Home » Mare Italia » Vacanze in Sicilia » Vacanze estive sull’isola di Linosa

Vacanze estive sull’isola di Linosa

Isola di Linosa: il suo bellissimo mare
Isola di Linosa: il suo bellissimo mare, ma non è l'unica attrattiva!


Se avete deciso di trascorrere una vacanza sull’isola di Linosa vi possono essere utili alcune informazioni per questa meta tanto straordinaria quanto fuori dai normali circuiti turistici. Linosa appartiene alle Isole Pelagie a sud della Sicilia nella provincia di Agrigento, è un’isola molto piccola e remota, ma molto conosciuta fin dall’antichità essendo citata nelle mitiche opere di Strabone e di Plinio il Vecchio.

L’isola ha forma circolare con circa 11 km circa di costa. Ha origine vulcanica e, differentemente dalle vicine Lampedusa e  Lampione, i suoi fondali sono profondi e digradano dalla costa in modo piuttosto rapido.
Data la sua posizione nel bel mezzo del Mediterraneo, nell’antichità fu un rifugio per chi solcava il “Mare Nostrum” e fu usata perfino dai Romani come base durante le Guerre Puniche. Infatti i fondali nel mare circostante sono ricchi di navi che nei secoli hanno naufragato, interessanti da scoprire facendo suggestive immersioni, per cui consigliamo questa meta agli appassionati di sub.

Alla scoperta di Linosa

Una delle principali attrattive di questa piccola isola è la sua straordinaria natura. Linosa appartiene infatti alla riserva naturale “Isola di Linosa e Lampione” e dell’Area marina protetta delle Isole Pelagie, fin dal 2002.

Isola di Linosa: il suo bellissimo mare
Isola di Linosa: il suo bellissimo mare, ma non è l’unica attrattiva!

Una caratteristica dell’isola di Linosa è la nidificazione della tartaruga marina Caretta-Caretta nella spiaggia della Pozzolana, uno degli ultimi siti per questo fenomeno (un altro è nella famosa spiaggia dei Conigli di Lampedusa). È anche un sito per la nidificazione di un uccello procellariforme, la Berta Maggiore, che vive quasi sempre in mare aperto e si avvicina alla terra solo quando si riproduce. È molto interessante quindi, senza in alcun modo disturbare queste specie, fare escursioni nell’isola per scoprire questi siti di nidificazioni e magari assistere anche a qualche nascita.

Per chi ama fare attività sportiva a contatto diretto con la natura, l’isola come dicevamo è un noto luogo di attrazione per coloro che sono appassionati delle immersioni subacquee. Infatti esistono ben tre diving club che consentono di fare splendide immersioni per scoprire i misteri del mare circostante l’isola, anche tra grotte e relitti.
Per i naturalisti curiosi e interessati al paesaggio e alla fauna locale esistono associazioni ambientaliste che organizzano campi-natura ma soprattutto il centro Hydrosphera che cura la sorveglianza e il monitoraggio della deposizione delle uova delle tartarughe marine di Linosa, nella Cala Pozzolana di Ponente.

Nell’isola di Linosa si coltivano soprattutto capperi e lenticchie, le quali sono molto più piccole di quelle continentali e ottime da gustare nei piatti tipici dell’isola. Se invece si ama la frutta, a fine estate si può mangiare la qualità locale di fichi il cosiddetto “Ficus carica”, oppure di fichi d’india “Opuntia ficus-indica”, i quali non vengono esportati e possono essere gustati solo localmente. Frutta e ortaggi sono comunque tutti importati e di conseguenza un po’ costosi.

Come arrivare sull’isola

Raggiungere Linosa non è così semplice ma quando sarete lì capirete che il viaggio è valso assolutamente la pena, ovviamente non se si cercano divertimenti e discoteche, ma se si vogliono trascorrere una o due settimane di vacanza all’insegna della natura in un luogo ancora incontaminato. L’isola ha nel suo porto tre moli per l’attracco delle navi, che sono costruiti in modo da essere utilizzabili anche in caso di vento forte. Via mare Linosa è collegata tutti i giorni sia a Lampedusa che a Porto Empedocle con traghetti e aliscafi, le cui corse sono regolari soprattutto durante la bella stagione.
Noi vi consigliamo di utilizzare il collegamento aereo che raggiunge l’aeroporto di Lampedusa con frequenti voli dalle principali città italiane e anche dall’estero. Si tratta di una infrastruttura molto importante sia per il turismo che per la mobilità degli abitanti di Linosa. Da Lampedusa poi si può prendere uno dei numerosi traghetti o aliscafi che collegano Lampedusa con Linosa a tutte le ore della giornata. Per questo motivo, una buona idea potrebbe essere quella di dedicare qualche giorno alla visita della bella Lampedusa, e poi spostarsi nella remota Linosa, per una vacanza ancora più “fuori dal mondo”.

Consigli su dove dormire

Le strutture alberghiere che accolgono i turisti che vogliono visitare Linosa non sono troppo numerose ma se ne trovano comunque di molto carine. È possibile trovare facilmente appartamenti in case vacanza oppure nei tipici dammusi, una sorta di piccole ville di pietra molto tipiche nell’isola di Pantelleria. Ci sono anche alcuni hotel a 3 stelle, piuttosto recenti e ben dotati, panoramici e con piscina e per gli amanti della libertà, un paio di campeggi. La maggior parte delle strutture sono a poca distanza dal mare che si può raggiungere con una piacevole passeggiata. Non da meno è da considerare la squisita ospitalità delle persone del luogo, che d’estate vivono di sì turismo, ma mantengono la genuinità e l’accoglienza di chi vive in un posto non facile.

Una nota sul clima

Visto il clima favorevole dell’isola anche in primavera è molto piacevole visitare i principali luoghi caratteristici e, se il tempo lo consente, anche fare un bel bagno ristoratore. Nel pieno della stagione estiva, ma anche nella tarda primavera o all’inizio dell’autunno l’isola è ricca di luoghi di ristoro aperti ai turisti: numerosi bar, ristoranti e pizzerie dove poter gustare le principali specialità del luogo, tra cui, assolutamente da non perdere, i piatti a base di pesce fresco appena pescato.


4 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. Domenico

    Salve è possibile avere dei riferimenti di casa vacanze , ci sono spiaggia per bambini grazie a presto

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ma cos’è di preciso una “spiaggia per bambini”?

  2. claudio

    andai a Linosa circa 35 anni fa è un posto magico meraviglioso non so quando ma ritornerò

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)