Home » Spagna, Baleari e Canarie » Vacanza ad Ibiza, spendendo poco

Vacanza ad Ibiza, spendendo poco

Ibiza: consigli per risparmiare
vacanza ad Ibiza: con i nostri consigli per risparmiare, tutti i ragazzi possono godere della famosa movida dell'isola delle Baleari



Iniziamo oggi una serie di articoli dedicati ad Ibiza, l’isola delle Baleari tempio del bel mare e della vita notturna, meta di moltissimi giovani da tutta Europa, sicuramente uno dei “must” dell’estate giovane in Europa!

La meta è infatti tipicamente dedicata ai ragazzi, anche se a nostro avviso la bellezza delle spiagge la rende adatta a chiunque. Concentriamoci però sulle vacanze dei ragazzi, e vediamo un aspetto importante di una vacanza estiva a Ibiza: il costo, e dunque vediamo come cercare di spendere poco a Ibiza.

Ibiza: consigli per risparmiare
vacanza ad Ibiza: con i nostri consigli per risparmiare, tutti i ragazzi possono godere della famosa movida dell’isola delle Baleari

Organizzare una vacanza low-cost ad Ibiza è arduo ma non è un impresa titanica. Premesso che si è in vacanza, e quindi qualsiasi acquisto viene fatto con uno spirito diverso rispetto a quando si è a casa, si possono prendere degli accorgimenti tali da evitare costi inutili o eccessivi.

Il primo è quello di prenotare il volo e l’albergo con largo anticipo. Per quanto riguarda il volo sarebbe meglio non partire ad inizio del weekend, bensì i primi giorni della settimana, mentre per il ritorno l’ideale sarebbe al centro della settimana (di giovedì). Vi ricordiamo che da pochi anni su Ibiza volano anche le compagnie low-cost come Ryanair, con vari voli diretti da molte città Italiane, ed è ovviamente da queste che dovete iniziare la vostra ricerca, con le accortezze tipiche dei voli low cost: date flessibili e occhio ai supplementi, in primis i bagagli!

Anche l’hotel, l’appartamento, o comunque la sistemazione vale la pena bloccarla qualche mese prima di partire. Per non pagare un prezzo eccessivo è conveniente alloggiare a Sant Antoni de Portmany o a Santa Eulària des Riu. Queste due cittadine, che distano entrambe 15 Km dalla città di Ibiza, offrono strutture ricettive decenti a prezzi decisamente inferiori rispetto a quelle di Ibiza centro. C’è da aggiungere anche che il costo di un taxi sull’isola è piuttosto basso e quindi ci si può spostare e raggiungere i locali principali con pochi euro.
Scgliete pure tra le sistemazioni più semplici, che tanto in stanza starete solo poche ore, giusto il tempo per una veloce dormita tra la discoteca e la spiaggia, ed una doccia alla sera.

Per quanto riguarda il cibo la situazione è molto favorevole in quanto in tutta la Spagna si spende poco e si mangia piuttosto bene. Se non volete comunque andare al ristorante tutte le sere, il consiglio è quello di ripiegare sui numerosi supermercati o anche sui mercati all’aperto, che in genere vengono allestiti tutti i giorni. Se non potete viaggiare privandovi di una vera pasta, consigliamo di optare per una casa vacanze o un residence, e tenere in casa sempre delle belle scorte: sarà infatti molto probabile che si dovranno invitare per una spaghettata nuovi amici o amiche!

Il costo maggiore da sostenere ad Ibiza sarà tuttavia quello delle discoteche e dei locali. Se moltissimi bar e locali pre-disco offrono il 2×1, cioè si paga un drink e se ne bevono due, ed i prezzi sono inferiori a quelli di Milano o Roma, non si può dire lo stesso per le discoteche. Il segreto è andare a caccia di riduzioni o prezzi scontati che si possono trovare nei bar o nei chioschi sulla spiaggia, oltre ovviamente che tramite i numerosi PR che affollano i bagni e le vie centrali. Sarà anche un divertente modo di socializzare.

Con i dovuti accorgimenti, non è quindi troppo alto il “prezzo da pagare” per la vivace ed unica vita notturna di tendenza dell’isola spagnola.


2011-05-05

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)