Home » Spagna, Baleari e Canarie » Ibiza: le spiagge più belle

Ibiza: le spiagge più belle

Ibiza: le migliori spiagge
Ibiza: non solo "beach bar", ci sono anche belle calette tranquille



Certo, Ibiza è senz’altro famosa per la sua intensa vita notturna, ma non mancano meravigliose spiagge ed un mare cristallino e pulito. Le spiagge dell’isola spiccano particolarmente per la loro bellezza e per le acque turchesi che le lambiscono grazie anche alla Posidonia Oceanica, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità che esercita una forte protezione della costa dalla continua erosione e dove molte specie marine si nutrono e vi si cibano.

L’isola offre più di 200 Km di costa sabbiosa alternata a piccole calette scogliose e spiagge fatte di sassolini e ciottoli: è facile asserire che la costa di Ibiza è in grado di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza del turista. Infatti la mattina le lunghe spiagge attrezzate vengono invase dalle famiglie con i bambini che potranno giocare liberamente sulla battigia grazie al fondale che degrada dolcemente verso il largo, mentre il pomeriggio orde pacifiche di giovani fanno il loro ingresso nelle spiagge, le più famose delle quali iniziano a trasformarsi e ad offrire musica e ritmo al posto del relax.

Certamente gli amanti dello snorkeling sceglieranno le piccole insenature e i luoghi scogliosi, qui i pesci ed i fondali sono infatti sempre vari ed interessanti. Ovviamente all’esatto opposto si collocano le famiglie con i bambini e i giovani in cerca di divertimento che, a ragion veduta, sono più attratti dalle spiagge attrezzate con qualsiasi confort, dalle docce calde al bar sulla spiaggia, senza scordarsi la musica e le attività ginniche organizzate dai vari staff.

Ma, in definitiva, quali sono le spiagge e le calette più belle di Ibiza?

Spiagge attrezzate e turistiche

Per chi è alla ricerca di lunghe spiagge attrezzate la più turistica e famosa è senz’altro Platja d’en Bossa, situata a Sant Jordi de des Salines: la sua estensione è davvero notevole e per tutta la sua lunghezza è possibile trovare ristoranti, bar, locali e negozi dove fare acquisti. Oltre ad essere perfetta per poter prendere il sole, grazie ai numerosi lettini messi a disposizione degli ospiti, le attrezzature presenti sulla spiaggia e il suo fondale sabbioso permettono di poter praticare qualsiasi tipo di sport acquatico e nautico, dal windsurf alla vela, visto e considerato che per la maggior parte dell’estate è esposta a venti molto intensi e forti.

Ibiza: le migliori spiagge
Ibiza: non solo “beach bar”, ci sono anche belle calette tranquille

Altrettanto turistica, ma situata nella parte nord est dell’isola è la spiaggia di El Figueral: anche in questo caso la spiaggia è attrezzata con ombrelloni e lettini ed è possibile praticare molti sport e attività nautiche. La zona è frequentata soprattutto da famiglie con bambini e da turisti che alloggiano proprio a Santa Eulària des Riu. Assolutamente da non dimenticare la terza spiaggia preferita dai turisti: stiamo parlando di Talamanca, lunga spiaggia situata a soli 15 minuti a piedi dal centro di Ibiza città. Di solito questa spiaggia è invasa da giovani alla ricerca di musica e divertimento nei beach club attrezzati proprio sul lungomare. Inoltre è facilmente raggiungibile anche con i numerosi mezzi pubblici in partenza dal centro cittadino. Ugualmente frequentata da giovani e famiglie è la spiaggia di Platja de Santa Eularia des Riu, situata anch’essa nei pressi del centro cittadino e caratterizzata da locali e bar affacciati direttamente sul mare.

Spiagge per nudisti

Assolutamente da non perdere è anche la spiaggia di Ses Salines collocata all’interno della riserva naturale del parco nazionale omonimo e famosa per l’alto valore ecologico che racchiude. La spiaggia è frequentata da molti giovani oltre che da personalità famose, grazie alla sua stretta vicinanza con la città di Eivissa. Assolutamente tappa obbligata per un soggiorno sull’isola. Situata anch’essa nel Parco Nazionale de Ses Salines, si trova la spiaggia di El Cavallet, in assoluto la prima zona per nudisti di tutta la Spagna. Qui un mare cristallino lambisce una sabbia dorata ed è circondata da dune naturali e da un’abbondante vegetazione autoctona. Leggermente più scogliosa è la caletta di Platges de Comte, anch’essa dedicata a chi vuole praticare nudismo.

Spiagge e calette meno frequentate

Le calette più tranquille ed isolate si trovano di solito nella costa occidentale dell’isola, anche se non mancano anche alcune zone tranquille anche nella parte orientale. Merita sicuramente una visita Cala d’Hort dove si stagliano a pochi metri di distanza gli isolotti di Vedrà e Vedranelli: la spiaggia è costituita da sabbia bianca e fine ed è lambita da un mare trasparente e cristallino. La zona è particolarmente famosa per la pulizia delle spiagge e dei litorali. Un piccolo gioiello è la caletta di Es Pou des Lleò, situata nello sbocco del canale d’en Marti: la costa è a prevalenza scogliosa, ma non sarà difficile trovare un posto per stendere l’asciugamano e prendere il sole. Prima di lasciare la spiaggia è consigliato provare un piatto a base di pesce fresco preparato nelle taverne vicine al mare. Al contrario degli scogli, per chi è alla ricerca di una spiaggia tranquilla potrà optare per Cala Salada, situata a Sant Antoni de Portman e caratterizzata da sabbia bianca e fine e una fitta vegetazione che la racchiude.

Anche se la zona nord dell’isola è poco frequentata dai giovani, non mancano le belle spiagge dove riposarsi e prendere il sole in tutta tranquillità: stiamo parlando di Cala Benirràs, caratterizzata da sabbia a grana grossa, ma inserita in un contesto verdeggiante, proprio ai piedi di un bosco da dove si snodano numerosi sentieri. Per chi ha voglia di fare una piccola scarpinata prima di arrivare alla caletta, potrà godere del paesaggio offerto dalla caletta nascosta di Cala d’en Serra: mare trasparente e scogli pronti per essere utilizzati per divertenti tuffi. Altre calette del nord di Ibiza assolutamente da visitare sono Cala Xarraca e Es Pas de s’illa des Bosc.

Per chi non è attento soltanto al lato paesaggistico dell’isola potrà trovare delle spiagge dove è possibile visitare alcuni resti delle civiltà passate: stiamo parlando della spiaggia di Sa Caleta, situata nella zona meridionale dell’isola. La spiaggia è frequentata più che altro dagli abitanti dell’isola che vi si ritrovano nei giorni di festa per fare un tuffo e per incontrare amici e parenti. Da punto di vista turistico e culturale merita una visita il piccolo paese fenicio adiacente alla spiaggia, dichiarato anch’esso patrimonio dell’Umanità.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)