Home » Vacanze in Grecia » Cefalonia, guida vacanze: spiagge, attrazioni e sport

Cefalonia, guida vacanze: spiagge, attrazioni e sport

Cefalonia, il paese di Assos
Cefalonia: il carinissimo paese di Assos, sul mare



Cefalonia è la più grande delle isole Ionie, situate nella parte occidentale della Grecia. L’isola è caratterizzata da un intenso passato che l’ha segnata e che ha lasciato molte testimonianze tutt’oggi visitabili e visibili.
Uno degli eventi trascorsi che più l’hanno tristemente caratterizzata è il terremoto del 1953, che comportò la distruzione quasi totale delle abitazioni e lo svuotamento dell’isola, che si sta riprendendo solo negli ultimi anni, grazie al turismo. A causa di questo, purtroppo, qui non troverete le tipiche architetture greche, ma solo palazzi recenti piuttosto anonimi, ma per il resto l’isola è bella e accogliente, ad iniziare dalle magnifiche spiagge. Queste vengono infatti lambite da un mare ovunque cristallino e trasparente e variano da quelle più mondane, adatte ai gruppi di giovani in cerca di divertimento, a quelle deserte adatte a chi è alla ricerca della tranquillità.

Dimenticate poi i paesaggi brulli delle Cicladi: a Cefalonia la natura è rigogliosa e si riflette ad esempio nel Monte Enos, caratterizzato dalla insolita presenza dell’abete nero. Questa particolare geomorfologia è possibile ritrovarla nell’interno con molti monti alti più di 1.000 metri, tutti racchiusi in a breve distanza, e nelle baie della costa che ospitano molte specie rare sia della flora che della fauna.

Natura, spiagge, storia: ci aggiungiamo le numerose attività sportive come il kayak, la vela e le immersioni, dei prezzi sempre contenuti ed ecco che Cefalonia diventa una meta estiva da prendere in seria considerazione per ogni tipo di viaggiatore.

Da sapere prima di partire

Voli e traghetti

Per arrivare a Cefalonia è possibile utilizzare i voli settimanali estivi della compagnia low cost Ryanair che partono dagli aeroporti di Bergamo Orio al Serio e da Pisa. Anzi, possiamo affermare che sono proprio questi collegamenti con l’Italia ad aver determinato un piccolo boom di turisti in questa isola, altrimenti raggiungibile in maniera più laboriosa, ad esempio tramite la compagnia di bandiera greca Olympic che la collega con i maggiori aeroporti europei effettuando uno scalo ad Atene (tre giorni alla settimana). Sicuramente non è la scelta più economica e veloce.
Un’ulteriore possibilità è data dai voli charter che spesso sono associati ai pacchetti proposti dai tour operator, oppure via traghetto da porti dell’Adriatico e poi in auto e nuovamente traghetto per l’isola… consigliabile solo a chi intende fare permanenze lunghe!

Dove dormire

Cefalonia, il paese di Assos
Cefalonia: il carinissimo paese di Assos, sul mare

Pernottare in Grecia è sempre molto economico e a Cefalonia lo è ancora di più. Potrete scegliere i tipici appartamenti (qui chiamati “studios”) inseriti in contesti verdi e spesso affacciati in riva al mare, ma non manca la scelta di classici hotel di ogni categoria: in ogni caso vi consigliamo di optare per la formula di pernottamento + prima colazione, in modo da poter andare per taverne alla sera.
Se invece non volete pensare a niente, allora il villaggio all-inclusive è quello che fa per voi (i villaggi vacanze non mancano) ma francamente vi perdereste un bel po’ della tipicità del luogo.
Comunque i prezzi per una settimana in appartamento oscillano tra le 250,00 € a settimana fino ad un massimo di 600,00 € per una struttura di medio livello.

Le spiagge

In generale le spiagge di Cefalonia sono ben attrezzate con ombrelloni e piccole taverne adiacenti che servono invitanti piatti a base di prodotti locali, spesso coltivati direttamente nel luogo.
Le spiagge più frequentate dai turisti si trovano nella zona di Lassi, dove è possibile trovare anche le strutture turistiche più grandi dell’isola. Questa zona dell’isola è quella consigliata a chi è alla ricerca del divertimento: è possibile riposarsi sulla spiaggia ben attrezzata con ombrelloni e sdraio, dopodiché potrete sorseggiare un aperitivo nei beach bar affacciati lungo la spiaggia o giocare nei campi da beach volley.

La spiaggia più famosa dell’isola è senz’altro quella di Myrtos che si trova nella parte occidentale dell’isola alla fine di una strada scoscesa: siamo certi che la fatica varrà bene l’impresa! Myrtos incarna l’idea della spiaggia caraibica: sabbia fine e bianchissima, lambita da un mare cristallino e trasparente. La spiaggia è molto frequentata dai turisti attratti sia dalla bellezza del paesaggio, che dall’alto si estende a vista d’occhio come un’immensa macchia blu, sia dalla facilità con cui è possibile trovare ombrelloni e sdraio, come sempre a pochi euro al giorno. Ribadiamo che la spiaggia è bella ma non certo selvaggia: infatti oltre ad ombrelloni e lettini vi sono varie altre strutture per servizi, molto apprezzata al proposito la rivendita dove degustare il vino locale.
Lo stesso è possibile dire della vicina Divarata, piccolo paesino che propone interessanti tavernette per interrompere, con un buon pranzo a base di prodotti locali, l’abbronzatura estiva.

Il luogo di villeggiatura più apprezzato è senz’altro Skala che si trova nella parte più meridionale di tutta l’isola: il paesino è separato dalla spiaggia da una piccola pineta adatta alle famiglie con i bambini al seguito che potranno farli riposare lontano dalla calura estiva. Sulla spiaggia sono disponibili sdraio, ombrelloni e “cantine” (chioschi di bibite e panini), oltre ad alcune attrezzature per praticare gli sport acquatici. Inoltre dalla spiaggia partono alcune mini crociere alla scoperta del relitto marino Perseus.
La spiaggia più consigliata alle famiglie con i bambini è però probabilmente quella di Trapezaki, dove oltre alle ottime attrezzature proposte dalle varie strutture, i bambini potranno divertirsi nel mare caldo grazie al fondale basso e senza pericoli.

Cosa fare a Cefalonia

Attività sportive

E’ possible praticare molte attività sportive acquatiche grazie alle buone condizioni meteorologiche di cui gode il Mar Ionio. Per questo lo sport più diffuso è senz’altro la vela, o comunque la barca, grande o yacht che sia: acqua limpide e tranquille, porti sempre accoglienti e poco distanti l’uno dall’altro sono le condizioni ideali per chi vuole stare in mare. Se avete intenzione di circumnavigare l’isola o esplorarla via mare, i porti più consigliati come base sono quelli di Argostoli, Lixouri, Fiscardo e Assos.

Immersioni

Come accennato in precedenza anche la vita sottomarina è molto interessante, infatti per gli amanti delle escursioni è possibile ammirare il sottomarino inglese Perseus affondato davanti alle rive di Skala: questa immersione è riservata ai più esperti visto che il sottomarino giace a quasi 52 metri di profondità. Sempre dedicato agli esperti sono le grotte, in particolare quella di Melissani che situata a 30 metri di profondità ospita anche una piccola comunità di anguille. Ma questo non è l’unico motivo per cui Cefalonia è famosa tra i “diver” di tutto il mondo: le formazioni morfologiche sotterranee hanno permesso la creazione di fenditure con forme particolari.
Oltre alle immersioni vi consigliamo anche il kayak come mezzo perfetto per godere appieno del paesaggio marino e naturale offerto da Cefalonia. Non mancano poi gli sport più rumorosi come lo sci nautico, il jet ski, ed i vari banana-boat.

Cosa vedere sull’isola

Se vorrete alternare le spiagge con un po’ di cultura e di storia, a Cefalonia certo non mancano le alternative. Probabilmente l’attrazione più interessante è il monastero di Aghios Gherassimos dove potrete seguire le orme del santo e visitare le sue reliquie. Un’altra attrazione è quella del castello di Aghios Gherorghios costruito in stile veneziano e dal quale potrete godere di una magnifica vista sull’isola.
Per gli amanti della natura abbondano i sentieri che, vista la conformazione geomorfologica dell’isola, arrivano ad assumere caratteri quasi Alpini: il Monte Enos arriva infatti a ben 1628 m. s.l.m. ed è circondato dal famoso abete nero che sembra proteggerlo in tutta la sua altitudine. I sentieri del monte sono molti e vari, adatti a qualsiasi tipo di difficoltà: durante le camminate potrete ammirare l’interessante flora e alcune zone dove vivono i cavalli selvaggi.
Tra le vostre camminate non dovrete assolutamente perdervi la grotta Drogarati che risale a circa 150 milioni di anni fa e dove potrete ammirare stalattiti e stalagmiti di colore rosso.

I piatti tradizionali

Anche la cucina dell’isola attirerà la vostra attenzione: molti ingredienti, dalla carne alle verdure, provengono direttamente dall’isola. La tradizione vuole che la cucina sia stata influenzata dai Veneziani che vi hanno importato le proprie ricette che spesso sono state riviste e corrette, ma sempre mantenendo una tradizione di base. Troverete tutte le specialità della cucina Greca, con in aggiunta qualche piatto locale interessante tra cui le focacce farcite con carne, merluzzo, polpo o formaggio a seconda dei vostri gusti. Il tutto accompagnato dallo squisito Robola, il vino bianco più conosciuto della zona e uno delle varietà migliori rispetto agli altri vini greci. Da non perdere i dolci tradizionali a base di mandorle e marzapane. Buoni!


4 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. Marco

    Ciao Marco e complimenti per le tue utilissime recensioni!
    Approfitto della tua disponibilità per chiederti un consiglio. A luglio volevo soggiornare 5 giorni a Skala insieme alla mia ragazza per una vacanza di totale relax, spiagge e locali dove degustare prodotti tipici alla sera.
    Le spiagge più belle (come quelle da te descritte nell’articolo) sono facilmente raggiungibili o si impiegano molte ore di viaggio? c’è possibilità di noleggiare auto o motorini a buon prezzo?
    Altrimenti che alternative proporresti per un soggiorno di coppia in Grecia all’insegna del relax in spiagge selvagge?
    Ti ringrazio anticipatamente,

    Marco

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ore? Ma figuriamoci, Cefalonia è abbastanza raccolta, anche se, di certo, occorre un mezzo per girarla. Io suggerisco una utilitaria, che trovi a basso costo presso i noleggi locali. Cefalonia è un posto bello anche se non lo definirei propriamente “selvaggio”… ma neanche è dei più affollati. E poi, del resto, cosa è rimasto di selvaggio in Grecia? Ben poco.

  2. Gabriele

    Ciao Marco e complimenti per l’esaustivo riassunto su Cefalonia.
    Questa estate vorremmo trascorrere proprio lì le nostre vacanze estive, di ckrca dieci giorni.
    Viaggiando con bambini di 5 e 7 anni, abbastanza “spartani”, in quale zona dell’isola mi consiglieresti di soggiornare?
    Ho letto della comodità e bellezza delle spiagge vicino a Skala, ma qualcuno dice essere un po’ fuori da tutto (anche se ho intenzione di noleggiare un auto).
    Cosa ne pensi?
    Grazie mille

    Gabriele

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ma no, Skala è un centro turistico che è perfetto per voi! L’auto però è da prendere in ogni caso, aiuta a vivere l’isola al meglio!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)