Home » Offerte Viaggi » Consigli di Viaggio » 10 trucchi per usare al meglio Google Traduttore

10 trucchi per usare al meglio Google Traduttore

Google Traduttore, 10 trucchi per usarlo al meglio
Google Traduttore, 10 trucchi per usarlo al meglio


Da quando Google ha migliorato il servizio inserendo nuovi algoritmi di machine learning basati sulle reti neurali che permettono una traduzione diretta da una lingua all’altra, Google Traduttore è entrato sempre più a far parte della nostra vita quotidiana, semplificandola.

Traduzione di testi, di poche parole o di intere pagine web: alzi la mano chi non l’ha mai usato almeno una volta. Ma siete proprio sicuri di riuscire a sfruttare al massimo tutte le sue potenzialità e le sue funzionalità? Se siete indecisi sulla risposta, ecco 10 trucchi per fare di Google Translate il vostro alleato in ogni situazione.

1- Scaricate le lingue per la traduzione offline

Diciamolo. Google Traduttore è ormai diventato il nostro fedele amico quando siamo all’estero. Menù da tradurre, frasi da comprendere, domande da formulare. Chi meglio di Google Traduttore può darci la soluzione giusta? Si, ok. Ma se all’estero non avete connessione, Translate non funziona. Allora prima di partire scaricate i dizionari della lingua del Paese che intendete visitare: in questo modo avrete sempre a portata di mano la traduzione istantanea anche se vi trovate nel luogo meno accessibile del Mondo.

Per scaricare i dizionari basta andare su Impostazioni, scegliere Traduzione Offline e scaricare la lingua che desiderate. Niente di più semplice, no?

Google Traduttore, 10 trucchi
Scopri 10 trucchi per usare al meglio Google Traduttore.

2- Disegnate a mano la parola da tradurre

Pensate. Vi trovate in Cina o in Giappone o in qualsiasi altro Paese che non utilizzi l’alfabeto latino che avete sulla vostra tastiera, e avete necessità di tradurre un simbolo, ma non riuscite a fotografarlo con la fotocamera del vostro smartphone perché c’è poca luce o altri problemi. Google ha pensato anche a questo. Passate alla modalità scrittura a mano: in questo modo potrete disegnare a mano libera il segno, la parola o anche la frase e Google penserà a tradurla. Il servizio Scrittura a Mano si trova nella schermata Home: basta selezionarlo cliccandoci sopra.

3- Memorizzate le frasi preferite

Altro servizio utilissimo, soprattutto nel caso di un viaggio. Nella sezione Salvate potete memorizzare le traduzioni che pensate di usare più spesso o quelle che avete appena usato per poterle riutilizzare le volte successive, senza stare, ogni volta, a tradurre “Scusi, mi può portare il conto?”. Il nostro consiglio è quello di memorizzare, già prima della partenza, le frasi e le parole che penserete di usare più spesso in modo da averle già pronte sul vostro smartphone.

4- Traduzione simultanea vocale

Questa funzionalità c’ha tolto d’impiccio diverse volte. Sapete che tantissimi cinesi non sanno una parola di inglese? In effetti, perché impararlo quando si può utilizzare la traduzione simultanea vocale? Voi dite una cosa e Google Traduttore la traduce come un vero traduttore simultaneo, permettendovi una conversazione con chiunque non conosca la vostra lingua.

Come si attiva la traduzione simultanea? Sulla schermata Home selezionate le due lingue da tradurre, ad esempio Italiano – Cinese. Poi premete Conversazione. A questo punto, in automatico si attiverà il microfono del vostro smartphone: pronunciate la parola o la frase nella vostra lingua e aspettate la traduzione simultanea che Google Traduttore pronuncerà, a sua volta, dal microfono. E invitate il vostro interlocutore a farlo a sua volta. Adesso avete capito quello che ha detto?

5- Ascoltate la pronuncia giusta

E’ vero che a tutto pensa la traduzione simultanea vocale, ma potreste aver bisogno di tradurre soltanto una parola o una breve frase e non di intavolare una vera e propria conversazione. Allora utilizzate il servizio di pronuncia. Per utilizzare questa funzionalità basta tradurre una parola e premere sul simbolo dell’altoparlante posizionato sia sulla vostra lingua che sulla lingua tradotta. In questo modo potrete ascoltare la pronuncia giusta della parola e ridirla al vostro interlocutore. Siamo certi che farete un figurone!

6- Usatelo come dizionario

Una volta tradotta la parola, potrete anche cercarne il significato o il contesto giusto per utilizzarla. Questo perché non tutte le parole, anche tradotte, hanno lo stesso significato e lo stesso utilizzo in tutti i Paesi. Quindi, appena avete tradotto una parola, potete cliccare sull’icona di Google che vi connetterà ad internet e vi darà alcuni suggerimenti per capire il significato e il contesto della parola.

7- Traduzione di immagini e scritte

Insieme alla traduzione simultanea è certamente la funzionalità più utile di Google Traduttore. Se siete al ristorante all’estero e non avete idea di cosa ci sia scritto, potete utilizzare la traduzione di immagini e scritte. In questo modo potrete avere una panoramica immediata e veloce su cosa ci sia effettivamente sul menù. Basta cliccare su fotocamera ed inquadrare il testo o l’immagine che volete tradurre: Google ve lo tradurrà all’istante sostituendo le parole della lingua straniera con quelle della vostra. Come se aveste tra le mani il menù nella vostra lingua. Usatelo non solo per i menù, ma anche per tradurre cartelli, vie, insegne.

8- Utilizzate i dialetti regionali

Non parlate mai ad un inglese britannico con l’accento di un inglese americano! E non diteci che un italiano della Lombardia parla come un italiano della Campania. Google ha pensato anche a questo, inserendo, per alcune lingue la traduzione del dialetto regionale.

Ad esempio, per l’inglese potete scegliere di tradurre in inglese americano, del Regno Unito, ma scendendo ancora di più nel particolare, è possibile tradurre anche in inglese della Nigeria, della Nuova Zelanda, dell’India, del Kenya e di altre nazioni. Le lingue a disposizione sono ancora poche, ma si tratta delle più diffuse come lo spagnolo, il portoghese, il francese, l’arabo, il mandarino, perfino lo swahili e il tamil.

Google Traduttore, 10 trucchi per usarlo al meglio
Google Traduttore, 10 trucchi per usarlo al meglio

9- Scorciatoia per Siri

Perché, ogni volta, dover sbloccare lo smartphone quando c’è Siri? Potete impostare il comando rapido per l’utilizzo del traduttore cliccando su Impostazioni, e scegliendo Comandi Rapidi Siri. Ovviamente potete scegliere le lingue da impostare. Con il comando vocale “Conversazione in Inglese e Italiano” attiverete in un attimo tutte le funzionalità del servizio di Google Traduttore.

10- Traduzione a tutto schermo

Avete appena tradotto la parola, ma vi siete dimenticati gli occhiali da vista a casa, oppure dovete farla vedere a qualcuno che si trova leggermente più distante da voi. Potete utilizzare la funzionalità Tutto Schermo per visualizzare la parola con caratteri più grandi. In modo che sia più visibile a voi e agli altri.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)