Home » Mare Italia » Vacanze in Sardegna » Le spiagge più belle del nord della Sardegna

Le spiagge più belle del nord della Sardegna

Le migliori spiagge della Sardegna del nord
Una bellissima e caratteristica veduta del mare della spiaggia di Stintino.


Hai organizzato una vacanza in Sardegna, ma brancoli nel buio su dove andare in spiaggia? In effetti in Sardegna c’è l’imbarazzo della scelta: molte spiagge sono belle, ma noi vogliamo consigliarti quelle bellissime!

In questo articolo analizzeremo la parte nord della Sardegna. E una breve presentazione di questa fantastica regione ci sta tutta. La Sardegna regala dei paesaggi unici, osiamo dire quasi lunari: ci sono delle strade talmente isolate che vi sembrerà di essere in un altro pianeta, mentre qualche chilometro dopo incontrerete luoghi mondani e molto affollati, e la Costa Smeralda ne è un esempio. Perché in Sardegna potrete assaporare tradizioni, usi e costumi del tutto particolari, una parlata fuori dal comune e dei piatti tipici di cui difficilmente dimenticherete il sapore.
A prescindere dal luogo e dalla destinazione finale, ciò che attrae particolarmente della Sardegna sono le spiagge: la sabbia varia tra il bianco e il dorato, mentre l’acqua è sempre trasparente e cristallina. Avete presente i paesaggi caraibici? La Sardegna ci si avvicina e, anzi, in un certo senso li supera.

E allora via… andiamo a vedere quali sono le spiagge più belle del nord della Sardegna.

Le spiagge della costa nord-est

Probabilmente è la zona più frequentata dai turisti, dove molti di essi si fermano attratti dalle bellezze della Gallura. In questi luoghi non sono solo le spiagge, ma anche le piazzette, i paesini e le eleganti vie, le attrazioni che richiamano un numero molto alto di persone. L’esempio lampante è la Costa Smeralda, con Porto Cervo, tra locali e mare cristallino e turchese. Percorrendo la costa frastagliata si incontrano calette ed insenature dove si trovano improbabili arenili di sabbia, simili al borotalco.

Le migliori spiagge della Sardegna del nord
Una bellissima e caratteristica veduta del mare della spiaggia di Stintino.

1. Costa Smeralda

In pochi chilometri di strada si trovano diverse spiagge che vi lasceranno senza fiato. Cominciamo con Cala Capriccioli, una delle spiagge più famose della Costa Smeralda: pur non interferendo con il fascino selvaggio che la contraddistingue, sull’arenile si trovano servizi e comfort, ideali anche per il turista più esigente. La spiaggia è caratterizzata da sabbia finissima e il fondale degrada dolcemente verso il largo: queste due caratteristiche ne fanno uno dei luoghi prediletti per le famiglie con i bambini. Lungo la spiaggia si trova un pontile di legno dove è possibile noleggiare pedalò e piccole imbarcazioni per allontanarsi leggermente verso il largo.

A pochi chilometri da Porto Cervo non potrete perdervi la sabbia finissima di Grande Pevero: la spiaggia spesso lascia spazio a grandi scogli levigati dal mare, perfetti per scattare una foto al tramonto. Appena al confine con l’arenile si trovano piante di mirto e ginepri che caratterizzano tutto questo tratto di costa. Spostandosi leggermente da Porto Cervo si incontrano altre calette da visitare: le spiagge di Romazzino e del Principe, oltre che alle meravigliose insenature di Cala di Volpe (occupata dall’hotel omonimo), Petra Bianca e Petra Niedda.

Stupenda, e non necessaria di presentazioni, è poi Liscia Ruja, detta anche “long beach” (a noi piace di più il nome locale!): enorme, attrezzatissima, facilmente accessibile e dall’acqua incredibilmente azzurra, è sicuramente il lido di riferimento della Costa Smeralda. Peccato solo per l’eccessiva presenza di yacht e moto d’acqua, che comunque fanno parte dell’immaginario collettivo di questa zona.

2. Arcipelago de La Maddalena

Questo gioiello che si trova davanti a Palau racchiude alcune delle spiagge più belle del nord della Sardegna. Impossibile non menzionare la bellissima Isola di Spargi con le sue Cala Granara e  Cala Corsara, Budelli con la sua unica spiaggia rosa, ormai chiusa al pubblico e Caprera, frequentatissima in estate. Molte delle calette di questo arcipelago sono raggiungibili solo via mare: consigliatissima quindi una delle tante gite in motonave con partenza da Palau.

Tra tutte vi consigliamo di non perdere Cala Corsara, spiaggia che offre un paesaggio unico dove l’arenile si alterna a scogli di forme e dimensioni diverse erosi nel tempo dall’azione continua del mare. Appena arrivati sul posto vi troverete davanti a 4 calette, tutte caratterizzate da sabbia finissima e contornate dal tipico paesaggio brullo mediterraneo, tra foglie di mirto e di ginepro. Cala Corsara è consigliata anche agli amanti dello snorkeling e delle immersioni , visto che a pochi metri da riva potranno trovare alcuni interessanti relitti.

Noi consigliamo di fare un salto anche all’isola di Caprera, non solo per un immersione tra alcuni dei fondali più belli della costa sarda, ma anche per una visita alla casa di Garibaldi.

3. Dalla costa Smeralda a Porto Pozzo

Prima di arrivare sulla penisola di Capo Testa dove troveremo altre bellissime spiagge, soffermiamoci in questo tratto di costa, l’ultimo dell’area marina protetta di Tavolara dove si trovano le spiagge di Cannigione e quella imperdibile dell’Insuledda. Se siete indecisi, vi consigliamo quest’ultima: sabbia finissima, lambita da un mare trasparente e cristallino. La spiaggia è perfetta per i bambini che potranno giocare senza pericoli sul basso fondale che degrada dolcemente verso il largo. Inoltre i turisti potranno trovare servizi, ombrelloni a noleggio e punti di ristoro. Essendo spesso battuta dai venti provenienti da nord, l’Insuledda è frequentata anche dagli appassionati di windsurf.

Proseguendo più a nord si incontrano le imperdibili spiagge di Porto Pollo e dell’Isola dei Gabbiani. Porto Pollo vi lascerà letteralmente senza fiato. I suoi colori accesi vi abbaglieranno e seguendo la lunga lingua di sabbia potrete arrivare fino all’isola dei Gabbiani. L’unico inconveniente è che la spiaggia è spesso battuta da venti costanti che faranno la felicità degli amanti del windsurf e forse un po’ meno degli amanti del sole e della tranquillità. Quest’ultimi potranno spostarsi verso la spiaggia di Barrabisa, riparata dai venti e perfetta per prendere il sole.
La spiaggia di Porto Pollo è facilmente raggiungibile in auto, accessibile anche ai diversamente abili. E’ possibile noleggiare imbarcazioni e patini per andare al largo.

4. Santa Teresa di Gallura e Capo Testa

In un pugno di chilometri si trovano moltissime spiagge. Come non menzionare Santa Reparata, la baia di La Colba e le bellissime Rena Bianca e Rena Majori. Inoltre nella punta estrema di Capo Testa si trova la misteriosa Valle della Luna, da vedere almeno una volta nella vita non tanto per la spiaggia quanto per la misteriosa aura che l’avvolge. Se siete indecisi sul da farsi, vi consigliamo di provare Rena Majori che si trova nella parte occidentale di Capo Testa: qui potrete assaporare l’odore pungente del ginepro che si spinge fin quasi al mare e potrete stendere il vostro asciugamano per giornate di assoluto relax. Rena Majori si trova nel territorio di Monti Russu, un’altra bellissima spiaggia che si trova poco lontano proseguendo sulla strada costiera verso occidente. Per godervela al meglio, scegliete le giornate di assenza di vento, altrimenti l’acqua mossa rovina i colori, qui più che altrove.

Sia che scegliate Monti Russu o Rena Majori vi troverete in un paesaggio da cartolina: i Caraibi sembreranno “brutti”, visto che qui troverete un’arenile caratterizzato da sabbia finissima bianca ed un’acqua trasparente e cristallina che nel giro di qualche metro vira verso tonalità turchesi intense.

Le spiagge della costa occidentale

Spostiamoci verso la costa nord-occidentale della Sardegna dove sulle spiagge si può respirare un profumo particolare: quello del mirto, del ginepro e del corbezzolo che si mescolano insieme in un’aroma unica nel suo genere. Gli arenili che incontrerete in questo tratto di costa sono tra i più rinomati della regione, tutti caratterizzati da sabbia fine e da un mare turchese e cristallino.

5. Da Vignola a Mare a Castelsardo

In questo tratto di costa incontrerete le spiagge di Li Cossi e quella di Lu Bagnu. Li Cossi è una piccola spiaggia incastonata tra alte scogliere di trachite rosa: è caratterizzata da sabbia più grossolana, ma comunque il fondale degrada dolcemente verso il largo facendone un luogo adatto anche alle famiglie con i bambini. Vicino alla spiaggia si trova un ampio parcheggio e c’è la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini: inoltre all’ora di pranzo non è da escludere un buon piatto tipico in uno dei ristoranti della costa. A pochi chilometri da Li Cossi potete anche provare le più selvagge spiagge di Li Tinnari e Porto Leccio.

Scendendo una scalinata da Castelsardo vi troverete sulla spiaggia di Lu Bagnu, adatta alle famiglie con i bambini, ma soprattutto agli amanti delle immersioni che potranno ammirare fondali variegati e frequentati da molte specie ittiche. Perfetta anche per gli amanti del windsurf e del surf che potranno spostarsi nella punta estrema chiamata La Capra dove le acque agitate incontrano quelle più calme formando una vera e propria piscina naturale.

6. Da Castelsardo a La Pelosa

Ci troviamo nell’ultimo tratto della costa nord della Sardegna. Qui si trova la famosa spiaggia di Stintino – La Pelosa, adagiata nella penisola de La Pelosa che si protende verso l’isola dell’Asinara. Sia che scegliate Stintino che la spiaggia de La Pelosa oppure che optiate per le spiagge dell’Asinara non resterete delusi. I Caraibi sono davvero qui: spiagge di sabbia fine e bianca, mare cristallino e trasparente e la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini per un comfort maggiore. Stintino è una delle spiagge più conosciute della Sardegna anche grazie al fatto che l’arenile è riparato dai venti: in ogni momento troverete il vostro angolo di paradiso.

Occhio ai nomi!

Ricordate che in Sardegna i nomi sono sempre un po’ variabili… “i” che diventano “j” o “e”, nomi storpiati e soprattutto, incongruenze tra cartelli possono rendere difficile (ma divertente!) individuare la vostra spiaggia! Se siete a Santa Teresa, ad esempio, avrete sia Rena Maiore che Rena Majori, ma sono la stessa spiaggia!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)