Alta Badia in estate: cosa vedere e cosa fare

Alta Badia in estate
La vista dall'altopiano dell'Alta Badia sul Sassongher

Senza troppi giri di parole, una volta che metterete piede in Alta Badia, vi renderete conto che questa valle è il cuore pulsante dell’arco alpino dolomitico. Senza richiamare troppa attenzione su di sé, l’Alta Badia se ne sta timidamente racchiusa tra massicci dolomitici imponenti: Sassongher, Santa Croce e Gruppo Sella che dominano i piccoli paesini ai loro piedi, offrendo alcune delle escursioni più belle e suggestive.

Sappiate inoltre che in questa zona le tradizioni sono di casa e convivono perfettamente con l’innovazione: vi accoglieranno le tipiche specialità gastronomiche da assaporare in uno dei tanti ristoranti stellati, una lingua a sé, il ladino, che gli abitanti del luogo amano sfoggiare, fino agli antichi masi che costellano i prati verdi al confine con la roccia dolomitica dove poter assaggiare del formaggio appena fatto. Tutto questo e ancora molto di più è l’Alta Badia: vediamo come organizzarci al meglio la vacanza in estate.

Come organizzare la vacanza in Alta Badia

A chi è consigliata l’Alta Badia

L’Alta Badia è senza dubbio un paradiso per gli escursionisti: dai facili sentieri a fondo valle alle più impegnative ferrate tra le più conosciute dell’arco alpino, ogni estate i sentieri sono battuti da appassionati e professionisti veri e propri. Potrete contare su una segnaletica perfetta e sempre ben tenuta, con indicazioni chiare e ben visibili.

L’Alta Badia accoglie con eventi e servizi dedicati, le famiglie con i bambini: i piccoli, infatti, potranno percorrere sentieri tematici dove andare alla scoperta della natura e dei suoi segreti. Questa valle richiama l’attenzione anche degli appassionati della gastronomia: non troveranno solo specialità ladine da assaggiare, ma anche il più alto numero di ristoranti stellati tra i paesi dell’arco alpino. Al contrario, l’Alta Badia è meno consigliata a chi cerca centri termali e strutture relax: in tutta la valle troverete una sola piscina, quindi dovrete fare conto solo sui servizi offerti dagli hotel.

Alta Badia in estate
La vista dall’altopiano dell’Alta Badia sul Sassongher

Dove si trova l’Alta Badia

L’Alta Badia si trova nel cuore dolomitico dell’Alto Adige, incastonata tra la Val Gardena, il passo di Campolongo che porta verso Arabba, quello di Valparola e il Falzarego che portano verso Cortina d’Ampezzo.

In effetti, dall’Alta Badia basta percorrere pochi chilometri per ritrovarsi in un’altra regione, il Veneto, in inverno raggiungibile con gli sci ai piedi attraverso il famoso percorso Sellaronda nel gruppo del Sella. Fanno parte dell’Alta Badia i paesi di Colfosco, Corvara, La Villa, San Cassiano e Badia, oltre al piccolo paesino di La Valle, leggermente meno turistico degli altri visto che è l’unico che non conta impianti di risalita.

Come arrivare in Alta Badia

A differenza di altre valli dolomitiche più vicine all’autostrada, per arrivare in Alta Badia occorre un bel po’ di pazienza, ma una volta giunti a destinazione sarete immediatamente ripagati dal paesaggio circostante.

In linea di massima sono tre le strade che potrete percorrere per arrivare in Alta Badia: dall’autostrada A22 Brennero, dopo Bolzano si prosegue sulla SS242 in direzione della Val Gardena. Occorre, poi, salire e scendere il Passo Gardena per arrivare a destinazione.

In alternativa è possibile passare da Brunico, soluzione forse più veloce nel caso si sia scelto di pernottare a Pedraces (Badia): dalla A22 si esce dopo Bressanone in direzione Brunico, da dove si prosegue verso l’Alta Badia. Infine, potrete scegliere di passare dal Veneto attraverso il passo Falzarego.

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, il treno è da scartare in quanto non arriva in Alta Badia, ma al massimo in Alta Pusteria. Potrete, invece, sfruttare il pullman che serve tutte le aree della valle e delle valli limitrofe.

Dove dormire in Alta Badia

Da semplici appartamenti fino ad hotel di estremo lusso, in Alta Badia le soluzioni per dormire sono davvero tantissime e adatte a tutte le tasche. Ecco le soluzioni che ci sono piaciute di più:

Consigliato per le famiglie è il B&B Plang Farmhouse, una bella struttura situata a San Cassiano proprio davanti alla partenza della cabinovia Piz Sorega che porta sull’altopiano dell’Alta Badia. Alcune sistemazioni sono completamente ristrutturate così come il complesso principale. Potrete assaporare i prodotti del maso, come il latte e il burro.

Ideale per chi vuole impostare la vacanza all’insegna della libertà, consigliamo il Residence Europa che propone appartamenti da 2 a 6 persone ben arredati e dotati di tutti i comfort. La posizione è invidiabile davanti ad un supermercato e vicino all’impianto di risalita della cabinovia Colfosco.

Chi cerca il massimo lusso potrà, invece, optare per il 4 stelle Sporthotel Panorama, situato leggermente più in alto del paese di Corvara, nei pressi dell’impianto di risalita del Col Alto che porta sull’altopiano dell’Alta Badia. Bellissima piscina interna, così come un curatissimo ristorante, dotato anche di una stua riservata.

Alta Badia in estate
Il bellissimo Parco Naturale di Fanes, tra fiumiciattoli e cascate

Le migliori escursioni dell’Alta Badia

L’Alta Badia è il paradiso degli escursionisti: dal basso della valle non potrete che ammirare i numerosissimi sentieri che attraversano la roccia dolomitica e organizzare presto una camminata alla scoperta dei paesaggi quasi lunari tra la cime del Sassongher, del Santa Croce, del Parco Naturale Puez-Odle, della cima delle Conturines e del gruppo del Sella. Raccontare tutte le escursioni sarebbe impossibile: ecco quindi, quelle che a nostro avviso sono assolutamente imperdibili.

  1. Sentiero 666 Rifugio Cavazza al Pisciadù: probabilmente uno dei sentieri più suggestivi che vi lascerà senza fiato una volta arrivati in quota, ma anche mentre percorrerete la gola verso l’alto le sensazioni saranno fortissime. Il paesaggio quasi lunare vi accompagnerà dal parcheggio fino alla sommità del Piasciadù: il percorso è adatto a chi ha una buona resistenza sia in salita che in discesa e a chi non soffre di vertigini. Se siete esperti, potrete arrivare sulla sommità percorrendo, al posto del 666, la ferrata Brigata Tridentina. Per scendere, vi consigliamo di intraprendere il bellissimo sentiero della Val de Misdè.
  2. Sentiero 11 Capanna Alpina – Rifugio Fanes: rimarrete stupiti dalla bellezza di questo paesaggio verde che corre a perdita d’occhio per tutto l’altopiano di Fanes. Parcheggiate a Capanna Alpina e seguite il sentiero 11 fino alla cima Conturines, e poi proseguite verso Fanes sempre sul sentiero 11. Se siete intraprendenti, invece, potrete raggiungere Fanes dalla Forcella De Medesc, tra laghetti e bellissimi prati.
  3. Sentiero 15 Sasso Croce – Armentara: ci si tiene un po’ più bassi come altitudine percorrendo questo sentiero che parte dalla stazione a monte della seggiovia del Sasso Croce e attraversa i bellissimi prati dell’Armentara fino a tornare alla base del paese di Badia. Alla stazione a monte del Sasso Croce c’è anche un parco giochi per i bambini che potranno trascorrere qualche ora piacevole.
  4. Sentiero 11 – 15 – 7 Gardenacia – Sassongher: prendete la seggiovia Gardenacia e proseguite attraverso il sentiero 5 verso il rifugio Gardenacia. Da poco tempo è stata inaugurata una nuova ferrata, la Les Cordes, che taglia il sentiero verso la cima. Una volta superato il rifugio proseguite per il sentiero 11 e 15, fino ad incontrare il numero 7 che vi porterà sulla cime del Sassongher. La camminata è abbastanza impegnativa, adatta a chi è allenato.
  5. Sentiero 4 Colfosco – Rifugio Puez: dal paese di Colfosco o direttamente dalla stazione a monte della cabinovia di Col Pradat, proseguite per il sentiero 4 che vi porterà verso il Parco Naturale Puez-Odle. Dopo aver camminato qualche ora, troverete il sentiero 2 che vi porterà fino al rifugio Puez. Si torna indietro per lo stesso sentiero.
  6. Giro dell’altopiano dell’Alta Badia: chi cerca una camminata facile e anche per le famiglie, si potranno percorrere i sentieri che si snodano sopra l’altopiano dell’Alta Badia raggiungibili attraverso diversi impianti di risalita come le cabinovie Piz Sorega, Pralongià, Col Alto e Piz La Ila. Una volta sopra si snodano sia sentieri percorribili a piedi che in mountain bike. I bambini si divertiranno a scoprire i parchi Moviment con varie stazioni pensate per i più piccoli.

Alta Badia: cosa vedere e cosa fare

Attività sportive

Oltre alle camminate, in Alta Badia ci sono molti sentieri percorribili in mountain bike: volendo chi non vuole fare troppa fatica potrà noleggiare una E-Bike, mountain bike elettriche. I sentieri sull’altopiano dell’Alta Badia sono pensati apposta per la bici, larghi e ben percorribili.

A Corvara, sia d’inverno che d’estate è possibile pattinare sul ghiaccio nel palazzetto dedicato, accanto al quale si trova la palestra per le arrampicate. Molto praticati sono i voli panoramici in tandem.

Attività per bambini

I piccoli ospiti dell’Alta Badia troveranno sempre qualcosa da fare. Attività sportive a parte, infatti, in Alta Badia ci sono tutta una serie di attrattive che vi permetteranno di trascorrere una vacanza ricca e piacevole, oltre che variegata.

A Corvara, ad esempio, c’è il Lago Biotopo, suddiviso in diverse zone, una balneabile e una per i bambini che potranno giocare in tutta sicurezza. Altrimenti i più avventurieri potranno dirigersi verso Colfosco dove si trova il Parco Avventura con 4 sentieri che si snodano in alto tra gli alberi.

Molto carino, è il Museo dell’Orso nel centro del paese di San Cassiano: vi racconteranno la storia del mammifero in questo territori. Alla stazione a monte di Sass de la Crusc, c’è un bellissimo parco giochi, con animali, tende degli indiani, sfide all’aperto, dove i bambini potranno trascorrere qualche ora molto divertente. Lo stesso, alla stazione a monte della cabinovia Piz Sorega: oltre ad una divertente tana dell’orso, ci sono alcune stazioni dove sfidarsi e giocare insieme.

Esperienze gastronomiche

In Alta Badia c’è anche la possibilità di provare l’esperienza di un ristorante stellato: pensate che è la zona dell’arco alpino che ne vanta il maggior numero. Potrete, infatti provare il tre stelle di San Cassiano, il Ristorante St. Hubertus dell’Hotel & Spa Rosa Alpina oppure dirigervi a Corvara dove si trova il due stelle, La Stüa de Michil all’Hotel La Perla.

Se cercate qualche ristorante più abbordabile dove, comunque, assaggiare le specialità tipiche ladine, il nostro consiglio è quello di provare i buonissimi piatti cucinati dal ristorante Adlerkeller di Corvara, dove potrete provare anche un ottimo percorso degustazione. Sullo stesso livello anche il ristorante Mathiaskeller.

Altro locale da provare durante una camminata è senz’altro il Piz Arlara, in quota sopra il Col Alto, tra specialità tipiche e buoni vini. Sempre se vi trovate in quota, provate i buonissimi piatti del rifugio Pralongià. Se, invece, volete spaziare dalla pizza alle specialità ladine, provate la Pizzeria Fornella.

Estate in Alta Badia
La vallata dell’Alta Badia vista dall’alto del Parco Naturale di Fanes

Da vedere nei dintorni dell’Alta Badia

Anche i dintorni dell’Alta Badia sono da visitare. Approfittatene senza dubbio per spingervi fino al passo Falzarego, al confine tra il Trentino Alto Adige e il Veneto: attraverso la funivia potrete salire sulla cima del Lagazuoi oppure mettervi alla prova sul suggestivo sentiero Kaiserjager, tra tunnel e trincee della Prima Guerra Mondiale.

Molto particolare, la possibilità di percorrere, in discesa o in salita, i tunnel ricavati dagli italiani per difendersi dagli attacchi dei tedeschi. Davanti al Lagazuoi potrete ammirare anche il bellissimo monte Col di Lana, con la sua forma particolare dovuta anch’essa ai bombardamenti della Grande Guerra. Altra attrazione molto interessante è il giro del Sass de Putia: suggestiva camminata dedicata a chi è abbastanza allenato, ma che ripaga di tutti gli sforzi compiuti con la sua varietà di paesaggi.

Chi viaggia con i bambini al seguito e desidera trascorrere una giornata diversa dal solito potrà spingersi fino in Val Gardena, a Ortisei, dove si trova la piscina Mar Dolomit con tanto di scivolo, piscina per i piccoli, trampolino esterno e grande piscina per nuotare.

Infine, gli amanti dell’enogastronomia potranno visitare la suggestiva Abbazia di Novacella, ad un’ora di auto dall’Alta Badia: oltre ad assaggiare i prodotti tipici del territorio e visitare l’Abbazia, potrete ammirare i filari di viti e fare alcune interessanti degustazioni.

Eventi estate in Alta Badia

L’Alta Badia ospita alcuni eventi a carattere internazionale: a metà giugno c’è in programma il Dolomiti Bike Day, durante il quale i passi Falzarego, Val Parola e Campolongo saranno chiusi al traffico per lasciare spazio ai ciclisti.

Ancora più conosciuta è la Maratona dles Dolomites, la più importante corsa ciclistica con partenza e arrivo in Alta Badia che si svolge a metà luglio. Sempre per gli amanti delle due ruote, non mancano neanche manifestazioni amatoriali come il Sellaronda Bike Day che si tiene in due fine settimana di giugno. Oltre a quelli sportivi, ci sono anche eventi a carattere enogastronomico, come corsi di cucina ladina e culturale come incontri per andare alla scoperta delle tradizioni ladine.

Non si svolge d’estate, ma comunque la vogliamo citare: in inverno, l’Alta Badia ospita la bellissima e alquanto suggestiva tappa di Coppa del Mondo di Sci con la discesa della Gran Risa, la pista nera de La Villa.

Contatti ed info Alta Badia

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale dell’Alta Badia dove potete trovare anche i contatti utili per le prenotazioni.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.