Home » Offerte Viaggi » Consigli di Viaggio » Viaggiare Sicuri (Farnesina): rischi e destinazioni da evitare

Viaggiare Sicuri (Farnesina): rischi e destinazioni da evitare

Farnesina Viaggiaresicuri
Viaggiare in sicurezza è importante, specie se si è da sole! Per questo è importante fare tesoro delle informazioni della Farnesina sul sito Viaggiaresicuri


Oggi parliamo di un tema molto importante e sentito da voi lettori, almeno a giudicare dalle molte richieste che ci fate su queste pagine: la sicurezza in viaggio.
Ci troviamo infatti un in momento storico complesso, che pone il viaggiatore davanti a molti potenziali rischi, che spaziano dagli imprevedibili attentati, alla criminalità comune, dai fattori geologici e ambientali, a quelli socio-politici, dalla situazione sanitaria, fino a complicanze dovute a specifiche burocrazie.

Ma noi abbiamo un’arma efficace: prima di di organizzare una vacanza, possiamo e dobbiamo informarci sui potenziali rischi, sulle zone da evitare, sulle contromisure da adottare. In altre parole, viaggiare bene informati è alla base di una vacanza più sicura e con meno sorprese sgradevoli.
In questo articolo, vi aiuteremo a capire come documentarvi nella maniera giusta.

Farnesina: il sito “Viaggiare Sicuri”

Come informarsi? Esiste una fonte ufficiale e autorevole, che è la Farnesina (un tempo semplicemente “Ministero degli Esteri” e oggi “Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale”) che ci mette a disposizione il sito Viaggiare Sicuri, che analizza la situazione di tutto il mondo Paese per Paese, prendendo in considerazione molti fattori di rischio diversi, dalla situazione sanitaria, alle guerre, alle zone da evitare.

Non solo: in homepage compaiono subito in evidenza le situazioni più a rischio ed una lista delle destinazioni che secondo la Farnesina sono da evitare, il tutto legato anche a criticità del momento ed eventi in divenire, come sommosse e terremoti. Vi consigliamo di non prendere mai la situazione troppo alla leggera, visto che il Paese viene considerato “a rischio” quando tale dato è reale e comprovato!

Sito Viaggiare Sicuri - Farnesina
La homepage del sito Viaggiare Sicuri – Farnesina con il mappamondo con le zone a rischio in questo momento

Farnesina: il sito “Dove siamo nel Mondo”

Se è importante informarsi, può rivelarsi altrettanto utile “informare”, in questo caso il Ministero, relativamente ai propri spostamenti. Ecco quindi un’altra risorsa da prendere in considerazione: il sito Dove Siamo nel Mondo è l’altro portale ufficiale della Farnesina, nel quale si possono registrare i propri dati di viaggio, in modo da essere rintracciati in caso di necessità.

Dedicare qualche minuto a questa procedura è tanto più importante quanto più remota e inospitale è la meta del vostro viaggio: noi consigliamo a tutti di registrarsi e di registrare i propri dati di viaggio. E se non serviranno mai, meglio così!

Sito Dove Siamo nel Mondo - Farnesina
Ecco la pagina principale del sito Dove Siamo nel Mondo – Farnesina nel quale si possono registrare i propri dati di viaggio

Cosa trovate qui – avvertenze

Bene, vi abbiamo indicato la principale fonte di informazioni: completissima, ma anche di non immediata consultazione. Sul sito del Ministero si rischia infatti di avere un surplus di informazioni e di essere colti da “ansia” da viaggio per i troppi rischi paventati, cautelativamente, anche se remoti, praticamente in tutte le destinazioni del Mondo.

Qui di seguito proviamo a fare un ulteriore step, incrociando i dati della Farnesina con la nostra esperienza di viaggiatori e andiamo a riassumere in maniera semplificata quelli che sono i principali rischi che si possono incontrare in viaggio, indicando le zone che presentano quei rischi, e poi andiamo ad analizzare alcune mete tra le più gettonate.

Le informazioni qui riportate sono quindi prese direttamente da Viaggiaresicuri e integrate con esperienze personali, e vanno usate come indicazione, a vostro rischio e pericolo, e sempre integrate con ulteriori riscontri, in particolare per quanto riguarda aggiornamenti e ultime notizie, che trovate in tempo reale direttamente su Viaggiaresicuri.
Le notizie di questo articolo sono aggiornate alla data che trovate in fondo.

Malattie e rischi per Situazioni igienico-sanitarie

Vediamo qui di seguito un estratto dei principali rischi sanitari nel Mondo e le relative zone soggette a rischio.

Febbre Gialla

La febbre gialla è una malattia infettiva trasmessa da una zanzara. Prima di partire verso qualsiasi zona a rischio, vi consigliamo di recarvi in una Asl di riferimento per controllare il vostro libretto delle vaccinazioni. Quanto riferito dal Ministero della Salute e dal sito della Farnesina, la vaccinazione della Febbre Gialla risulta necessaria ed obbligatoria verso tutte le zone dell’Africa Sub Sahariana, come Angola e Congo, dove sarà possibile accedere soltanto dopo essere stati vaccinati.

Vi suggeriamo di fare particolare attenzione se riterrete di estendere il vostro viaggio verso paesi limitrofi: rischiereste di non poter uscire dall’aeroporto, se non vaccinati contro questa malattia, ancora mortale in alcune zone. Si dovrebbe informare anche chi è diretto in America del Sud, visto che stati come il Paraguay e alcune zone dell’Argentina, del Brasile, del Perù e della Bolivia sono a rischio elevato. Secondo quanto indicato, non si registrano casi in Asia.

Malaria

Anche la malaria è una malattia infettiva trasmessa da una zanzara. Per questo, vi suggeriamo di non sottovalutare la profilassi antimalarica per chi si reca nelle zone dell’Africa Centrale e nelle isole limitrofe come, ad esempio, Zanzibar. Questa malattia è diffusa anche in alcune zone dell’Asia e nell’America Centrale.

Purtroppo la malaria è ancora una cruda realtà, e dovrete essere consapevoli che non esiste un vero e proprio vaccino. La profilassi può essere una prima arma di difesa, ma molto blanda. Quindi vi consigliamo di attrezzarvi con spray anti-zanzare e vestiti lunghi per proteggersi da eventuali punture: la cosa migliore sarebbe quella di indossare lunghi vestiti bianchi che, sembra, siano in grado di allontanare le zanzare. Secondo quanto indicato dalle statistiche del sito Viaggiare Sicuri, la situazione non è così critica durante l’inverno, vale a dire la nostra estate: quindi se vi recate in Africa durante l’inverno australe non dovreste avere alcun problema al riguardo.

Schistomiasi

Nelle zone più povere dell’Africa non mancano malattie più rare e meno conosciute, ma spesso altrettanto pericolose e mortali. Il sito della Farnesina avverte tutti quei viaggiatori diretti in Africa Centrale e in alcune zone del Sud Est Asiatico della presenza di un piccolo parassita che provoca una malattia chiamata schistomiasi. Il Ministero della Salute avverte che non c’è un vaccino specifico, quindi l’unico modo per non essere esposti è quello di non immergersi in acque più o meno stagnanti, quali i laghi, i fiumi e gli stagni.

Dengue

Sul sito della Farnesina avvertono che una malattia molto diffusa in tutta l’Africa, ma anche nel Sud Est Asiatico, in America Centrale, in Sud America e in Australia è la dengue. Purtroppo anche in questo caso non esiste un vaccino che possa difendere il viaggiatore. Quindi il Ministero della Salute suggerisce di viaggiare sempre coperti, con pantaloni e magliette lunghe, utilizzando repellenti cutanei e zanzariere durante la notte.

Colera

Quasi debellata anche in tanti Paesi dell’Africa Centrale, in qualche zona il Colera è tornato a colpire. A differenza delle altre malattie infettive trasmesse per mezzo di una zanzara, il colera viene trasmesso attraverso un batterio che danneggia la mucosa intestinale. Sul sito Viaggiare Sicuri, a tutti i viaggiatori diretti verso l’Africa Centrale che potrebbero avere contatti con la popolazione locale, viene consigliato il vaccino, somministrato per via orale.

Tifo

Quello che abbiamo detto sul colera vale anche per il tifo: è una malattia infettiva che si trasmette attraverso il batterio della Salmonella. Si può contrarre attraverso acqua contaminata e contagio diretto. Per questo sul sito Viaggiare Sicuri consigliano il vaccino, soprattutto per tutti quei viaggiatori che si recano nelle zone dell’America Centrale, Sud Est Asiatico, Africa e Sud America.

Epatite A

Il Ministero della Salute descrive l’Epatite A come una possibile malattia infettiva mortale. Si può contrarre attraverso il cibo crudo contaminato, soprattutto molluschi crudi o poco cotti che provengano da acque contaminate. E’ una malattia diffusa più che altro nelle zone rurali, ma è possibile contrarla anche in zone dove ci sono buoni standard turistici.
E’ per questo che sul sito della Farnesina Viaggiare Sicuri, consigliano il vaccino a tutti i viaggiatori. E anche a chi non viaggia!

Epatite B

L’epatite B è una malattia altamente diffuso che si trasmesse con il sangue e altri fluidi corporei. Sul sito Viaggiare Sicuri segnalano che il vaccino dà la totale immunità alla malattia. Per questo motivo, prima di partire vi consigliamo di recarvi presso la vostra ASL per controllare il vostro calendario vaccinale. Soprattutto se avete intenzione di viaggiare verso l’Asia, l’Africa e alcuni Paesi del Centro America.

Disturbi intestinali

La “rinomata” diarrea del viaggiatore accompagna nella maggior parte dei casi chi viaggia, e non è un caso: basta cambiare aria, acqua e tipo di alimentazione per creare uno scombussolamento più o meno intenso al nostro corpo.

In qualsiasi Paese con standard igienici inferiori al nostro,  vi suggeriamo di consumare solo acqua in bottiglia sigillata (anche per lavarsi i denti!), evitare di consumare cibi crudi come frutta e verdura e non bere bevande che contengano ghiaccio. Ovviamente queste piccole accortezze sono utili più che altro nel caso ci si rechi in paesi quali l’Africa, comprese le zone turistiche come l’Egitto, Zanzibar, Marocco e Tunisia. Lo stesso vale per il Medio Oriente, l’Indocina e il Sud America.

Zone soggette a rischi Meteorologici secondo Viaggiare Sicuri

Ormai abbiamo imparato che possono accadere eventi catastrofici di proporzioni “da film”. Per quanto sia improbabile trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato, è bene conoscere alcune peculiarità di determinate zone e periodi dell’anno.

Tifoni ed Uragani

Vi suggeriamo di prestare particolare attenzione a quelle zone interessate dagli uragani. Si tratta in particolar modo dei Caraibi, da giugno a settembre, e tutte le zone del Sud Est Asiatico e dell’Oceania.

Da osservare con particolare attenzione le porzioni di Paese affacciate sulle coste, visto che sono capitati degli eventi avversi che hanno spazzato via intere zone costiere. Questa è una condizione che si può prevedere con un anticipo di qualche giorno anticipo, quindi vi consigliamo di informarvi con cura prima di organizzare un viaggio in un luogo ritenuto a rischio meteorologico. Si possono anche controllare gli eventi degli anni precedenti, in modo da avere un quadro più che completo della situazione nel vostro periodo.

Piogge Monsoniche

Di regola non sono molto dannosi o pericolosi a meno che non vi troviate in zone montuose: prima di partire controllate le condizioni del meteo nelle zone a rischio come le Ande, il Tibet, ma anche il Myanmar e le zone situate nella zona equatoriale: ci sono delle stagioni in cui partire può risultare particolarmente problematico e davvero pericoloso, per via di smottamenti ed inondazioni causati da forti ed intensi acquazzoni.

Terremoti

Le zone segnalate come quelle più a rischio sono senz’altro il Giappone e la costa occidentale americana: in realtà in entrambi questi Paesi sono state messe in atto delle forti misure di prevenzione, tali da minimizzare molto il rischio di gravi accadimenti in seguito ad un terremoto.

Così non è per molte zone Italiane, soggette a forti scosse di terremoto, dove non sono mai state attuate misure di prevenzione sugli edifici. Questo è il classico caso in cui ci si sente in pericolo in viaggio per qualcosa di cui, in realtà, siamo fortemente più a rischio a casa nostra!

Vulcani

Sparsi per il mondo ci sono ancora molti vulcani attivi ma ancora una volta non dobbiamo dimenticarci di casa nostra. Basti ricordare l’Etna e lo Stromboli che ogni anno regalano intense colate laviche di solito innocue. Un vulcano potenzialmente esplosivo, è invece il Vesuvio.

Spostandosi verso altre zone, altri vulcani attivi da tenere presenti prima di organizzare un viaggio sono il Krakatoa  e il Tambora in Indonesia, il Nevado del Ruiz in Colombia e il Pinatubo nelle Filippine.

Farnesina Viaggiaresicuri
Viaggiare in sicurezza è importante, specie se si è da sole! Per questo è importante fare tesoro delle informazioni della Farnesina sul sito Viaggiaresicuri

Viaggiare Sicuri: Paesi con Instabilità Politica

Qual’è il rischio? Ce ne sono vari: dal rimanere bloccati per motivi diplomatici, al patire una riduzione dei servizi essenziali, fino al ritrovarsi in una manifestazione di piazza, più o meno movimentata, che potrebbe sfociare anche in una sommossa se non addirittura in un golpe o guerra civile, come accadde in Turchia nel 2016.

Situazioni di instabilità interna

In questo momento è davvero difficile riuscire a scindere le problematiche interne di una nazione dalla situazione politica internazionale. Comunque si notano situazioni pericolose nella fascia africana del Congo, Burkina Faso e Burundi, dovuti a sommosse interne. Ovviamente ancora ad alto rischio sono sia il Mali che il Malawi, dove c’è il serio rischio di atti violenti contro i turisti.

Un suggerimento per chi parte per il Nord Africa: informatevi bene prima della partenza in zone come la Tunisia e l’Egitto. In questi Paesi sono ancora vive le rivolte politiche interne che si sono susseguite nell’ultimo anno e il rischio di forti disservizi o violenze rende delicate tali zone. Idem, con dispiacere, per le zone del Mar Rosso, specie quelle di confine come sul Sinai. Meno problematico dovrebbe essere un viaggio in Marocco, anche alla luce di quanto detto sul sito della Farnesina. Ne parliamo più approfonditamente dopo.

In questo momento viene segnalata anche l’India come paese a rischio per sommosse interne dovute a manifestazioni per le donne, ma come indicato sul sito della Farnesina, la situazione potrebbe risolversi nel giro di poco tempo. Da non prendere alla leggera, poi, alcuni stati sud americani il Suriname, abbastanza tranquilla invece la Colombia. Attenzione invece alle agitazioni politiche in Venezuela.

Situazioni di terrorismo islamico

Purtroppo non è possibile prevedere quali sono le zone a rischio, visto che la matrice islamica colpisce senza preavviso nelle zone più disparate. Quindi, in verità, c’è da ben poco da fare, perché in linea del tutto teorica sono a rischio tutti i Paesi Europei, quindi ivi compresa casa nostra! Ovviamente sono più esposte le capitali, dove si concentrano la maggior parte dei turisti e rappresentano anche dei forti simboli: stiamo pensando a Parigi, Londra, Berlino, Madrid, Roma.

Sconsigliamo sicuramente la Libia, la Siria e anche lo Yemen, dove purtroppo sono tristemente noti i rapimenti di turisti a causa di tribù non controllate dallo Stato. Fattibili i viaggi in Terra Santa e in Giordania, ma infornandosi bene ed evitando di addentrarsi fuori dei circuiti turistici.

Abbastanza sicura anche la penisola Araba, ivi compresi gli Emirati, l’Oman, ed il Qatar, pure al centro di dispute politiche locali aventi per oggetto proprio un presunto sostegno alle attività terroristiche internazionali.

NB: Non chiedeteci consigli se questa o quella meta siano sicure rispetto al rischio attentati, perché è impossibile dare una risposta!

Dittature e Amministrazioni con “Pugno di Ferro”

Segnaliamo la difficoltà di organizzare un viaggio in Corea del Nord ed Iran, che però non sono mete pericolose. Se vi attirano, andate, ricordando che per la Corea del Nord attualmente è obbligatorio andare con gruppi organizzati.

Meglio evitare invece l’Afghanistan, l’Iraq e il Bangladesh. Negli ultimi tre si sono registrati atti di violenze incontrollata, soprattutto contro i viaggiatori.

Vi ricordiamo infine che sono totalmente vietate ai non-musulmani, le zone sacre della Mecca.

Le mete che mettono più “ansia”

Andiamo ora a fare una veloce analisi di alcune mete gettonatissime dagli Italiani, e che destano particolare preoccupazione.

Tunisia

Sul sito di Viaggiare Sicuri avvertono che la Tunisia è un Paese particolarmente a rischio per quanto riguarda gli attacchi terroristici ai danni dei turisti. Anche se le operazioni di polizia sono frequenti, così come sono diffusi i posti di blocco e di controllo, la Farnesina avverte i viaggiatori che la Tunisia è influenzata anche da una forte instabilità interna, causata da una decisa precarietà economica.

Tuttavia, dal sito Viaggiare Sicuri, si evince che la Tunisia non è Paese totalmente sconsigliato: villaggi e resort per turisti godono ancora di una certa sicurezza interna. Chi vuole avventurarsi oltre lo dovrà fare con guide esperte a proprio rischio e pericolo.

Marocco

In linea di massima, il Marocco gode di una certa stabilità interna ed è considerato dalla Farnesina abbastanza sicuro e non troppo a rischio per i turisti, soprattutto se si seguono i classici itinerari turistici tra Marrakesh, Fez e zone limitrofe.

Sconsigliato assolutamente il recarsi al confine tra Mali e Mauritania a causa dell’instabilità dei due Paesi e nelle zone montuose del Ref dove viene coltivata la droga ed è possibile imbattersi in criminalità locale. Sul sito Viaggiare Sicuri avvertono, comunque, che il rischio terrorismo è presente, soprattutto nelle zone che possono essere frequentate da occidentali, ma che, ovviamente, è impossibile prevederne gli esiti.

Israele

Israele è considerato un Paese abbastanza sicuro e l’unica zona sconsigliata ai nostri connazionali è la Striscia di Gaza, sempre interessata da forti sommosse e attacchi terroristici. Gerusalemme e la Terra Santa sono zone sempre più aperte al turismo di massa e, gli unici momenti di instabilità sono avvenuto in seguito al trasferimento dell’Ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme. La probabilità di attacchi terroristici ai danni dei turisti è molto basso, ma comunque sul sito della Farnesina raccomandano di prestare la massima attenzione.

Giordania

A dispetto della sua posizione, tra la Siria e l’Iraq, la Giordania è considerata abbastanza sicura. Sul sito della farnesina avvertono che comunque anche questa zona, come l’Europa e il Resto del Mondo del resto, non è esente da attacchi terroristici, anche se questi sono rivolti lontano da siti turistici. Ovviamente sul sito raccomandano fortemente di non recarsi al confine con la Siria.

Turchia (Istanbul)

A causa della forte instabilità politica interna, le misure di sicurezza in tutta la Turchia sono state rafforzate. Questo non la esenta da sommosse e assembramenti anche se avvengono lontani da siti turistici o a danno dei turisti stessi.

Purtroppo quello che interessa il Paese sono gli attacchi terroristici ai danni degli occidentali: spesso sono stati registrati allarmi nella zona di Istanbul e Ankara. Per questo motivo sul sito della Farnesina avvertono i turisti di tenersi sempre informati sulla situazione del Paese e di evitare di partecipare a manifestazioni, celebrazioni e altri eventi per evitare situazioni simili a quelle che accaddero durante i festeggiamenti del capodanno 2016/2017.

La situazione politica, dopo il fallito golpe del 2016, con un giorno di guerra civile, sembra invece piuttosto stabile e consolidata.

Emirati Arabi Uniti – Qatar – Oman

In Medio Oriente non risultano particolari problemi riguardo la sicurezza interna. Basta, innanzitutto, rispettare la cultura ospitante ricordandosi della forte matrice islamica che la contraddistingue. Particolare rispetto andrà portato durante il Ramadan.

Anche il Qatar, messo sotto embargo dai Paesi limitrofi nel 2017, gode di una buona stabilità interna.

Parigi

La capitale Francese è da anni uno dei luoghi più tristemente “caldi” del pianeta. I rischi principali sono:

  • Un alto numero di attentati: ma è impossibile prevedere se e quando ce ne saranno ancora
  • Proteste di piazza molto accese, vedi movimento “gilet gialli”
  • Criminalità comune, specie nelle zone turistiche

Se volete approfondire, vi suggeriamo di leggere qui: sicurezza a Parige e zone da evitare, nell’altro nostro blog dedicato ai viaggi brevi.

Viaggiare Sicuri è importante!

Per avere una lista sempre aggiornata dei Paesi a rischio per i viaggi, vi ricordiamo il sito di riferimento: www.viaggiaresicuri.it sito ufficiale della Farnesina – Ministero degli Esteri, dove su di un mappamondo sono segnalati in diretta i Paesi con problemi, aggiornati in tempo reale.

Preoccupato per il tuo viaggio?

Sotto ad ogni pagina del nostro blog, trovate sempre il modulo per inserire i vostri commenti: questa è una delle sezioni nelle quali scrivete di più! La cosa ci fa piacere, anche se è sintomo di una certa ansia da viaggio, che invece vorremmo scongiurare. In particolare, per le domande legate al rischio di terrorismo, sulle quali è molto difficile dare una risposta, di qualsiasi tipo!

Se avete dubbi o richieste di consigli, chiedete liberamente, ma ricordatevi che le risposte provengono sia dai dati del Ministero che dalle esperienze di altri lettori e dai viaggiatori esperti del nostro sito, i quali non si assumono alcuna responsabilità e non sono in alcun modo collegati al portale Viaggiare Sicuri ne’ alla Farnesina.


412 commenti

VUOI SCRIVERCI PER UN CONSIGLIO? TROVI IL MODULO A FINE PAGINA, OPPURE RISPONDI AGLI ALTRI TUOI MESSAGGI
  1. Carla

    Un viaggio in Guatemala e Belize presenta rischi ? Ho letto su alcuni blog di attacchi da parte di banditi ai bus turistici e di problemi anche con la polizia locale poco affidabile. Sono notizie vere?
    grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Tutto il Centro e Sud America è soggetto a quei problemi: bisogna valutare bene le specifiche zone.

  2. Simona

    Salve vorrei un consiglio…mia figlia ha prenotato una vacanza a sharm dal 23 febbraio al 2 marzo 2019! È ancora pericoloso come dicono oppure si può forse stare tranquilli? Grazie x la risposta!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ma non c’è una risposta!

      • Simona

        Salve…in che senso non c’è una risposta?

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Premetto che do per scontato che tu ti riferissi al rischio di attentati. Come ricordiamo sempre, non è possibile dare una risposta sensata alla domanda secca se “è pericoloso” oppure “si può stare tranquilli”, ne’ per Sharm, ne’ per Roma o Parigi.

  3. vincenzo

    buongiorno , dovrei andare nelle filippine a marzo , so che e’ molto pericoloso a sud , nell isola di mindanao ,posto che io non visitero’ .
    Cosa consiglia o sconsiglia la farnesina per l isola di luzon e mindoro?
    grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Più che domandare qui, suggerisco di tenersi costantemente aggiornati sul sito ufficiale Viaggiaresicuri.

  4. Micaela

    Salve, vorrei andare a Parigi nel week-end del 12-14 luglio, dite che sarà pericoloso?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Sicuramente ti riferisci ai festeggiamenti per la Festa nazionale Francese del 14 luglio. Sfortunatamente, è un’altra di quelle domande alle quali non è possibile dare una risposta.

  5. Adriano Alonzo

    Salve vorrei sapere se il Gambia e un posto sicuro per una vacanza in Africa?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Premesso che non è “sicura” neanche la nostra casa, il Gambia presenta minori criticità rispetto ad altri Paesi Africani: è comunque esposto al rischio terrorismo come tutte le zone Sahariane e ad una (micro)criminalità diffusa.

  6. Valentina

    Buonasera, io e il mio futuro marito vorremmo andare in Kenya per il viaggio di nozze. L’ agenzia ci ha detto che le vaccinazioni non sono necessarie. Cosa consigliate? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Suggerisco di chiedere un parere specifico per voi al centro vaccinazioni della vostra ASL/USL.

  7. Maria Di Massa

    Buonasera,a mia figlia studentessa universitaria interesserebbe un viaggio nell’ambito di un progetto di cooperazione internazionale.Al momento le destinazioni disponibili sono Fortaleza in Brasile o una località che non ricordo in Romania.Sono mete consiconsigliabili per una ragazza che viaggerebbe sola? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Direi di no in linea generale, poi è ovvio che bisogna vedere cosa va a fare e dove. Fortaleza è nel nord del Brasile, in una zona decisamente più tranquilla rispetto alle grandi metropoli, dove c’è una criminalità altissima. Anche se recentemente sembra esserci una escalation di criminalità anche li, purtroppo.
      La Romania è ormai Europa.

  8. rita s.

    Stiamo pensando di fare un viaggio nel prossimo mese di agosto in IRAN con nostro figlio di 14 anni, l’Iran classico, con autista/guida locale. Volevamo sapere se ci sono problemi di sicurezza e se è vero che dopo questo tipo di viaggio ci sarà precluso il visto di ingresso negli USA.
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Sulla sicurezza non mi pronuncio, mentre il secondo problema esiste, ma non è così automatico. Il visto dell’Iran preclude il rilascio dell’ESTA, che è una sorta di visto “semplificato” per gli USA; e si dovrà piuttosto passare per il rilascio di un visto tradizionale, tramite il consolato. In genere viene rilasciato.

  9. Federica

    Ciao Marco come sarà la situazione a Marrakesh in agosto? Mi piacerebbe andarci 4/5 giorni facendo l’escursione di 3 giorni nel deserto, è sconsigliato come periodo o può andare? Grazie mille

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Parlando del clima, troverai molto molto caldo.

  10. Tanja

    Volevo dare tutta la mia solidarietà a Marco dello staff per la pazienza che ha a rispondere a domande stupide come la previsione di attentati o terremoti o altro nel mondo………se si hanno tante paranoie meglio stare a casa ….buon lavoro …..

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Grazie Tanja! Comunque le domande non sono mai stupide, in quanto la preoccupazione per i rischi di un viaggio è sempre un problema molto serio. A chi ci fa questo tipo di domande, noi rispondiamo cercando di far riflettere sul senso stesso della preoccupazione, non certo di fugarla con rassicurazioni, che sarebbero inopportune.

  11. Bruna

    Buongiorno
    Io e mia figlia partiamo per pushkar, India del nord, dall’11 al 26 marzo. Abbiamo deciso di partire solo un paio di settimane fa. Il centro vaccinazioni di lecco ha solo posti disponibili a marzo, ma a quel punto sarebbe inutile vaccinarsi visto che occorre qualche settimana prima che il vaccino cominci a fare effetto.
    Ci terrei a fare i vaccini più importanti, consigliati ma facoltativi. Esistono altre strutture che somministrano vaccini, oltre all’asl locale di residenza?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      E’ sempre molto difficile: una via può essere quella di prenotarli ed acquistarli privatamente in farmacia, ma la reperibilità dipende da quali vaccini si cercano.

  12. Michele Luparella

    Salve ho prenotato una settimana a Sharm el Sheik la settimana di ferragosto… Siccome vado in egitto è d’obbligo andare a vedere le piramidi.. Ci sono pericoli in quella zona? O posso stare tranquillo??

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ti confermo che vi sono stati numerosi episodi ostili nei confronti dei turisti. Come annunciato, a breve scriveremo un paragrafo su Egitto e Mar Rosso.

  13. Antonella

    Il mese prossimo io e altre amiche andremo in Giordania… siamo 4 donne, possiamo stare tranquille?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      A voi Antonella, rispondo provando a farvi fare una riflessione. Ma davvero stareste tranquille per un semplice SI in un blog? E viceversa, rinuncereste al viaggio per un NO?
      I rischi, nei viaggi come nella vita, no si possono annullare ma minimizzare, e questo lo si fa in primis informandosi, ancor di più in zone dalla cultura diversa dalla nostra come appunto in Giordania.

  14. Rubio

    Buonasera, dovrei partire a metà marzo per Il Cairo, in occasione di un concerto che si terrà alle piramidi di Giza. Trattandosi di una grande manifestazione temo possa fungere da richiamo per attentati terroristici. Vorrei partire ugualmente, ma anche essere consapevole di quali siano effettivamente i rischi. Sapete per caso se in occasioni di questo genere e per eventi di questa portata, per esempio, intensificano ancor più la sicurezza?

  15. Simo

    Salve,
    Io ad agosto dovrei andare a Sharm el sheikh, in un villaggio. È sicuro!?
    (2 anni fa sono stato a Marsa Alam senza problemi nonostante le voci dicessero fosse pericoloso)

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Che tipo di pericoli temevi (e temi) di trovare?

      • Simo

        Ho letto in generale di pericoli legati a terrorismo e rivolte politiche..

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          In genere le agitazioni di piazza si svolgono nelle città: dai resort nulla si vede. Quanto al terrorismo, come ricordiamo sempre, non possiamo certo noi rassicurare.

  16. Jessy

    Buona sera volevo avere notizie sulla sicurezza in Ucraina..so che il clima politico non è dei migliori.
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ci sono alcune zone contese, ma la capitale è sicura.

  17. Gabriela Antonini

    Vorrei andare insieme a mio marito in Uzbekistan, nel mese di agosto, partecipando ad un viaggio organizzato.
    E’ un paese sicuro, considerando che visiteremmo solo le città più importanti? Ho visto che non ci sono vaccinazioni obbligatorie, ma molte consigliate. E’ bene farle tutte o privilegiarne alcune come epatite A e B e meningite? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Suggerisco di rivolgere queste domande al tuo centro vaccinazioni, che ti darà una consulenza sulla base della tua cartella clinica e situazione specifica.

  18. Ginevra

    Salve,Zanzibar durante l’estate può essere considerata sicura?premetto che alloggerei in un villaggio vero e proprio a Jambiani per svolgere del volontariato sociale

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Viste le numerose richieste per Zanzibar, scriveremo un paragrafo anche per questa meta. Trovi intanto info in risposta ad altri commenti.

  19. Cecilia

    Dovremmo recarci a Marrakech a breve com’e La situazione. ? Grazie

  20. Alessandro

    Ciao, noi vorremmo effettuare un tour dell Iran ma abbiamo timore per la instabilità politica internazionale. Sapete dici il livello di pericolosità?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Dipende moltissimo dalle zone toccate dal tour.

      • maria antonietta contini

        in un viaggio a marzo in Iran, le zone toccate dal tour sono teheran-kashan-isfahan-yazd-persepoli-shiraz, viste le ultimissime notizie degli scontri in siria fra postazioni iraniane e israeliane è consigliabile annullare viaggio? O in questi casi sarà la stessa agenzia organizzatrice ad annullare tutto? Grazie per eventuali risposte

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          La situazione è in divenire e bisogna tenersi aggiornati. la fonte la sappiamo, e anche il tour operator deve essere una fonte affidabile e aggiornata (ma verificate anche da soli, che nel dubbio è meglio).

  21. Daniela

    Salve, vorrei fare un viaggio in Armenia, naturalmente un tour, cosa dice la Farnesina in quanto a pericolosità? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      E’ un Paese abbastanza sicuro che presenta però numerose piccole criticità delle quali è bene leggere, appunto, sul sito Farnesina. In particolare, ci sono alcune zone di confine da evitare, una condizione delle strade non ottimale e preoccupa anche una vecchia centrale nucleare, peraltro a poca distanza dalla capitale.

  22. Chiara

    Vorrei andare in Kenya a fine marzo precisamente a Watamu in un villaggio turistico…è una zona pericolosa? È sicuro fare un safari o è sconsigliato? C’è la possibilità di contrarre malattie particolari?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non si può rispondere “sicuro” o “pericoloso” per una meta come il Kenya: dipende dove si va, cosa si fa, come ci si comporta. Quanto al rischio sanitario, chiedete informazioni al vostro tour operator, soprattutto per quanto riguarda il safari: dipende infatti dalle zone toccate.

  23. Anna

    Buon pomeriggio, io è mio marito stavamo pensando di andare con i nostri ad Aprile in Egitto è consigliabile o meglio non rischiare dato gli attentati passati?

  24. Margherita

    Vorrei fare un viaggio a fine febbraio a Istanbul per 5/6 giorni. Vorrei sapere se posso considerarla una meta sicura e andarci senza timore.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Anche questa domanda pone in imbarazzo chi deve rispondere. Non esiste una risposta SI o NO. Di quali pericoli hai timore? Criminalità? Ce n’è come in tutte le capitali, e in più ci sono alcuni quartieri caldi, ad Istanbul. Attentati? Impossibile fare previsioni.

  25. Benedetta

    Buon giorno,avrei in programma una vacanza in maggio a Marsa Matrouh, è rischioso?? Meglio cambiare destinazione?? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      A breve su questa pagina, una guida approfondita per il Mar Rosso e l’Egitto.

  26. FLORIANO

    Buongiorno: vorremmo partire per ZANZIBAR febbraio: problemi di sicurezza? vaccini necessari? avvertimenti?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Zanzibar è relativamente un posto sicuro, ovviamente considerando che si tratta di un’isola poverissima al di fuori dei resort. Quanto alla situazione sanitaria, ogni tanto ci sono avvertimenti, soprattutto per il colera: meglio consultare le ultime news sul sito della Farnesina.

  27. giorgio

    A marzo ho deciso di fare un tour in bici da solo in Marocco,Tangeri,chefchaouen,fes,marrakech,essaouira
    casablanca,cosa dici ? vado tranquillo ? ho gia’ preso i biglietti dell’aereo

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Vista la grande richiesta per il Marocco, a breve inseriremo un paragrafo esaustivo su questa meta.

  28. Giovanna

    Armenia,Georgia e Turchia in camper,si può fare con mezzo lungo 7 mt? Sono luoghi pericolosi? Grazie mille!!!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Dipende dalle zone specifiche, ad esempio al confine della Georgia ci sono zone non riconosciute, praticamente in stato di guerra. Devi studiare un itinerario preciso e riscontrarlo.

  29. enrico peotta

    Salve, nel sito della dfae ho visto che viaggiare in libano comporta dei rischi. Vorei sentire la vostra opinione a riguardo, dato che dovreo fare un viaggio A beirut. Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      In verità Beirut è una zona relativamente tranquilla al momento.

  30. Simona

    Simona dovrei andare a Rodi il prox giugno avete informazioni circa la situazione sanitaria in Grecia e nello specifico a Rodi? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Sanitaria? Direi nessun problema.

  31. Dina

    Buon giorno, vorremmo fare un viaggio organizzato in Turchia, sulle orme di San Paolo (Istanbul, Cappadocia, Antiochia, Efeso). I turisti corrono pericoli di terrorismo?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Anche a te ricordiamo che è praticamente impossibile pronunciarsi in merito al rischio terrorismo.

  32. Brus

    Salve vorremmo prenotare un tour guidato della Turchia, per il ponte 25 aprile 1 maggio, solo che siamo un po preoccupati per la nostra incolumità. È ancora un paese a rischio terrorismo? Ringrazio anticipatamente

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Direi che la Turchia ha alcune zone più soggette a rischi di altro tipo: suggerisco di verificare il vostro itinerario sul sito ViaggiareSicuri.

  33. Lisa Rivelli

    Salve è da tempo che vorrei visitare Gerusalemme e Tel Aviv.
    Vorrei andarci per il periodo di Pasqua ma sopraffatta da mille dubbi …

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Leggiti la scheda su Viaggiaresicuri e anche il nostro paragrafetto per provare a fugare qualche dubbio.

  34. Gio

    Buongiorno, sto organizzando un breve viaggio in Armenia (Yerevan e dintorni) per settembre. Mi preoccupa un po’ il pericolo terremoti ed eventuali episodi di instabilità interna. Secondo voi possiamo partire (relativamente) tranquilli? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Il sito della Farnesina attualmente non indica alcuna criticità particolare relativamente all’instabilità politica. Quanto ai terremoti beh… neanche i sismologi riescono a prevederli!

  35. Stefania

    Buon pomeriggio,vorrei chiedervi se a Parigi in questo momento è sicuro andarci dovrei partire con la mia famiglia e 2 persone non molto agili…che mi dite parto? O disdico?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      “non molto agili” è fantastico e rende bene l’idea delle vostre paure! Quando diciamo di “scappare” dalle manifestazioni, intendiamo “starne alla larga”, cosa che si fa senza correre, informandosi di dove sono previste ed evitando quelle zone.

  36. Vincenza

    Salve, la scuola di mia figlia sta organizzando un Erasmus per Instabul, per fine febbraio. Io sono un po’ scettica.. Che ne pensa?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Qual’è il tuo timore?

  37. rosy

    Salve ho prenotato un viaggio a marsa alam per i primi di febbraio famiglia al completo .pensa che sia abbastanza sicuro da poter partire con bambini al seguito? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Sicuro rispetto a quale pericolo?

      • rosy

        Sicuro dal punto di vista delle possibili manifestazione di forza da parte del terrorismo.

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Non è possibile fornire previsioni di rischio di attentati.

  38. Giuseppe

    Andare a Zanzibar fine gennaio è necessario qualche vaccino?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Dal sito della Farnesina, nessuna obbligatoria tranne quella contro la febbre gialla, ma solo se provenite da Kenya o Etiopia. Per il rischio sanitario, leggete bene le avvertenze su rischi di malattie trasmesse da zanzare, aids, colera.

  39. Nicola

    Salve, dovrei recarmi a Parigi per i giorni dal 1 al 3 febbraio, volevo sapere se consigliate di andare o se è meglio evitare, data la situazioni dei gilet gialli. Cosa consigliate?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Proviamo ad affrontare seriamente la questione: la tua domanda non ha alcun senso. Vediamo perché. In primis, in quanto si tratta di una situazione in divenire e non è possibile sapere cosa accadrà tra un mese. Poi, perché comunque le manifestazioni non coinvolgono tutta Parigi. E poi analizziamo: cosa succede? I feriti sono tra coloro che sono in prima fila nei cortei: non credo che avrai intenzione di stare li. Capitarci per caso è difficile, e comunque si può scappare. Che disagi potrebbero esserci? Champs Elysees chiusi qualche ora, qualche disservizio nei trasporti. Sono motivi validi per decidere di stare a casa? Di certo no, ma potrebbe esserlo l’ansia con cui ci si approccia al viaggio, su quella, non ci si può fare nulla.
      Anzi, si: riflettere sul fatto che tu vai li 3 giorni, ma a Parigi ci vivono 2,2 milioni di persone.

  40. Andrea Baldoni

    Buonasera,

    dovrei recarmi in Qatar a Doha a fine gennaio 2019.

    Ci sono particolari indicazioni medico sanitarie di cui tener conto o contro indicazioni legate alla sicurezza?

    Grazie…

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Direi di no, specie se rimani in città. Fuori c’è poco o niente (tutto deserto) e non credo che ci andrai, a meno che tu non vada per lavoro.

      • Andrea Baldoni

        Quindi non dovrei preoccuparmi eccessivamente per criminalità o terrorismo e simili…

  41. Matteo

    Ciao,
    valutate ancora sicuro viaggiare in Marocco dopo ultimo brutale rapimento e uccisione a scopo terroristico delle 2 ragazze Europee?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Dipende dove e come: stando nei circuiti turistici, ivi comprese le città, la sicurezza non è mutata.

  42. Ermy

    Buonasera, alla luce di quanto successo nei giorni scorsi in Egitto è consigliabile andarci o si teme che sia nuovamente una meta oggetto di terrorismo? Ovviamente non sto chiedendo di prevedere se ci saranno attentati o meno, ma quanto meno sapere se è meglio evitare di andarci o partire lo stesso e tenersi quanto più possibile lontani da manifestazioni, luoghi di culto, ecc..? Abbiamo prenotato per metà febbraio due settimane tra Il Cairo e Luxor. Grazie anticipatamente per i consigli.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ne abbiamo già un po’ parlato, ma comunque la risposta a questo genere di dubbi è sempre la stessa: impossibile dare un parere.

  43. Francesco

    Buona sera , alla luce dell’attentato in Egitto e precisamente nel Sinai di cui oggi ho appreso notizia in cui sono morte 4 persone e 10 terroristi arrestati ; desidero avere un consiglio in merito alla mia partenza programmata con amici per Marsalam il 19 gennaio . E’ il caso di andare , oppure meglio chiedere un cambio destinazione ? ( non so se ne possiamo averne diritto )
    Grazie ,
    Francesco

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non credo proprio che vi potrebbe essere riconosciuto un cambio destinazione ne’ un rimborso.

  44. Cristiano

    Buona sera volevo sapere cosa pensate dobbiamo partire per Sharm il 2 gennaio tre figli io e mia moglie cosa ne pensate visto quanto successo al Cairo ? Grazie

    • Simone

      Anche io il 2 gennaio dovrei partire per Sharm e siamo molto in dubbio se annullare o andare!! Alloggiamo all’eden village e non sappiamo veramente cosa fare e come comportarci

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      La notizia è davvero triste e preoccupante perché riaccende i riflettori sui rischi di questa area così amata dai turisti. Personalmente, a Sharm eviterei le escursioni in monasteri e luoghi religiosi, e forse anche i luoghi pubblici come il mercato.

  45. Paolo

    Viste le eruzioni vulcaniche di Etna e Stromboli, che informazioni o previsioni avete per i prossimi giorni al sud Italia? È sicuro o bisogna stare in allerta?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Siete fantastici! Vorresti una previsione di terremoto?

  46. Luisa

    Dovrei andare in Tailandia tra due settimane è sicuro?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Spesso cancello domande di questo tipo, ma stasera mi sento in vena di rispondere, e chiedo venia in anticipo se sembrerò polemico, ma vorrei essere costruttivo.
      La Thailandia (in effetti si può anche omettere la H), è una meta turistica diffusissima, con milioni di turisti da tutto il mondo. Può essere il posto più sicuro del mondo, oppure ci si può cacciare nei guai in un attimo. La risposta alla domanda è: DIPENDE: dipende dove si va e a fare cosa, dipende da come ci si comporta e come si interagisce con le persone. E soprattutto, dipende da qual’è il pericolo che si paventa: terrorismo, tsunami, guerre, sommosse, o magari un arresto. Il consiglio che vi do è: documentatevi attivamente e tenete il cervello acceso, prima e durante la vacanza, sempre, ovunque andiate, anche a Milano o a Roma, che alla fine, possono essere meno “sicure” di Bangkok.
      Se pensate di partire sicuri o con ansia per un SI o un NO in questa pagina, siete su un binario sbagliato.

  47. mauro

    buona sera,
    vorrei sapere se dopo l alluvione di novembre 2018 il sito di petra è visitabile e se ci sono eventuali problemi
    grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non ci sono particolari problemi.

  48. Valentina Monterotti

    Salve, io vorrei prenotare un weekend a Disneyland ma mio marito mi blocca con la paura attentati. Ora l’idea è di farlo tra fine febbraio ed inizio marzo. Per cui capisco che non si può prevedere nulla… Però sono altamente destabilizzata dalla scelta, più che altro perché viaggiano con bambini. Lei che ne pensa? È il caso di cambiare meta? Grazie.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Mi sta chiedendo se a fine febbraio ci sarà un attentato a Disneyland?

  49. milena

    Buongiorno ho prenotato per passare capodanno a Parigi, è sicuro? tra le proteste politiche e l’attacco terroristico a Strasburgo… stiamo valutando se annullare o andare ugualmente..cosa mi consigliate? grazie Milena

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      In genere cancelliamo questi post, ma ogni tanto ne lasciamo qualcuno come promemoria. Quindi, secondo te, noi possiamo prevedere un attentato terroristico?

      • Valentina

        Risposte un po’ troppo “spazientite” e arroganti per essere uno dello staff del sito. Mi è venuta voglia di non cliccare nemmeno una vostra pagina

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Prova a rispondere tu, Valentina, alla domanda di Milena.
          Una risposta sgarbata è l’unica cosa che io reputo sensata ad una domanda del genere, in quanto provo a far riflettere.
          Ritengo che una risposta di circostanza sarebbe vuota, perché ad una domanda del genere non si può rispondere: sarebbe di qualche utilità?

  50. Oriella Taribello

    Abbiamo programmato la prossima settimana tramite agenzia weekend a Parigi…
    L agenzia viaggi ci tranquillizza ma noi nn lo siamo per niente visti i disordini di questi giorni…. È interessante un vostro parere , grazie Oriella

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      La situazione è molto variabile ed è difficile dare indicazioni, se non quella di tenersi ben aggiornati. E ovviamente, stare alla larga da ogni assembramento e manifestazione!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)