Home » Vacanze in Europa » Spagna, Baleari e Canarie » Maiorca: guida turistica per spiagge e località

Maiorca: guida turistica per spiagge e località

Consigli per Maiorca (Baleari)
Maiorca (Baleari) offre spiagge di ogni tipo, questa è una di quelle più "movimentate"!


Con le sue sorelle Minorca, Formentera ed Ibiza, l’isola di Maiorca fa parte dell’arcipelago spagnolo delle Baleari. Più grande delle altre tre, Maiorca è, come le sue “sorelle”, una meta molto ambita per le vacanze estive, e racchiude al suo interno un po’ delle caratteristiche di ciascuna delle altre Baleari, risultando così una meta estiva davvero adatta a tutti i gusti.

In primis, è un’isola affascinante dal punto di vista paesaggistico, ma è anche dotata di servizi e strutture ricettive per ogni esigenza ed è anche ricca di opportunità per svolgere attività sportive, per non parlare del divertimento notturno, che è vivacissimo in alcune zone. Dotata di una costa di indiscutibile bellezza, alterna infatti località molto animate, per giorni e notti all’insegna del divertimento e della più sfrenata movida spagnola, con aree più tranquille in cui concedersi momenti di assoluto relax.

Maiorca: come organizzare il viaggio

A chi è consigliata

Maiorca ben si adatta a qualsiasi tipo di turista: le spiagge tranquille calzeranno a pennello a tutti gli amanti di luoghi selvaggi e rilassanti, mentre gli amanti della comodità e dei servizi potranno spostarsi nelle spiagge cittadine, attrezzati con ombrelloni, lettini, oltre a locali e ristoranti. Non resteranno delusi neanche i gruppi di giovani, grazie all’intensa movida notturna che parte al calar del sole con aperitivi “on the beach”.

Consigli per Maiorca (Baleari)
Maiorca (Baleari) offre spiagge di ogni tipo, questa è una delle zone più “movimentate”!

Dove si trova e come raggiungerla

Maiorca è la più grande delle isole Baleari che si trovano davanti alla costa spagnola che si estende tra Valencia e Barcellona. Dall’Italia ci sono, ogni giorno, voli diretti verso l’aeroporto di Palma di Maiorca che si trova nella zona meridionale dell’isola. Fortunatamente potrete contare sulle compagnie low cost come Ryanair, Vueling, Volotea e easyJet che effettuano collegamenti con i maggiori aeroporti italiani compresi anche quelli minori di Firenze, Genova e Bari.

Una volta giunti a destinazione, il nostro consiglio è quello di noleggiare un mezzo proprio, in modo da poter girare comodamente tutta l’isola: se volete stare più comodi e avete diversi bagagli al seguito, potrete tranquillamente optare per un’auto, visto che nei pressi delle spiagge si trovano sempre tantissimi parcheggi, la benzina costa poco e avrete la totale libertà di spostarvi dal un luogo ad un altro senza dover rispettare gli orari dei mezzi pubblici.

Dove dormire

La cittadina di Palma di Maiorca è consigliata a chi è interessato, non solo alle spiagge e al mare, ma anche all’aspetto culturale dell’isola. Palma è una cittadina tranquilla, perfetta per le coppie e le famiglie: non manca una vasta scelta di strutture ricettive di diverse categorie, dagli hotel, agli appartamenti.

Sempre per famiglie, con servizi e strutture orientate ad un tale turismo, è la zona di Alcudia che si trova nella parte nord orientale dell’isola, mentre alle coppie consigliamo di spostarsi nella zona di Illettas che si trova appena fuori Palma di Maiorca, nella zona sud della cittadina: qui potranno contare su strutture di lusso, alcune delle quali riservate ad un pubblico di soli adulti.

Magaluf, invece, è la meta dei giovani: tutto è orientato al divertimento notturno, tra locali, bar e discoteche. Se non siete interessati a questo tipo di divertimenti, tenetevi lontano dalla cittadina, animata, d’estate, dai giovani dai 18 ai 30 anni.

Le spiagge di Maiorca

Per quanto riguarda le spiagge, l’isola offre un ampio ventaglio di alternative, tutte comunque accomunate da mare turchese e acque limpide. E tutte meritevoli di una visita, motivo per cui ribadiamo l’utilità di affittare una macchina e di non fermarvi solo alla prima spiaggia che incontrate sotto l’hotel.

Lungo la costa si susseguono, alternandosi, piccole calette, spiagge ampie di sabbia e calette di rocce o veri e propri scogli, direttamente affacciati sul blu del Mediterraneo. Questa differenza consente di trascorrere giornate di mare caratterizzate sia da un maggior movimento e affollamento di bagnanti, che da momenti più rilassanti in oasi più appartate e solitarie.

Percorrendo la costa troverete quindi sia baie nascoste e semi-deserte, come Cala Boquer o le minuscole Font de sa Cala e Babò, che spiagge attrezzate e molto turistiche, e per questo organizzate con ogni servizio. Tra queste ultime, citiamo quelle presenti nella Cala di Ratjada, che ospita numerose spiagge e zone rocciose, Pollenca, il vivace lungomare di Palma de Maiorca e la spiaggia di Moreia nei pressi di Manacor.

Da non perdere, poi, sia la spiaggia di Cala del Moro, con sabbia bianchissima, che le suggestive e caraibiche Es Trenc e Cala d’Or, situate nella parte meridionale dell’isola. Molto rinomate sono anche Cala Agulla, grande e sabbiosa, e Cala Mesquida, resa particolare dalla presenza di grandi dune di sabbia.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Maiorca

Le spiagge che la costa maiorchina ha da offrire ai suoi visitatori sono davvero tante, ma non meno sono le località da visitare. A cominciare dalla capitale, Palma di Maiorca: di sera diventa il centro della movida, grazie ai suoi numerosi bar, pub, ristoranti e locali in cui ballare fino all’alba; di giorno offre l’occasione di piacevoli passeggiate nel suo centro e tra i suoi monumenti, tra cui spiccano la Cattedrale in stile gotico ed i Bagni Arabi.

Ma la vera movida di Maiorca è a Magaluf, sulla costa occidentale, località considerata tra le più trasgressive ed eccessive dell’intera Europa: qui infatti si concentrano moltissimi club e bar ed è una meta gettonatissima dai giovani inglesi che possono dare sfogo alla loro voglia di alcool! Decisamente non adatta per coppie in viaggio romantico!

Più piccoli, meno turistici, e per questo più tipici e rilassanti, sono invece i tanti paesini che è possibile raggiungere spostandosi in lungo e largo sull’isola. Tra questi Soller, Valldemossa, Deià e la caratteristica Pollenca, dal cui porto si può raggiungere Barcellona in traghetto.

Interessante da visitare è anche il sito che ospita l’affascinante Santuario di Lluc. Località ideali per trascorrere una giornata diversa sono anche le riserve naturali presenti sul territorio di Maiorca, come la Riserva di Mondragò e quella paludosa di S’Albufera.

Un parco naturale di straordinaria bellezza è, poi, quello che coincide con la vicina isola di Cabrera. Facilmente raggiungibile da Maiorca, tramite escursioni in barca, Cabrera ospita una natura incontaminata, ricchi fondali marini, animali e piante rare.


4 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. Francesco

    Ciao!
    siamo 5 ragazzi (età 25-27) e vorremmo farci una settimana a Maiorca in agosto.
    Ci interessano sia il mare (quindi relax), che vita notturna (bar, locali, disco).
    Per una questione di budget la scelta è tra Playa de Palma e Palmanova.
    Che zona consigliate?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Suggerisco Playa de Palma. Palmanova è più consigliabile alle famiglie.

      • Francesco

        D’altra parte però Palmanova è molto vicina a Magaluf, sbaglio?
        Saremmo più vicini a tutti i locali credo.. o no?

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          E’ un’osservazione giusta, se vi interessa la movida specifica di Magaluf, che è decisamente… estrema!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e messaggio saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della nostra privacy policy.
(* richiesto)