegna del divertimento. Il capoluogo marchigiano è adatto anche alle famiglie e a coloro che ricercano una vacanza all’insegna del relax e della cultura, visti i numerosissimi luoghi d’interesse presenti sul territorio anconetano.

Ancona in estate
Ancona in estate vive di turismo: non solo per il porto ed i traghetti, ma anche per le belle spiagge nei dintorni.

Dove si trova e come raggiungerla

Ancona, capoluogo della regione Marche, sorge alle falde del Monte Conero sulla costa adriatica centrale, affacciata su un golfo a forma di gomito: il nome della stessa città deriva infatti dal greco “ankòn”, appunto gomito. E’ incastonata tra la provincia maceratese a sud, con quella di Pesaro-Urbino a nord e con l’Umbria a ovest.

Se volete raggiungere Ancona in auto da nord, dovete imboccare l’autostrada A14 da Bologna verso Bari (da sud percorrete la stessa autostrada adriatica partendo da Bari). Qualora preferiste il treno, è sufficiente servirsi della linea ferroviaria “Adriatica”, mentre se optate per l’aereo, sappiate che l’aeroporto internazionale “Raffaello Sanzio” si trova in località Falconara a soli 13 km dalla città: una volta atterrati potrete raggiungere facilmente il capoluogo con il servizio “Conero Bus”.

Dove dormire

Molte sono le strutture turistiche ad Ancona, tanto da poter soddisfare ogni vostra esigenza.

Se cercate un albergo centrale, l’Hotel della Vittoria vi regalerà un soggiorno tranquillo e rilassante: sorge in un edificio cinquecentesco e le camere sono dotate di ogni comfort. Il personale cortese e l’ottima colazione dell’albergo renderanno ancora più piacevole il vostro soggiorno ad Ancona.

Il Seeport Hotel è una struttura alberghiera affacciata sul lungomare a 1 km dal Duomo: le chicche dell’albergo sono il ristorante e la terrazza panoramica, da cui godere splendidi tramonti sul mare. Le camere, come l’intera struttura, sono arredate coniugando la modernità dei servizi offerti (è presente anche una tv satellitare a schermo piatto) con l’antichità dell’edificio, ex “Casa della mamma col bambino” come è testimoniato dal fregio di marmo posto all’ingresso.

Se volete soggiornare lontano dai frastuoni della città, l’Hotel Emilia è ciò che fa per voi: sorge nella suggestiva cornice di Portonovo, nel cuore del Parco Regionale del Conero. Nato nel 1964, l’elegante hotel presenta un parco di ben 27.000 mq dove prendere il sole sdraiati sui lettini posti sul prato inglese tra pini di Aleppo, cespugli di lavanda e ginestra. Non mancano una grande piscina vista mare, un campo di bocce e uno da tennis. Le trenta camere, arredate con raffinatezza in modo differente tra loro, si trovano tutte a picco sulla baia di Portonovo.

Le Spiagge

Un soggiorno ad Ancona vi consentirà dunque di rilassarvi sulle spiagge assolate della Riviera del Conero.

I più pigri potranno godere della spiaggia degli anconetani, cioè la Spiaggia del Passetto: sorge al limitare del Viale della Vittoria e vi giungerete dopo aver superato una scalinata scavata nella roccia. Il lido, delimitato dagli scogli “Seggiola del papa” e “Scoglio del quadrato”, è essenzialmente roccioso e su di esso si aprono antiche grotte scavate dai pescatori nei primi del ‘900: non manca però un tratto di spiaggia di ghiaia baciata da un mare cristallino.

A Portonovo, distante da Ancona solo 12 km, non mancate di sostare sulla bellissima spiaggia Delle Due Sorelle, nel cuore del Parco Regionale del Conero: si chiama così perché dalle acque turchesi emergono due massicci scogli che ricordano due suore inginocchiate che pregano. La spiaggia di ghiaia e sassolini bianchi si stende ai piede di ripide falesie, tanto che è raggiungibile solo via mare o attraverso il non facile Passo del Lupo, che parte da Sirolo.

Se nel vostro essere abita una certa vena artistico-letteraria, avviatevi verso la Spiaggia della Torre composta da sassolini, baciata da acque limpide e al limitare della quale si trova una torre nata per finalità difensive e diventata poi rifugio di artisti quali De Bosis e D’Annunzio.

Cosa Vedere e Cosa Fare ad Ancona

Attrazioni e luoghi di interesse

Il cuore di Ancona, vero e proprio salotto della città, è Piazza del Plebiscito chiamata dagli anconetani anche Piazza del Papa, in onore di papa Clemente VII che molto si adoperò per lo sviluppo economico della città: giungendovi a mezzogiorno in punto, sentirete nell’aria le note di una melodia proveniente dall’orologio della Torre Civica risalente al XIV secolo. L’elemento maggiormente distintivo è la lunga scalinata che porta alla Chiesa di S.Domenico dietro la cui sobria facciata sono custodite opere di grande valore quali “La Crocifissione” di Tiziano e “L’Annunciazione” del Guercino.

Passeggiando a nord lungo Via Pizzecolli, oltrepassata la Pinacoteca Comunale Podesti, vi ritroverete al cospetto della Chiesa di S.Maria della Piazza, nel cuore del rione Porto: la chiesa, risalente intorno all’anno 1000, presenta all’interno i resti del pavimento mosaicato appartenente alla basilica paleocristiano che qui sorgeva nel VI secolo. Osservando la facciata realizzata in pietra del Conero, potrete ammirare bassorilievi di pregevole fattura rappresentanti sirene, figure antropomorfe e zoomorfe, fino a quelli raffigurante l’Arcangelo Gabriele, il pavone e la Vergine che prega provenienti direttamente da Costantinopoli.

Ma certamente il vero gioiello e simbolo di Ancona è lo spettacolare Duomo di S.Ciriaco: sorge sul colle Guasco, dove in passato vi era l’antico tempio dedicato a Venere Euplea. L’edifico completato nel 1300, combina splendidamente gli stili romanico e bizantino e l’elemento che vi colpirà maggiormente è senza dubbio il portale gotico che, tra l’arcata a tutto sesto e le cinque arcate interne a sesto acuto, vi regalerà un bellissimo colpo d’occhio. All’interno, oltre al sepolcro del martire cristiano S.Ciriaco, non mancate di ammirare il miracoloso quadro della Madonna: pare che durante l’occupazione napoleonica, gli occhi della Vergine si aprirono e chiusero davanti a molti presenti tra cui un allibito Napoleone.

Un altro luogo caratteristico di Ancona è la Mole Vanvitelliana: nato nel ‘700 per volontà di papa Clemente XII prima per immagazzinare le merci del porto, poi come struttura difensiva e infine come Lazzaretto, sorge su un’isola artificiale. Entrandovi, vi renderete conto che la struttura era organizzata come una cittadella con al centro della piazzetta un piccolo tempio neoclassico. Dopo la visita alla città, rilassatevi sulle panchine chiamate “pensatoi” sparse nel Parco del Cardeto, chiamato così per l’abbondanza di cardi i cui semi nutrono i cardellini che popolano l’area verde, oppure dirigetevi al Passetto.Quest’ultimo è un parco pineta sul mare, dove avete la possibilità di gustare un drink in uno dei vivaci locali all’interno di palafitte sull’acqua.

Da vedere nei dintorni

Soggiornando ad Ancona, potete raggiungere una serie di borghi e siti naturalistici meritevoli di visita. A ovest della città, si trova la bella Jesi dichiarata “città esemplare” dell’UNESCO: qui troverete la splendida Galleria degli Stucchi all’interno del rococò Palazzo Pianetti e la Chiesa di S.Marco ricca di affreschi di scuola giottesca.

Superata Jesi si trovano le Grotte di Frasassi, cavità carsiche sotterranee che vi sorprenderanno con stalattiti e stalagmiti plasmate in 190 milioni di anni, nelle forme più stravaganti quali una madonnina, un cammello o una spada.
Poco più a sud di Ancona sorge una cittadina molto amata dai cristiani di tutto il mondo, Loreto, dove si trova la Basilica della Santa Casa, alla cui costruzione contribuì anche il Bramante. Al suo interno potrete ammirare quelle che, secondo la tradizione cristiana, sono le mura della casa abitata dalla Vergine Maria.

Eventi estate

La Mole Vanvitelliana diventa il fulcro della rassegna culturale Sensi d’estate, che si tiene da metà luglio alla metà di agosto. L’evento, nato nel 2002, viene organizzato dal Museo tattile statale Omero e ruota attorno alla musica, all’arte e al teatro, con una serie di eventi organizzati nel cortile della Mole sotto il cielo estivo di Ancona.
Ferragosto anima Portonovo con la Festa del Mare: assisterete tra l’altro ad un suggestivo corteo di imbarcazioni e al lancio di una corona d’alloro in mare in memoria dei caduti.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)